Rivoluzione su quattro ruote

 

L’auto come oggetto del desiderio: il fascino del trasporto individuale motorizzato è antico come l’auto stessa.

faszination_auto_hauptbild_920px.jpg

Anche se nel frattempo è l’utilità quotidiana dell’auto a essere al primo posto per le nostre e i nostri connazionali, il mondo dell’auto e della trasporto individuale motorizzato continua ad affascinare tutti, giovani e meno giovani. Alcuni illustri esponenti del settore e del mondo politico, economico e sportivo ci spiegano cosa apprezzano di più dell’auto e del vettore strada.


Flavio Helfenstein, campione del mondo 2011 dei meccatronici d’automobili

«Sono il fascino per la tecnica e quello che c’è dentro l’auto che non smettono di entusiasmarmi. Sono praticamente cresciuto insieme all’auto, che mi divertivo a riparare già quand’ero all’asilo». Fonte: discorso per l’apertura del centro di formazione dell’UPSA di Olten ed estratto dai discorsi sulla formazione professionale di Lucerna del 22 marzo 2011 presso il Campus Sursee.

 

Dario Cologna

«Penso di essere il miglior esempio del fatto che guidare l’auto e voler bene alla natura non sono in contrasto tra di loro. Il mio obiettivo è combinare nel miglior modo possibile entrambe le cose: è per questo che ho accettato di diventare l’ambasciatore del CheckEnergeticaAuto. Mi piace guidare: quando tutto è programmato bene e non si è stressati, il viaggio in una bella auto non è solo comodo, ma anche rilassante». Fonte: servizio su Tele-Top del 25.09.2013

 

Lukas Hediger, medaglia di bronzo ai campionati mondiali delle professioni 2013

«La formazione nel settore svizzero dell’automobile è al top, come ha dimostrato la brillante prestazione della delegazione svizzera ai campionati mondiali delle professioni. La professione di meccatronico d’automobili pretende dalle persone in formazione una solida base scolastica, senza contare che anche in officina viene richiesto uno sforzo fisico non indifferente. L’importante è che i garagisti dimostrino ai giovani che le professioni dell’auto offrono buone opportunità di carriera». Fonte: intervista alla «Giornata dei garagisti svizzeri» 2014.

 

Doris Leuthard, Consigliera federale

«Per la mobilità il settore dell’automobile è molto importante, sia in veste di settore formato da collaboratori altamente qualificati, sia dal punto di vista della politica dei trasporti. Per superare le sfide che abbiamo davanti a noi, è necessaria l’interazione tra gomma e rotaia, che non dobbiamo usare per metterci uno contro l’altro». Fonte: AUTOINSIDE 02/2014.

 

Simon Trummer, pilota professionista serie GP2

«Per me la scelta di una professione nel settore dell’auto è stata naturale, perché mi permette di vivere a fondo la mia passione per i veicoli a motore. Quando ho tempo, mi piace occuparmi personalmente anche della mia auto. Quello che sono in grado di fare da solo, lo faccio da solo ancora oggi». Fonte: AUTOINSIDE 02/2014.


 
 

Johann Schneider-Ammann, Consigliere federale

«Da molti anni seguo e vivo di prima persona lo sviluppo dell’automobile. Spesso anche un ingegnere laureato come me si trova spaesato davanti ai sistemi altamente tecnologici comandati da microprocessori presenti nelle auto dell’ultima generazione, oppure quando si accende la spia della diagnosi sul cruscotto dell’auto. In questi casi ci vuole lo specialista». Fonte: AUTOINSIDE 03/2014.

 

Antonio Torres, migliore meccanico Ferrari del mondo

«Mi ricordo che sin da bambino sognavo di fare il meccanico. La meccanica mi ha sempre affascinato molto. Da mio padre ho ereditato invece la passione per le auto italiane. Il mio consiglio ai giovani? L’importante è avere molta iniziativa e dare sempre il massimo». Fonte: AUTOINSIDE 03/2013.



 

 

Videos

UPSA «Mission Possible» Cinema spot italiano


torna su