CEA: i piccoli gesti che fanno la differenza

11 ottobre checkenergeticaauto.ch – Nel 2016 era in pole position, nel 2017 si è fermata ai box e ora torna all’attacco: Amag Nyon è il newcomer CEA di settembre. 

tki. Amag Nyon non è un newcomer in senso stretto. Nel 2016 l’azienda vodese membro UPSA è già stata in pole position in termini di CheckEnergeticaAuto (CEA) messi a segno; poi, però, il garage sito sulla Route de Lausanne di Nyon e votato alla sostenibilità ha perso il grip. Ora però è tornato all’attacco e si è aggiudicato il titolo di newcomer CEA di settembre 2017.

Un titolo frutto del lavoro di squadra: i collaboratori di Amag Nyon, newcomer CEA del mese.

Un rapporto CEA/collaboratori di tutto rispetto
Se Garage Gisler AG di Erstfeld (99 Check), Turbotec GmbH di Altdorf (62) e Garage Moderne SA di Bulle (61) guidano la classifica di settembre, Amag Nyon brilla per il rapporto CEA/collaboratori. Il piazzamento tiene infatti conto non solo dei Check eseguiti ma anche del numero di collaboratori. E quando si tratta di eseguire il CEA, quelli di Amag Nyon non badano a sacrifici.

Il CEA, un gioco da ragazzi
Come spiega Tiago Oliveira, responsabile Aftersales di Amag Nyon, il Check è «un gioco da ragazzi». Ma ciò che lo convince di più del servizio proattivo di consulenza e manutenzione firmato CEA è il riscontro positivo della clientela: «I nostri clienti apprezzano soprattutto il fatto che li informiamo di nostra iniziativa su come ridurre il consumo di carburante e, quindi, anche le spese.»

La risonanza positiva dei clienti
Per Oliveira, il CEA ha non solo fidelizzato i clienti ma anche innescato un cambio di mentalità tra le fila di Amag Nyon: «Abbiamo notato che alcuni nostri collaboratori sono ormai sensibilizzati ai vantaggi del CEA, quindi alla riduzione dei consumi, e ai piccoli gesti che fanno la differenza». Questo cambio di paradigma si riflette nei rapporti con i clienti, che, a detta di Oliveira, «sono felici che l’opera di sensibilizzazione dei nostri collaboratori li renda più ricettivi alla guida sostenibile e parsimoniosa.»

Il CEA, fonte di affari
Per Amag Nyon il CEA ha un altro effetto positivo: «Quando spieghiamo al cliente i risultati del CEA, tocchiamo temi come la qualità e l’usura degli pneumatici», spiega Oliveira. Così si offre l’occasione di proporgli l’acquisto di gomme con un attrito minore o di accessori come i portabici e i box da tetto aerodinamici.

Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie