Salone dell’automobile 2019: senza Volvo

8 giugno 2019 upsa-agvs.ch – Una notizia raggela l’afa estiva: nel 2019 Volvo non parteciperà al Salone dell’automobile di Ginevra. È la seconda grande assenza nelle file dei costruttori dopo il due di picche di Opel nel 2018.


pd. Volvo Cars si ritira sempre più dagli eventi tradizionali del ramo dell’auto e fa invece leva su proprie iniziative per presentare a consumatori e media le sue novità a livello di prodotti, servizi e tecnologie. Così la casa svedese del segmento premium ha deciso di non partecipare al Salone dell’automobile di Ginevra 2019, in linea con la sua strategia di raggiungere nuovi gruppi target con manifestazioni fuori dagli schemi e organizzate dal costruttore stesso.
 
Volvo Car batte un’altra (e più mirata) strada comunicazionale per raggiungere il suo obiettivo: creare una nuova relazione con i suoi clienti – un cambio di paradigma che fa leva su iniziative inedite come i servizi in abbonamento per i proprietari di auto («Care by Volvo»). Il traguardo è istituire più di cinque milioni di rapporti diretti con i clienti entro la metà del prossimo decennio.
 
Volvo Cars aveva già utilizzato piattaforme alternative di comunicazione in occasione del recente lancio di alcuni nuovi modelli. La prima dell’inedito SUV compatto XC40, ad esempio, si è svolta nella cornice della settimana milanese della moda del 2017 mentre la V60, nuova station wagon di categoria media, è stata svelata nel cortile di una casa unifamiliare nella periferia di Stoccolma.
 
Alla fine di questo mese, inoltre, Volvo Cars farà debuttare la berlina sportiva S60 durante l’inaugurazione del suo stabilimento di produzione di Charleston (Carolina del sud), il primo aperto negli USA.
 
«I mutamenti del ramo automobilistico fanno nascere nuovi gruppi target per Volvo Cars e aprono nuove strade per mettere sul mercato prodotti e servizi», afferma Björn Anwall, Senior Vice President Strategy, Brand and Retail di Volvo Cars. «Quindi la partecipazione ai classici eventi del ramo non è più scontata. Per noi è più importante che le varie piattaforme comunicazionali trasportino al meglio i nostri messaggi e le tecnologie presentate creando la massima risonanza.»
 
Anwall aggiunge: «Con questa decisione non volgiamo per sempre le spalle alle fiere dell’auto. Crediamo che le manifestazioni come il Salone di Ginevra evolveranno ed è probabile che un giorno torneremo anche noi.»
 
Nella seconda metà del 2018 il rinnovamento del portfolio di Volvo Cars si concluderà con la S60, un processo iniziato nel 2014 con il lancio del SUV di classe superiore XC90. Da allora il gruppo ha registrato fatturati e utili da record per quattro anni consecutivi.
 
Ora il costruttore di auto di lusso entra in una nuova fase con la gamma globale di veicoli più forte della sua storia e si concentra sull’introduzione di innovazioni e servizi customer-centric.
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie