Stagnazione ai massimi livelli

11 aprile 2018 upsa-agvs.ch - I dati congiunturali delle aziende associate a SAA swiss automotive aftermarket rilevano uno stallo della timida ripresa registrata nel trimestre precedente. Se non altro, la previsione del trend non fa presagire peggioramenti.
 
pd. Rispetto a tutti i fattori della congiuntura, la quota di risposte positive (buono o soddisfacente) continua ad essere ragguardevole: quanto al fatturato è pari al 100%, al 95% rispetto ai ricavi e al 100% in corrispondenza dell’occupazione. Peccato che da questi valori, per quanto notevoli, emerga un sostanziale spostamento da «buono» a «soddisfacente».

Ecco i dettagli: Il numero di aziende che reputano buoni i ricavi è sceso del 20%, passando a quota 23% (trim. prec. 43%). Il 72% dei membri SAA si ritiene soddisfatto (trim. prec. 49%) mentre il 4% considera deludenti i ricavi (trim. prec. 9%).

In fatto di giro di affari si registra una situazione analoga. Il 38% dei membri SAA definisce infatti buoni i fatturati (trim. prec. 57%) mentre il 62% delle aziende li ritiene soddisfacenti (trim. prec. 36%). Ma è un altro il dato che rincuora: nessun intervistato ha definito deludente il giro d’affari (trim. prec. 6%).

Positivi anche i valori relativi all’occupazione, reputata buona dal 49% (trim. prec. 60%), soddisfacente dal 51% (trim. prec. 38%) e deludente dallo 0% (trim. prec. 2%).
 
Previsione del trend per il 2° trimestre 2018
I vari parametri rilevati nella previsione del trend non rivelano variazioni dello standard relativamente alto. Il 45% dei membri SAA si attende infatti fatturati in aumenti (trim. prec. 36%), il 53% non prevede variazioni (trim. prec. 57%) mentre un 2% si aspetta una contrazione (trim. prec. 4%). Quanto ai ricavi, il 23% conta di registrare un incremento (trim. prec. 17%), il 62% non si attende alcun cambiamento (trim. prec. 68%) e il 15% teme un calo (trim. prec. 15%).
 
In fatto di occupazione , il 28% si aspetta un miglioramento (trim. prec. 13%), il 72% non prevede variazioni (trim. prec. 85%) mentre nessun intervistato conta di vedere un peggioramento (trim. prec. 2%). Tra le aziende SAA nessuna si dice costretta a ricorrere al lavoro ridotto. Non si registrano variazioni nemmeno sul fronte dei futuri costi del personale.

Il 53% degli intervistati si attende un aumento dei costi del materiale (trim. prec. 64%), il 47% esclude variazioni (trim. prec. 34%) mentre nessuna azienda interpellata si attende un calo (trim. prec. 2%).
 
Valutazione
L’attuale andamento dell’economia svizzera è a dir poco entusiasmante. La congiuntura estera mette le ali agli scambi esterni mentre il contesto favorevole agli investimenti stimola la domanda interna. Alla ripresa della congiuntura seguono una sostanziale distensione del mercato del lavoro e un aumento moderato dei rincari.

Sulla scia di questo ottimismo, il Centro di ricerca congiunturale (KOF) dell'ETH di Zurigo e la Segreteria di Stato dell'Economia (SECO) pronosticano rispettivamente una crescita del PIL del 2018 del 2,5% e 2,4%, rettificando al rialzo le previsioni del trimestre precedente.
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie