„Con la campagna autunnale, volevamo salire anche noi a bordo del treno CEA.“

10 ottobre 2016 autoenergiecheck.ch/it - Nella sola seconda metà di settembre le filiali di Ernst Ruckstuhl AG di Affoltern am Albis, Zurigo e Winterthur hanno messo a segno complessivamente 76 Check, complice la campagna autunnale CEA.

„La campagna autunnale ci è sembrata l’occasione migliore per entrare nel circuito CEA“, così Kurt Giger, direttore dei servizi Sales e Aftersales di Ernst Ruckstuhl AG, spiega il perché dell’offensiva aziendale: „Volevamo salire anche noi a bordo del treno CEA“.

La disponibilità degli automobilisti a pagare c’è
Al varo della campagna, iniziata il 10 settembre, Giger e il suo team hanno lanciato una promozione con cui Ernst Ruckstuhl AG offre gratuitamente il Check se richiesto in occasione dell’ispezione; al di fuori dell’ispezione, invece, il CEA costa 25 franchi anziché 49. La promozione durerà fino al 31 ottobre. Kurt Giger: „Avendo pubblicizzato la promozione tramite newsletter, abbiamo potuto eseguire alcuni CEA al di fuori dell’ispezione“.


Affoltern am Albis.

Il CEA, un’illuminazione
La reazione dei clienti al CEA è sempre positiva. „Per molti è un’illuminazione. È come gonfiare di nuovo le ruote di una bicicletta dopo l’inverno - si nota subito che è molto più facile guidare quando la pressione è sufficiente“, racconta Kurt Giger, secondo cui già solo il fatto che il CEA consenta di tutelare l’ambiente e il portamonete mette comunque di buon umore il cliente. Giger aggiunge: „In questo modo i clienti percepiscono i garagisti anche come fornitori competenti di servizi per la mobilità“.


Winterthur.

Non c’è motivo di non eseguire il CEA
Per Kurt Giger una cosa è chiara: „Non c’è alcun motivo al mondo per cui i garagisti non debbano inserire il CEA nel loro programma di servizi“.


Zurigo.

Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie