Deliberate dal Consiglio federale agevolazioni per determinati veicoli elettrici

In data odierna il Consiglio federale ha decretato l’adeguamento delle disposizioni tecniche e delle norme della circolazione stradale per i sistemi di mobilità ad assistenza elettrica, quali monopattini elettrici e biciclette-risciò, per tenere maggiormente conto delle nuove tipologie di veicoli. Le modifiche delle ordinanze interessate entreranno in vigore a inizio giugno 2015.

Negli ultimi anni sono aumentate le immatricolazioni di veicoli a propulsione elettrica, fra i quali, a titolo esemplificativo, i monopattini autobilanciati (p. es. SegwayTM) e le biciclette-risciò con motore elettrico. Si tratta di veicoli difficilmente attribuibili a una delle categorie esistenti e quindi attualmente non opportunamente disciplinati dalle norme della circolazione stradale e dalle disposizioni riguardanti la licenza di condurre. Una lacuna a cui il Parlamento, con la mozione 12.3979 "Requisiti agevolati per la mobilità ad assistenza elettrica", ha incaricato il Consiglio federale di porre rimedio.

Novità: equiparazione alle biciclette elettriche
Le modifiche oggi decretate mirano a equiparare alle biciclette elettriche lente (fino a 25 km/h) i veicoli simili a monopattini elettrici e simili a risciò. I primi, veicoli autobilanciati che possono anche essere monoruota, vengono equiparati a tutti gli effetti e potranno per esempio circolare su piste ciclabili ed essere guidati a partire da 14 anni con il "patentino" per ciclomotori e da 16 anni senza. I veicoli simili a risciò, invece, equiparati solo parzialmente, saranno ammessi sulle piste ciclabili purché non più larghi di un metro. Per condurli sarà necessaria una patente di qualsiasi categoria di motociclette, una patente B (automobili) o una patente F (fino a 45 km/h), per cui si potranno guidare a partire dai 16 anni di età.

Una panoramica dettagliata della classificazione dei veicoli interessati dalla revisione può essere trovato qui («Riepilogo nuova suddivisione veicoli»). Il documento riporta le norme della circolazione stradale applicabili nonché le disposizioni tecniche e relative alla patente di guida dei veicoli in parola.

Un'ulteriore modifica riguarda le sedie a rotelle motorizzate, che in base alla normativa vigente possono circolare su marciapiedi e in altri spazi pedonali. Tale diritto è oggi legato al veicolo (sedia a rotelle) e non all'utilizzatore (persona con ridotte capacità deambulatorie). La nuova disciplina stabilisce chiaramente che in futuro soltanto le persone con ridotte capacità deambulatorie potranno utilizzare sedie a rotelle motorizzate e sistemi di mobilità ad assistenza elettrica (p. es. Segway) negli spazi pedonali, al fine di evitarne un uso indiscriminato su tali aree.

Le modifiche entreranno in vigore il 1° giugno 2015.


Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie