«È stata una bella sorpresa»

18 settembre 2017 upsa-agvs.ch - In Svizzera le microfiere sono un fenomeno piuttosto recente. Lo Swiss Automotive Show, ad esempio, è solo alla sua seconda edizione. Eppure Swiss Automotive Group (SAG), patron dell’evento, stila già un bilancio positivo. E anche gli espositori. Più di 5600 visitatori si sono informati sui prodotti più nuovi presso gli oltre 70 stand della manifestazione.​ 


Un successo: Joël Souchon, Sébastien Moix e Sandro Piffaretti stilano un bilancio positivo della microfiera Swiss Automotive Show organizzata da SAG.​

srh. Che gli organizzatori fossero un po’ tesi era più che comprensibile. La prima dello Swiss Automotive Show, celebrata l’anno scorso in occasione dell’inaugurazione del nuovo magazzino centrale, era stata un successo - ma allora era solo un evento regionale. Questa volta, invece, ha accolto i clienti SAG di tutta la Svizzera. Per presentare i loro prodotti ai visitatori gli oltre 70 espositori hanno allestito i loro stand nella parte posteriore dell’immenso deposito e in un tendone realizzato per l’evento. La mattina di venerdì si respirava una certa frenesia nel magazzino centrale. «È stata una bella sorpresa vedere quanti clienti sono accorsi», ha dichiarato Sébastien Moix, responsabile del marketing di SAG e del progetto fieristico. Basti pensare che alle 10 c’erano già tre autobus pieni di visitatori sul grande parcheggio aziendale - e lo Show non era ancora iniziato.

Sandro Piffaretti, CEO di SAG, e il suo vice Joël Souchon hanno battuto palmo a palmo la zona dell’evento per dare il loro personale benvenuto a tutti gli espositori e parlare un po’ con loro. E sentiti i feedbaack, il buon umore ha avuto la meglio: «I riscontri sono stati molto positivi e anche i nostri collaboratori sono entusiasti», ha spiegato Piffaretti. E Souchon ha aggiunto: «Tutto è organizzato in modo impeccabile e ciononostante si respira un’atmosfera disinvolta.» Il CEO e il suo vice non hanno quindi lesinato lodi a Sébastien Moix, responsabile dell’organizzazione e dell’esecuzione dello Swiss Automotive Show: «È il miglior responsabile del marketing del ramo dell’auto. È incredibile quello che è riuscito a realizzare con il suo team.»

 

Sind Hausmessen der neue Trend?

Die Swiss Automotive Show, die Hausmesse der Swiss Automotive Group, war mit 5670 Besuchern ein Erfolg. Auch Rhiag führt in diesem Herbst eine Hausmesse durch. Ist das der neue Trend, der sich auch durchsetzen wird? Uns interessiert Ihre Meinung!
 
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie