Le regole COMCO rimangono in vigore

Un respiro di sollievo per i garagisti svizzeri: grazie alle esperienze positive, la Commissione della concorrenza manterrà la Comunicazione Automobili, ormai consolidata da 10 anni. Una buona notizia per l'Unione professionale svizzera dell'automobile.

Alla decisione della Commissione della concorrenza (COMCO) hanno contribuito sicuramente due fattori: da un lato gli studi commissionati dall'Unione professionale svizzera dell'automobile (UPSA) e dall'altro le esperienze positive fatte con la Comunicazione Automobili. «Evidentemente la COMCO è giunta alla conclusione che la Comunicazione Automobili favorisce nel lungo periodo la concorrenza nell'ambito del settore automobilistico svizzero», afferma con soddisfazione Katrin Portmann, membro della direzione e responsabile del settore Commercio e comunicazione presso l'UPSA. Su questa base è opportuno mantenere dunque la regolamentazione esistente da 10 anni a questa parte. «Una concorrenza funzionante», secondo la Portmann, «è garante di prezzi di mercato equi». Inoltre, gli automobilisti continueranno ad avere la possibilità di richiedere interventi meccanici alle proprie autovetture nella loro autofficina preferita.

Le regole specifiche del settore garantiscono alle autofficine stesse libertà di pianificazione imprenditoriale e, dunque, sicurezza. Per i contratti di vendita e manutenzione degli veicoli si continuerà ad applicare tra l'altro un termine di disdetta minimo di due anni. Le autofficine continueranno ad avere la possibilità di vendere e effettuare la manutenzione su diversi marchi contemporaneamente.
 
Il comunicato stampa dell'UPSA è disponibile qui (tedesco) o qui (francese)
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie