Mercato internazionale dell’auto: A luglio Europa occidentale in lieve flessione, Cina a gonfie vele e USA invariati

23 agosto 2016 upsa-agvs.ch - Stando al VDA (associazione tedesca dell’industria automobilistica) l’andamento del mercato internazionale dell’auto a luglio è stato disomogeneo. Mentre la piazza cinese è lievitata del 30%, il mercato USA è rimasto ai livelli del 2015 e quello dell’Europa occidentale si è contratto lievemente.

Lo sviluppo dei cinque principali mercati dell’Europa occidentale si mostra frammentato: se in Spagna e Italia le vendite di auto nuove hanno toccato rispettivamente quota 107‘300 (+4%) e 136‘300 unità (+3%), il mercato britannico ne ha contate 178‘500, restando così ai livelli dell’anno precedente. In Germania le relative immatricolazioni sono scese del 4% a 278‘900 unità. La Francia ha incassato un calo di 133‘000 veicoli nuovi (-10%).

Ancora più disomogeneo è stato l’andamento dei mercati minori dell’Europa occidentale. Mentre sono aumentate le vendite di auto in Grecia (+29%), Irlanda (+8%) e Portogallo (+1%), le immatricolazioni del nuovo in Austria e Svezia sono rimaste fisse sui volumi dell’anno precedente. In Danimarca (-3%), Finlandia (-4%), Belgio(-5%), Paesi Bassi (-8%), Norvegia (-11%) e Svizzera (-14%) le immatricolazioni del nuovo hanno invece subìto una battuta d’arresto.

A luglio, il mercato statunitense ha raggiunto un venduto di 1,5 mio. di light vehicle (auto e light truck), cifra invariata rispetto allo stesso periodo del 2015. L’attenzione continua ad essere puntata sui light truck, le cui vendite sono salite a 925‘100 unità (+8%). Quanto alle auto, ne sono state invece registrate 589‘000, vale a dire -9% rispetto allo stesso mese 2015.

A luglio il mercato cinese delle auto ha assistito a un’impennata: con circa 1,6 mio di veicoli nuovi, le vendite hanno segnato un +30% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Non va però dimenticato che il luglio 2015 era stato piuttosto fiacco.

Sempre a luglio, in Giappone le immatricolazioni di auto nuove sono salite a 348’200 unità (+2%). Più dinamico è stato invece il mercato indiano con le sue 259‘700 auto nuove (+17%). Continua la magra sul mercato russo dei light vehicle, che con 109‘400 mezzi scende del 17% al di sotto del periodo di riferimento 2015. Idem per il Brasile, dove a luglio le immatricolazione del nuovo sono calate a picco a 175‘000 (-20%).  

 
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie