Nuova campagna per le nuove leve

29 agosto 2017 upsa-agvs.ch - Da ora in poi sui manifesti, volantini, banner e roll-up dell’UPSA campeggerà un motivo - in gergo pubblicitario un «key visual» - tutto nuovo. Tra tutti questi mezzi pubblicitari quello più importante è un opuscolo che passa in rassegna le formazioni professionali di base del ramo dell’auto.
 
sco. Le 22 pagine del nuovo opuscolo sono dedicate non solo ai mestieri tecnici legati al mondo dei professionisti dell’auto ma anche a quelli commerciali e della vendita al dettaglio. I suoi testi concisi presentano i dati principali (durata dell’apprendistato, corsi interaziendali, materie e settori di competenza operativa) in modo compatto e intellegibile. L’opuscolo è racchiuso tra due copertine, una dedicata alle automobili e una ai veicoli commerciali - ciò lo rende lo strumento informativo ideale per entrambi gli indirizzi professionali.
 
Due workshop per un concept creativo
Il nuovo key visual è un’evoluzione del motivo «Mission possible», lanciato nel 2011. Riunitosi in due workshop, un gruppo di lavoro composto da rappresentanti dell’UPSA, apprendisti ed esperti della comunicazione di Viva AG hanno elaborato i punti cardine del concept contenutistico e visivo della nuova campagna. Il tutto è stato poi tradotto in pratica da Viva, l’agenzia di comunicazione che da anni collabora con l’UPSA.
 
Rispetto a quella precedente, la nuova campagna si distingue per le cromie fredde e lo sfondo post-moderno, quasi da astronave, che domina entrambe le copertine. Il linguaggio di forme e colori è stato dettato prevalentemente dai giovani che hanno partecipato al workshop. Lo studio della nuova campagna ha visto inoltre coinvolti anche altri giovani professionisti. Olivier Maeder, responsabile della formazione presso l’UPSA, ha presentato le varianti concepite da Viva a numerosi apprendisti e ne ha poi discusso insieme a loro. La partecipazione dei futuri professionisti non è l’unico motivo di gioia per Maeder «ma anche e soprattutto il fatto che siano stati i giovani a decidere la nuova campagna».
 
Apprendisti in posa
I fotomodelli immortalati nel key visual sono tutti apprendisti del ramo dell’auto che hanno risposto a un’iniziativa di AUTOINSIDE. Le foto che li ritraggono nel loro habitat lavorativo sono state scattate tra aprile e maggio in tre garage che hanno messo a disposizione dell’UPSA officine e show room: Binelli AG di Zurigo, Nutzfahrzeug AG Zentralschweiz di Kägiswil (OW) e Küry Parkside AG di Rüschlikon (ZH). «Per lo shooting fotografico si sono candidati ben 60 apprendisti», ricorda Olivier Maeder. «Ma la cosa che mi ha fatto più piacere è che la metà erano donne.»
 
Da ordinare e scaricare subito
L’opuscolo (22 pagine, A6/5) può essere ordinato sin da subito nello shop online dell’UPSA.
Alla pagina http://www.agvs-upsa.ch/it/servizi/comunicazione/professione-e-carriera sono invece disponibili tutti i dati per la stampa di manifesti in A3, F4 e F12, per la produzione di roll-up (85 × 200 cm) e beach flag (87 × 340 cm) nonché diversi modelli di annunci. 
 
Un pratico ausilio: il diario dello stage di orientamento
Stando a un’indagine svolta tra ex apprendisti con una formazione tecnica di base alle spalle, lo stage di orientamento è il fattore che più influisce sulla scelta professionale. È per questo che l’UPSA offre un relativo diario in tutte e tre le lingue nazionali; scaricabile gratuitamente dalla pagina web, questo pratico strumento contiene una lista di spunta del programma nonché quattro compiti da svolgere a casa per mettere in pratica quanto appreso nel tirocinio e avvicinare gli interessati al lavoro quotidiano intorno all’automobile.
 
Lo stage di orientamento è un’opportunità sia per i futuri apprendisti sia per i garagisti. In un suo manuale l’UPSA spiega come strutturarlo. Il documento può essere scaricato dalla pagina.
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie