Test pneumatici del TCS: valutate 35 gomme estive

Il TCS, con i suoi partner internazionali, ha sottoposto 35 pneumatici estivi a un rigoroso esame. Per quattro marche, assieme alle gomme tradizionali della linea comfort, sono stati esaminati anche i rispettivi eco-modelli. Nel test, le gomme sono state confrontate in 13 discipline. Dei 35 pneumatici valutati, 12 si sono classificati «molto raccomandati» e 20 «raccomandati».

Nel quotidiano, le gomme devono essere efficienti sia su fondo stradale asciutto, sia sul bagnato. Affinché i consumatori, prima dell’acquisto, possano farsi un’idea sulla qualità dei pneumatici estivi, il TCS ha sottoposto a un esame approfondito 35 prodotti diversi: 16 pneumatici delle dimensioni 185/60 R14 82H e 19 delle dimensioni 205/55 R16 91V. I produttori di pneumatici devono tener conto dei seguenti criteri: tipologia del fondo stradale, condizioni atmosferiche, stile di guida, economicità e ecologia. Inoltre, la composizione della mescola, la costruzione della carcassa e il profilo rivestono un’importante aspetto di qualità. I buoni pneumatici si distinguono se conformi a tutte queste esigenze e per le costanti prestazioni di alto livello.
 
Come si è svolto il test?
Gli specialisti del TCS hanno testato e valutato il comportamento specifico dei pneumatici, con prove pratiche, in diverse condizioni stradali, su fondo asciutto e bagnato. Le gomme sono state inoltre esaminate nella rumorosità, consumo di carburante, usura e velocità.
 
Gomme per piccole auto: in generale buoni risultati
La dimensione 185/60 R14 82H è idonea per piccole vetture come: Fiat Punto, Mazda 2 e VW Polo. Dei 16 pneumatici testati, sei sono «molto raccomandati»: Continental, Goodyear, Nokian, Dunlop, Vredestein e Hankook. Causa piccole lacune, per otto gomme: Firestone, Michelin, Sava, Pirelli, Infinity, Yokohama, GT e Semperit è stato ridotto il punteggio della valutazione generale a «raccomandato». La gomma Kumbo, per carenze su fondo stradale bagnato, è classificata «raccomandata con riserva». «Non raccomandato» è il prodotto Matador.

Gomme per auto compatte: eco-modelli non necessariamente migliori
La dimensione 205/55 R16 91V è adatta per auto della classe media come: Audi A3/A4, Ford Focus e Honda Civic. Delle 19 gomme esaminate, Goodyear, Dunlop, Pirelli, Michelin Primacy 3, Continental ContiPremiumContact 5 e Bridgestone Turanza T001 sono valutate «molto raccomandate». «Raccomandati» sono ritenuti i pneumatici: Fulda, Semperit, Vredestein, Falken, Nokian, Kumho, Kleber, Hankook, Bridgestone Ecopia EP001S, Continental ContiEcoContact 5 e Michelin Energy Saver+. «Non raccomandato» è risultato il pneumatico Nankang, causa prestazioni insufficienti sul fondo stradale asciutto e bagnato.

Nella dimensione 205/55 R16, per quattro marche, sono stati testati, unitamente alle gomme tradizionali della linea comfort, i rispettivi eco-modelli. Nel confronto, i vantaggi ecologici e economici pubblicizzati dai produttori sono confermati a stento. Inoltre, su fondo stradale bagnato, i modelli ecologici hanno ottenuto risultati inferiori rispetto ai modelli comfort.

Consigli per l’acquisto
• Chi desidera informarsi sul test dei pneumatici o ottenere un’offerta, dove conoscere l’esatta dimensione delle gomme (p.es. 195/65 R 15 91 T).
• Se si scelgono prodotti testati dal TCS, classificati dagli esperti come «molto raccomandati» o «raccomandati», si è sicuri di acquistare un buon pneumatico. E’ consigliabile richiedere presso vari venditori due o tre offerte per la gomma scelta, tenendo conto dei costi accessori (montaggio, bilanciamento, smaltimento) e dell’IVA.
• È importante verificare il marchio EU del pneumatico, che il TCS pubblica ora per le gomme testate. Si dovrebbe controllare la data di produzione della gomma, riscontrabile su ogni pneumatico tramite il numero a quattro cifre DOT. Per esempio, se il DOT porta la cifra 3709, essa sta a indicare che la gomma è stata prodotta nella settimana 37 dell’anno 2009. Questa data è importante perché la produzione è costantemente adeguata alle nuove conoscenze.
• All’acquisto, si dovrebbero ordinare gomme nuove (fino a tre anni); pneumatici nuovi oltre questo limite di tempo non vanno accettati. Indipendentemente dal loro utilizzo, i pneumatici si deteriorano con il tempo. Per motivi di sicurezza, i pneumatici che hanno dieci anni non devono più essere usati, anche se presentano un profilo sufficiente.
• L’acquisto di gomme via internet è sempre più in voga; tuttavia, da osservazioni fatte dal TCS su piattaforme di vendita emergono forti oscillazioni di prezzo. In ogni caso, si dovrebbe controllare l’offerta complessiva: prezzo della gomma e montaggio. Il TCS consiglia di rivolgersi alla stessa ditta sia per l’acquisto del pneumatico, sia per la prestazione di servizio. In caso d’acquisto di gomme a prezzi insolitamente vantaggiosi, ottenibili soltanto via internet, il TCS raccomanda prudenza.

Info-guida del TCS «Pneumatici estivi 2015»
• Nella nuova info-guida «Pneumatici estivi 2015», disponibile da fine febbraio in versione stampata, sono pubblicati i test attuali e interessanti informazioni generali.
• I risultati completi del test sulle gomme estive e invernali sono disponibili nella TCS-App per l’iPhone, iPod Touch e iPad. In questo modo, il consumatore può consultare in ogni momento anche i test sui pneumatici degli ultimi due anni e trovare la dimensione che fa al caso suo. Oltre ai risultati del test, è disponibile anche una funzione di ricerca in grado di fornire una panoramica di gomme delle dimensioni desiderate. Inoltre, la rubrica »Domande e Risposte” dà ragguagli a quesiti sui pneumatici. L’applicazione è disponibile gratuitamente per soci e non soci del TCS e può essere scaricata dall’Apple Store. Le informazioni sono disponibili in tedesco, francese, italiano e inglese.

Fonte: TCS
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie