Tre milioni di clienti Mercedes in officina

20 luglio 2017 upsa-agvs.ch -Alle nuove accuse di manipolazione dei valori dei gas di scarico Mercedes risponde estendendo le „misure di intervento“ in corso a tre milioni di auto diesel Euro 5 ed Euro 6 anziché a 250‘000. Quanti veicoli saranno interessati in Svizzera non è ancora chiaro.
 
pd/mbo. Stando alle informazioni della casa di Stoccarda, il richiamo toccherebbe „quasi tutti i veicoli Euro 5 ed Euro 6 in Europa“. Quanti modelli nel nostro paese saranno interessati dall’intervento è un dato che, secondo il portavoce di Mercedes Svizzera Artur Demirci, va ancora stabilito. Dieter Zetsche, CEO del gruppo, ha dichiarato al portale online „kfz-betrieb“: „Il dibattito pubblico che tocca i diesel fomenta l’insicurezza – soprattutto tra i clienti. Per questo abbiamo decisivo di adottare ulteriori provvedimenti volti a rassicurare chi li guida.“
 
Mercedes quantifica i costi della „misura di intervento“ in 220 milioni di euro. I clienti, invece, non dovranno mettere mano al portafoglio. Il fabbricante di Stoccarda intende richiamare i primi veicoli sin dalle prossime settimane. Visto però il numero di mezzi, ne occorrerà di tempo prima che siano state aggiornate tutte le auto.
 

Zetsche: diesel, essenziale anche in futuro
Nel suo comunicato, Mercedes ha anche illustrato un „piano per il futuro dei diesel“ con cui „rafforzare la fiducia nella tecnologia della propulsione“. Il gruppo intende perciò integrare quanto prima la sua nuova gamma di motori diesel nel suo ventaglio di modelli. Dal 2016, la classe E vanta già il quattro cilindri „OM 654“, un motore derivato che, stando a Mercedes, risponde a tutte le norme UE sulle emissioni. Zetsche ha affermato: „Siamo convinti che anche in futuro il diesel continuerà ad essere parte integrante della gamma di propulsioni, non in ultimo per le sue emissioni ridotte di CO2.“

Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie