Ecco il garagista CEA del mese!

Per dare al CheckEnergeticaAuto (CEA) l’attenzione che si merita e contemporaneamente accendere la competizione tra i suoi soci, l’Unione professionale svizzera dell’automobile (UPSA) premia ogni mese l’azienda che ha svolto il maggior numero di check.

«Il premio viene conferito in considerazione del numero di collaboratori e dei check svolti» spiega Markus Peter, responsabile del settore Tecnica automobilistica & Ambiente in seno all’UPSA. Da questi due fattori viene calcolata, con l’aiuto di una formula, una quota. L’azienda che ottiene la quota più alta si aggiudica il concorso mensile e riceve l’importo in franchi svizzeri di tutti i check svolti dalle autofficine dell’UPSA in quel mese.

In agosto sono stati eseguiti complessivamente 483 CEA. Con i suoi 116 check (quota 23.00) il Garage Gisler AG a Erstfeld è Garagista CEA del mese di agosto. Al secondo posto si piazza il Garage Moderne SA di Bulle con 67 check (quota 12.29), mentre in terza positione si classifica il Garage Walker GmbH di Altdorf con 47 check (quota 8.06).

Classifica internale a metà ottobre 2017

Classifica finale settembre 2017

Lista dei vincitori

CEA del mese - nuovo modello di premi
È da subito in vigore un nuovo modello di premi: il garage primo classificato non otterrà più tutto il montepremi ma solo la metà. L’altra metà andrà al secondo e al terzo classificato in rapporto 3:2.
 

Newcomer CEA di septembre: Amag Nyon (VD)

CEA: i piccoli gesti che fanno la differenza

11 ottobre checkenergeticaauto.ch – Nel 2016 era in pole position, nel 2017 si è fermata ai box e ora torna all’attacco: Amag Nyon è il newcomer CEA di settembre. 

tki. Amag Nyon non è un newcomer in senso stretto. Nel 2016 l’azienda vodese membro UPSA è già stata in pole position in termini di CheckEnergeticaAuto (CEA) messi a segno; poi, però, il garage sito sulla Route de Lausanne di Nyon e votato alla sostenibilità ha perso il grip. Ora però è tornato all’attacco e si è aggiudicato il titolo di newcomer CEA di settembre 2017.

Un titolo frutto del lavoro di squadra: i collaboratori di Amag Nyon, newcomer CEA del mese.

Un rapporto CEA/collaboratori di tutto rispetto
Se Garage Gisler AG di Erstfeld (99 Check), Turbotec GmbH di Altdorf (62) e Garage Moderne SA di Bulle (61) guidano la classifica di settembre, Amag Nyon brilla per il rapporto CEA/collaboratori. Il piazzamento tiene infatti conto non solo dei Check eseguiti ma anche del numero di collaboratori. E quando si tratta di eseguire il CEA, quelli di Amag Nyon non badano a sacrifici.

Il CEA, un gioco da ragazzi
Come spiega Tiago Oliveira, responsabile Aftersales di Amag Nyon, il Check è «un gioco da ragazzi». Ma ciò che lo convince di più del servizio proattivo di consulenza e manutenzione firmato CEA è il riscontro positivo della clientela: «I nostri clienti apprezzano soprattutto il fatto che li informiamo di nostra iniziativa su come ridurre il consumo di carburante e, quindi, anche le spese.»

La risonanza positiva dei clienti
Per Oliveira, il CEA ha non solo fidelizzato i clienti ma anche innescato un cambio di mentalità tra le fila di Amag Nyon: «Abbiamo notato che alcuni nostri collaboratori sono ormai sensibilizzati ai vantaggi del CEA, quindi alla riduzione dei consumi, e ai piccoli gesti che fanno la differenza». Questo cambio di paradigma si riflette nei rapporti con i clienti, che, a detta di Oliveira, «sono felici che l’opera di sensibilizzazione dei nostri collaboratori li renda più ricettivi alla guida sostenibile e parsimoniosa.»

Il CEA, fonte di affari
Per Amag Nyon il CEA ha un altro effetto positivo: «Quando spieghiamo al cliente i risultati del CEA, tocchiamo temi come la qualità e l’usura degli pneumatici», spiega Oliveira. Così si offre l’occasione di proporgli l’acquisto di gomme con un attrito minore o di accessori come i portabici e i box da tetto aerodinamici.



Newcomer CEA di agosto: Garage Kramer, Schachen (LU)

«Un concetto sensato»

8 settembre 2017 checkenergeticaauto.ch – «Nella vita privata siamo per uno stile di vita ecologico e sostenibile, e lo stesso facciamo nel nostro garage», afferma Ernst Kramer dell’omonimo Garage Kramer a Schachen presso Lucerna in merito al CheckEnergeticaAuto (CEA). Il binomio padre-figlio ha svolto in agosto otto CEA e intende aumentarne la frequenza.

Impegno per la sostenibilità con il CEA: Ernst e Yolanda Kramer del Garage Kramer a Schachen, Lucerna.

tki. «Prima effettuavamo il CEA solo sporadicamente», dice Ernst Kramer ricordando gli albori del servizio aggiuntivo presso il Garage Kramer a Schachen. «Ma adesso che lavora in azienda anche mio figlio e abbiamo maggiore capacità, abbiamo deciso di eseguire il CEA regolarmente su ogni veicolo», afferma il garagista lieto di aver ricevuto il riconoscimento di Newcomer CEA del mese di agosto.

Un servizio aggiunto al cliente, restituendo qualcosa all’ambiente
Riguardo agli otto CEA eseguiti in agosto, il titolare dell’autofficina indipendente spiega con senso critico che, nonostante il mese scorso ci sia stato poco movimento a causa della pausa estiva, c’è ancora ampio margine di miglioramento. «Intendiamo andare avanti con il CEA perché è un concetto sensato e rispecchia la nostra filosofia di vita e aziendale», dice il direttore, che nella propria offerta di servizi gestisce anche un’area di rifornimento per veicoli elettrici. «E sul tetto della nostra autofficina abbiamo installato dei pannelli solari», racconta il garagista.

Per l’azienda familiare condotta dalla coppia Ernst e Yolanda Kramer con il figlio Serge, che sta portando a termine la formazione di meccatronico di automobili, il CEA costituisce tra l’altro un’opportunità per costruire una base di fiducia con i clienti e coltivare il dialogo con loro. «Il CEA ci offre la possibilità di dimostrare che ci preoccupiamo della loro sicurezza in strada e che possiamo aiutarli a risparmiare anche qualche soldo».



Newcomer CEA di luglio: Garage Winter AG di Muttenz (BL)

„La mentalità sta cambiando progressivamente“

15 agosto 2017 autoenergiecheck.ch/it - „L’aspirazione ambientalistica del CheckEnergeticaAuto ci ha convinti sin dal primo momento“, spiega Rolf Winter. E in questo spirito il trio di Garage Winter AG di Muttenz ha messo a segno 30 CEA a luglio. Gettiamo uno sguardo dietro le quinte del newcomer CEA di luglio.


 
tki. Nel Garage Winter di Muttenz (BL) regna la quiete: „Il mio team è in vacanza per ricaricarsi“, spiega il direttore Rolf Winter. E un po’ di tregua ci vuole, visto che la piccola azienda, nata come stazione di rifornimento nel 1955, è cresciuta negli anni fino a diventare un’impresa dedita ad attività di officina e vendita. „La nostra attenzione si concentra però sulle occasioni“, precisa Winter. Un’attenzione che è d’obbligo vista la prossimità al confine tedesco e che procura un bel po’ di lavoro alla piccola impresa.
 
L’officina di Garage Winter vede infatti passare ogni settimana diversi veicoli che traggono beneficio dal CheckEnergeticaAuto: „Di solito i proprietari della auto di otto o più anni non danno tanta importanza all’assistenza.“ Proprio per questo i collaboratori di Winter sono impegnati soprattutto nei controlli. „Quando arriva il momento di passare per l’assistenza, cogliamo l’occasione di offrire gratuitamente il CEA“, spiega il direttore. Per questo motivo il numero di Check oscilla di mese in mese. „Sebbene a luglio non si siano registrati cambi di pneumatici né tanti CVM, abbiamo eseguito ben 30 CEA“, afferma soddisfatto il direttore.
 
E per quanto lavoro supplementare richieda il Check, il team di Garage Winter resta fedele al certificato: „L’aspirazione ambientalistica del CheckEnergeticaAuto ci ha convinti sin dal primo momento; per questo continueremo a proporlo“, annuncia Rolf Winter. Una sostenibilità che fa riflettere e sta innescando un cambiamento di paradigma, soprattutto in fatto di pressione degli pneumatici. „La nostra speranza è di convincere un paio di automobilisti in più a non portarsi dietro le catene tutto l’anno e a spegnere il motore al semaforo rosso“, aggiunge Winter sorridendo.
 



Newcomer CEA di giugno: Forellensee-Garage AG di Zweisimmen (BE)
 
„I clienti apprezzano i nostri sforzi in favore dell’ambiente“

12 luglio 2017 autoenergiecheck.ch/it - Forellensee-Garage di Zweisimmen figura tra gli adepti CEA della prima ora. La rappresentanza Seat e VW esegue infatti il Check da quasi cinque anni. Negli ultimi tempi, però, le luci della ribalta si sono accese di rado sul garage dell’Oberland Bernese. Ora Beat Salzmann e il suo team sono ripartiti in quarta.
 
mbo. A metà marzo 2015 il titolare di Forellensee-Garage Beat Salzmann e il suo staff avevano sfondato la soglia delle 10’000 t di CO2 con un CheckEnergeticaAuto. All’epoca Salzmann fu onorato in vece di tutti i garage UPSA certificati CEA. Il premio gli fu consegnato dal Presidente centrale UPSA Urs Wernli e da Dario Cologna, ambasciatore CEA e campione di sci di fondo.


Beat Salzmann (in piedi, 5. dx. sx.) e il Team di Forellensee-Garage AG, a Zweisimmen (BE).

„Eseguiamo il CEA su ogni veicolo che passa per la nostra officina perché siamo convinti della sua bontà. Il problema è che non siamo sempre coerenti nell’immettere i dati nel sistema“, così Beat Salzmann spiega le prestazioni altalenanti del garage Seat. A marzo e aprile, ad esempio, l’azienda di Zweisimmen non ha registrato alcun CEA, a maggio 9 e a giugno 28.



Il nuovo impeto di Forellensee-Garage va a vantaggio non solo di Beat Salzmann e del suo team. Ne approfittano anche i loro clienti, che ottengono un’ottimizzazione della loro auto, il certificato e persino una borsa termica CEA. Salzmann: „La borsa fa colpo.“
 
„Più in generale i clienti apprezzano il fatto che ci occupiamo del loro veicolo in modo serio e che con il CEA facciamo qualcosa di buono per l’ambiente e il loro portafoglio“, aggiunge il garagista Salzmann rileva poi come la consegna del certificato sbocchi sempre in colloqui interessanti. E grazie ad essi è riuscito persino a vendere qualche pneumatico ad efficienza energetica.


 



Newcomer CEA di maggio: Garage Habermacher AG, Safnern (BE)

„I clienti sono grati della consulenza“

9 giugno 2017 autoenergiecheck.ch/it -Il garage di Markus Brönnimann aveva iniziato a proporre il CEA all’inizio di aprile. Neanche un mese dopo, Habermacher AG aveva messo a segno undici Check. L’azienda di Safnern conquista così il titolo di newcomer CEA del mese.



mbo. „Quasi tutti i clienti sono ben disposti e grati quando gli spiego i vari punti del certificato CEA e le misure adottate“, racconta Markus Brönnimann, titolare di Habermacher AG di Safnern, nei pressi di Bienne. Ma come tante altre aziende del ramo, il garage “a quattro mani” del Seeland bernese si imbatte anche in clienti indifferenti al CheckEnergeticaAuto. Brönnimann: „Tento di spiegargli che non devono fare assolutamente niente per proteggere l’ambiente e risparmiare. Alcuni scettici hanno cambiato idea ma a molti altri sembra già un incomodo controllare periodicamente la pressione degli pneumatici.“
 
Markus Brönnimann, da sei anni alla guida dell’ex rappresentanza Opel, e il suo collaboratore Silvan Frei eseguono automaticamente il CEA a ogni intervento di assistenza. „I nostri clienti non sono disposti a pagare per il CheckEnergeticaAuto. Ma questo servizio ci consente di avvicinarli. Offrendo questa prestazione aggiuntiva, dimostriamo che non siamo qui solo per aggiustare le auto ma anche per tutelare l’ambiente e il loro portafogli“, dichiara il titolare del garage. „E chissà! Magari un affare tira l’altro.“


Markus Brönnimann (s.), titolare di Habermacher AGe il suo collaboratore Silvan Frei.

Comunque sia, Markus Brönimann continuerà a proporre il CheckEnergeticaAuto. „Noi garagisti possiamo contribuire molto alla protezione dell’ambiente anche quando è solo un cliente su dieci a richiedere il CEA.“



Newcomer CEA di aprile: Auto Bucher AG, Buochs NW

10 maggio 2017 checkenergeticaauto.ch. – Auto Bucher di Buochs, newcomer CEA, ha eseguito in aprile 32 check riuscendo così a entrare nella Top 10. Congratulazioni per il titolo di “Newcomer del mese”!
 
mbo. “Da 27 anni siamo concessionari ufficiali del marchio Toyota, pioniere della propulsione ibrida. In generale i nostri clienti sono già molto sensibili alle tematiche ambientali. Per offrire loro un servizio aggiuntivo, e fare anche di più per l’ambiente, in marzo abbiamo introdotto il CheckEnergeticaAuto” spiega il proprietario e direttore Urs Durrer.
 

Il team di Auto Bucher AG (dx. sx.): Safter Gashi, Fredy Henseler, Urs Durrer, Katja Durrer, Daniel Christen, Nicolas Mahrow, Fitim Zeneli.

Il buon risultato di 32 check in un mese è stato raggiunto perché in aprile il team dell’officina di Auto Bucher AG ha svolto gratuitamente il CEA su ogni veicolo arrivato per il cambio pneumatici o per il servizio. Urs Durrer: “I clienti hanno reagito positivamente al CEA. Grande è stata la sorpresa per il notevole potenziale di risparmio al momento della consegna del certificato e delle spiegazioni sul check.”
 
Il tempismo per il passaggio al CEA del garage di Buochs non avrebbe potuto essere migliore. Infatti, Auto Bucher AG distribuirà buoni per il CEA e sensibilizzerà sul check i cittadini interessati in occasione della giornata “Clever Mobil” del 13 maggio nella vicina Stans, Città dell’energia. Urs Durrer: “All'evento saranno presentate soluzioni per una mobilità ecologica. Così, da un lato possiamo far conoscere il CEA e dall’altro la flotta di veicoli ibridi Toyota, e questo ci porterà naturalmente nuovi potenziali clienti.”
 
Ma anche senza l'evento della Città dell’energia, Durrer consiglia il servizio CEA agli altri garagisti: “Il lavoro per il check è contenuto, soprattutto se lo si abbina al servizio. Ma il ricavo, cioè la maggiore soddisfazione della clientela, è impagabile.”



Newcomer CEA marzo: Garage Gisler AG, Erstfeld UR

13 aprile 2017 checkenergeticaauto.ch - Il Garage Gisler AG ha eseguito a marzo 83 CEA. La concessionaria Mitsubishi del Canton Uri si piazza così in 3a posizione nella classifica mensile CEA. E avendo iniziato a offrire questo servizio UPSA solo dal 1° marzo, Gisler AG è Newcomer CEA del mese.


Patrick Lussmann, Roman Loretz, Christian Grass, Mario Gisler, Walti Gisler, Dario Prandi e Roman Bissig. Photo: Karl Baumann

mbo. In realtà, il Garage Gisler AG di Erstfeld è tra i pionieri del CheckEnergeticaAuto. Infatti, il vice direttore Mario Gisler è stato tra i primi garagisti a richiedere il certificato CEA quasi 5 anni fa. Tuttavia, "la gestione del CEA, soprattutto il disbrigo delle pratiche online, era troppo complicata per noi, pertanto abbiamo sempre rinunciato a offrire questo servizio", così Mario Gisler spiega le ragioni del ritardo.

Gestione più semplice
Il Canton Uri detiene la maggior densità di garagisti CEA in Svizzera. Altre 4 autofficine del Canton Uri, tre ad Altdorf e una a Schattdorf, sono tra i 20 garage CEA più prolifici. Ma non è stato il successo della concorrenza a costituire un deterrente per il Garage Gisler AG. Mario Gisler afferma: "Adesso la gestione è diventata notevolmente più semplice e noi riusciamo a offrire ai nostri clienti con il CEA un reale valore aggiunto."

Clienti soddisfatti
I clienti di Gisler AG reagiscono molto positivamente al check. Magari ad alcuni interessa di più, per cui chiedono quali misure il check implichi esattamente, magari ad altri interessa di meno o non interessa affatto, ma alla fine sono tutti contenti della prospettiva di ridurre i consumi e spendere meno presso il distributore di carburante, afferma Gisler.
83 CEA eseguiti in un mese sono un risultato di tutto rispetto. Il segreto del successo? "Eseguiamo il check gratuitamente a ogni intervento d'assistenza e a ogni CVM. E a marzo abbiamo avuto un bel daffare", spiega Mario Gisler.

Onere aggiuntivo sostenibile
Parlando del lavoro aggiuntivo necessario per l'esecuzione del CEA, il vice direttore lo definisce "un onere aggiuntivo sostenibile contestualmente agli interventi d'assistenza". Per Mario Gisler è ben più importante, infatti, che i clienti siano soddisfatti e che magari alla prossima occasione si rivolgano direttamente a lui per gli pneumatici nuovi o per l'olio motore.


 
 


Newcomer CEA di febbraio: Garage Bruno Muri AG, Ruswil LU

"I nostri clienti sono disposti a pagare 29 franchi per il CEA"

17 marzo 2017 checkenergeticaauto.ch – Il Garage Bruno Muri AG di Ruswil nel Canton Lucerna si è piazzato in febbraio 2017 tra i top 20 nella classifica CEA per i check eseguiti. Congratulazioni!

mbo. "Il CheckEnergeticaAuto è veramente un'ottima cosa ed è molto apprezzato dai nostri clienti", afferma entusiasta il direttore Bruno Muri, aggiungendo che gli automobilisti sarebbero disposti a pagare il prezzo di questo servizio extra. Bruno Muri: "In caso di assistenza il CEA è compreso nel prezzo. Se però il cliente richiede ad esempio solo un cambio ruote e desidera anche il CEA, questo costa 29 franchi in più."

Apprezzati i consigli del CEA
Mai nessuno finora ha lamentato che il CEA non vale i soldi che costa, racconta il direttore. Al contrario pare che la gente apprezzi i consigli pratici ricevuti. "Molti infatti non sanno, ad esempio, che dopo la stagione invernale è importante smontare subito il portasci, che aumenta di molto i consumi, o che in lunghi tragitti di vacanza una pressione corretta degli pneumatici fa risparmiare diversi litri di carburante", spiega Bruno Muri.


Il Garage B. Muri AG a Ruswil (LU) und con il capo Bruno Muri.


Newcomer CEA di gennaio: Ernst Sommer AG di Kirchberg (SG)


„La sorpresa dei clienti è grande“


15 febbraio 2017 checkenergeticaauto.ch - Il garage Ernst Sommer AG di Kirchberg (SG) è certificato CEA solo dall’autunno 2016. Il capo dell’azienda e i suoi quattro collaboratori stilano un bilancio positivo delle loro esperienze.

mbo. „Conoscevo da tempo il CheckEnergeticaAuto perché l’aveva pubblicizzato l’UPSA ma ho frequentato il corso e fatto certificare l’azienda solo quando, in autunno, un cliente mi ha chiesto il Check“, racconta il titolare Ernst Sommer.

La pressione degli pneumatici, questa sconosciuta
Da allora la rappresentanza Mitsubishi e Daihatsu del Toggenburgo effettua il Check dopo ogni cambio di pneumatici e intervento di assistenza. Sommer spiega: „Quando alla riconsegna del veicolo spieghiamo ai nostri clienti cos’è il CEA la loro sorpresa è grande. Solo pochi sanno che i consumi calano drasticamente quando gli pneumatici hanno la pressione giusta.“

Due apprendisti tra i collaboratori
A gennaio il capo e i suoi quattro collaboratori - due di essi sono apprendisti - hanno messo a segno 13 Check. Niente male per un garage di campagna! Ernst Sommer AG merita così di diventare garage CEA del mese. Congratulazioni!


D. s.: Il capo Ernst Sommer, Ramon Lehmann, Samuel Brägger e Daniel Bürge. Non nella foto: Reto Hunziker.

 



Garage CEA di dicembre: Turbotec GmbH, Altdorf (UR)
Turbo CEA reinserito


9 gennaio 2017 checkenergeticaauto.ch -Turbotec GmbH di Altdorf si era aggiudicata per la prima volta il titolo di Garage CEA del mese nel 2015 e da allora è quasi una presenza fissa nella top ten mensile. A dicembre l’ex centro di tuning ha reinserito il turbo.


Turbo CEA reinserito: Il titolaro Robert Brand (d.) e la segretaria Flavia Schuler.

mbo. Alla consegna del premio, il titolare Robert Brand si mostra modesto e scherzoso: „Non siamo noi ad aver fatto tanti CEA - sono gli altri che ne hanno eseguiti meno“. Ma non è proprio così che è andata. Incoronata per la prima volta Garage CEA del mese nel febbraio 2015, Turbotec GmbH fa infatti spesso capolino tra i primi posti della classifica mensile. Nel giugno 2015 la rappresentanza Toyota della Città dell’energia di Altdorf è addirittura riuscita a conquistare la pole position.  La riconferma del titolo dimostra che l’atteggiamento positivo nei confronti del CheckEnergeticaAuto non è cambiato neanche un po’.

Fidelizzazione anziché fatturato
Il titolare e il suo team eseguono il Check su quasi tutte le auto che passano per il garage - il controllo è di routine e gratuito. I clienti però non richiedono il CheckEnergeticaAuto di loro iniziativa. Brand commenta: „Il cartonato di Dario Cologna è esposto nel nostro show room da quando abbiamo aderito all’iniziativa CEA ma siamo sempre noi a dover toccare l’argomento con i clienti.“

Come spiega il titolare, il CEA è però parte integrante del servizio di qualità di Turbotec GmbH e un valido strumento di fidelizzazione. Brand aggiunge: „Il CEA ha un effetto positivo sull'ambiente e quindi è una buona iniziativa che sosterremo anche in futuro.“

Il Garage CEA dell’anno
Turbotec GmbH figura tra i primi anche nella classifica annuale. Il premio al Garage CEA 2016 sarà consegnato il 17 gennaio 2017 in occasione della „Giornata dei garagisti svizzeri“. L’UPSA garantirà la copertura mediatica della cerimonia.
Newcomer CEA di novembre: Autohaus Wederich, Donà AG, Muttenz BL

12 dicembre 2016 checkenergeticaauto.ch – La nuova azienda Newcomer CEA non è un nome nuovo. Infatti, Autohaus Wederich, Donà di Muttenz BL ha ottenuto il riconoscimento di Garagista CEA del mese già nel luglio 2015.

L'UPSA conferisce il titolo di "Newcomer del mese" alle imprese che da un mese all'altro registrano una forte impennata dei CheckEnergeticaAuto svolti. A ricevere il riconoscimento non sono solo necessariamente autofficine UPSA appena certificate CEA. Lo dimostra il caso dell'attuale Newcomer, Autohaus Wederich, Donà AG, concessionario Peugeot, già nominato Garagista CEA del mese nel luglio 2015. Il motivo di questo ritorno è presto detto: "Abbiamo di nuovo manodopera sufficiente per svolgere il check a ogni manutenzione e a ciascun cambio gomme", spiega il direttore Benjamin Hauser. In realtà il CEA lo hanno sempre fatto, solo con una frequenza inferiore.

I clienti non sono ancora del tutto convinti
Una parte della clientela dell'autofficina, tuttavia, ha ancora un atteggiamento piuttosto critico rispetto al CEA. Benjamin Hauser: "Alcuni clienti non sono ancora del tutto convinti. Non vedono il senso di questo intervento ulteriore e non vorrebbero pagare per il check". Ma poi ci sono anche automobilisti che si dimostrano estremamente grati e soddisfatti di questo servizio, afferma Hauser. E poiché il team dell'Autohaus Wederich, Donà tiene in alta considerazione la soddisfazione della clientela, il concessionario Peugeot di Muttenz continuerà a svolgere il CheckEnergeticaAuto a ogni intervento.



Autofficina CEA di ottobre: Murg-Garage, Wängi TG
 
"Il CEA rafforza enormemente l'immagine del garagista come consulente di mobilità"
 
7 novembre 2016 checkenergeticaauto.ch - Tra i due litiganti il terzo gode: mentre il Garage Raschle cercava di sottrarre il primato al Garage Moderne, attuale campione incontrastato del CEA (10 titoli di seguito), i due non si sono accorti del sorpasso del Murg-Garage di Wängi (TG). Questa rappresentanza Opel è diventata infatti a sorpresa Garage CEA del mese di ottobre.

La corsa per il titolo si è decisa peraltro sul filo di lana, almeno se si guardano le cifre assolute. A ottobre il Murg-Garage ha sottoposto al CEA 192 auto, il Garage Raschle di Walenstadt SG 189 e il Garage Moderne di Bulle FR 185. Se si considera la quota per collaboratore, la differenza risulta un po' più netta; la classifica finale è disponibile qui.

"Durante la settimana del cambio gomme, abbiamo svolto per ogni auto anche il CheckEnergeticaAuto", così svela il direttore Christian Kohler il segreto del successo. È probabile dunque che in novembre il Murg-Garage torni a scendere in una posizione irrilevante nella hitparade del CEA, afferma Kohler.

Tuttavia, il successo nella competizione non è la massima priorità per la rappresentanza Opel turgoviese. Per il direttore Kohler è molto più importante fornire un contributo per la tutela ambientale: "Con il CEA ci assumiamo tale responsabilità e nel nostro piccolo facciamo qualcosa per ridurre le emissioni di CO2".

Ovviamente Christian Kohler e il suo team sensibilizzano costantemente i clienti a favore dell'efficienza dei veicoli. "Siamo rimasti sorpresi dell'efficienza con cui viaggiavano già molti nostri clienti anche prima del CEA." Nella maggior parte dei casi, il punto "evitare/scaricare carichi inutili" era già ampiamente rispettato, racconta il direttore.

I clienti hanno comunque reagito con gratitudine agli ulteriori suggerimenti e all'ottimizzazione della loro auto. Christian Kohler: "Il CheckEnergeticaAuto è uno straordinario strumento di fidelizzazione e rafforza enormemente l'immagine del garagista come consulente di mobilità".
 

Il team di Murg-Garage con Dario Cologna (d. d.): Christian Kohler, Albin Shala, Gökhan Dilsiz, Rado Gajic e Zvoni Krznaric.
 

Newcomer CEA di settembre

„Con la campagna autunnale, volevamo salire anche noi a bordo del treno CEA."

10 ottobre 2016 autoenergiecheck.ch/it - Nella sola seconda metà di settembre le filiali di Ernst Ruckstuhl AG di Affoltern am Albis, Zurigo e Winterthur hanno messo a segno complessivamente 76 Check, complice la campagna autunnale CEA.

„La campagna autunnale ci è sembrata l’occasione migliore per entrare nel circuito CEA“, così Kurt Giger, direttore dei servizi Sales e Aftersales di Ernst Ruckstuhl AG, spiega il perché dell’offensiva aziendale: „Volevamo salire anche noi a bordo del treno CEA“.

La disponibilità degli automobilisti a pagare c’è
Al varo della campagna, iniziata il 10 settembre, Giger e il suo team hanno lanciato una promozione con cui Ernst Ruckstuhl AG offre gratuitamente il Check se richiesto in occasione dell’ispezione; al di fuori dell’ispezione, invece, il CEA costa 25 franchi anziché 49. La promozione durerà fino al 31 ottobre. Kurt Giger: „Avendo pubblicizzato la promozione tramite newsletter, abbiamo potuto eseguire alcuni CEA al di fuori dell’ispezione“.


Affoltern am Albis.

Il CEA, un’illuminazione
La reazione dei clienti al CEA è sempre positiva. „Per molti è un’illuminazione. È come gonfiare di nuovo le ruote di una bicicletta dopo l’inverno - si nota subito che è molto più facile guidare quando la pressione è sufficiente“, racconta Kurt Giger, secondo cui già solo il fatto che il CEA consenta di tutelare l’ambiente e il portamonete mette comunque di buon umore il cliente. Giger aggiunge: „In questo modo i clienti percepiscono i garagisti anche come fornitori competenti di servizi per la mobilità“.


Winterthur.

Non c’è motivo di non eseguire il CEA
Per Kurt Giger una cosa è chiara: „Non c’è alcun motivo al mondo per cui i garagisti non debbano inserire il CEA nel loro programma di servizi“.


Zurigo.


Newcomer CEA d'agosto
 
«Vogliamo mostrare ai nostri clienti come risparmiare denaro»
 
14 settembre 2016 – Il Garage Moderne di Bulle (FR) si è aggiudicato per ben dieci volte il titolo di garage CEA del mese. Ad agosto ha però dovuto cedere lo scettro al Garage Raschle di Walenstadt (SG). Per contro, il titolo di newcomer CEA è andato a un’altra azienda della Svizzera occidentale: il Garage de la Molière di Estavayer-le-Lac. Abbiamo intervistato il suo direttore Jean-Claude Vesy.

 
Con 36 test messi a segno nel solo mese di agosto lei è spuntato fuori dal nulla e si è subito catapultato al 10° posto, diventando miglior newcomer CEA. Qual è stata la sua molla?
Jean-Claude Vesy: Il motivo principale è che vogliamo mostrare ai nostri clienti come risparmiare denaro, assicurandosi allo stesso tempo che gli pneumatici e l’auto siano in buone condizioni.
  
Quali veicoli vengono sottoposti al CEA nella sua azienda?
Effettuiamo il CEA su quasi tutti i mezzi che passano per la nostra officina, in prevalenza sui veicoli sui cui eseguiamo l’assistenza. Se invece si tratta di eseguire piccole riparazioni, non effettuiamo il Check.
 
Propone lei il CEA ai clienti o sono loro a richiederlo?
Nel caso standard eseguiamo il Check insieme al servizio. Quando il cliente ritira il suo veicolo ci prendiamo del tempo per spiegargli il CEA punto per punto e mettiamo in evidenza il potenziale di risparmio del cliente.
 
Qual è la reazione dei suoi clienti?
La maggior parte di loro riconosce i vantaggi del CEA ma ce ne sono alcuni che non se ne interessano minimamente. Non possiamo costringerli ad ascoltarci. Quando però ci si prende del tempo per spiegare ai clienti come e dove possono risparmiare, generalmente si incuriosiscono e pongono domande - anche quando il beneficio a livello pecuniario è esiguo. I clienti si interessano alle possibilità di risparmio.
 
Ci sono stati clienti che si sono arrabbiati perché ha eseguito il CEA sulla loro auto?
No, non è mai successo. O non se ne interessano o vogliono sapere di più di come sfruttare appieno il loro potenziale di risparmio. È nostro compito mostrare loro i vantaggi di questo servizio.
 
Come valuta personalmente il CEA in termini di dispendio di tempo e denaro?
Il CEA è una questione di tempo, non di soldi. Il Check è presto fatto ma poi tocca a noi prenderci del tempo per spiegare al cliente l’obiettivo del servizio.
 
Quanti CEA esegue al mese? E con quante persone lavora?
Nel nostro garage siamo in tre. Lavoriamo su 15-20 veicoli al mese. Del CEA me ne occupo io personalmente.
 
Secondo lei, i processi CEA funzionano bene o potrebbero essere migliorati?
In linea di massima il CEA è una buona cosa. A volte è difficile capire quando va cambiato uno pneumatico e quale sia la sua etichetta.  Le informazioni sui consumi e sulla pressione delle gomme, invece, sono ottime.
 

Newcomer CEA di luglio
 
„Il CEA è in perfetta sintonia con il nostro riassetto“

 
17 agosto 2016 checkenergeticaauto.ch - Garage Ritzmann offre il CheckEnergeticaAuto solo dalla metà di giugno. Dopo appena un mese la rappresentanza Mazda ha eseguito ben 52 Check, catapultandosi così al vertice della classifica CEA.

 

Il team di garage Ritzmann (d. s.): Noemi Toma, Mark Ritzmann, Sarah Kuhl, Alfred Ritzmann), Marco Guimarâes, Max Fürer, Sarah Schaufelberger), René Wey e Ivan Zellweger.

„Abbiamo seguito a lungo gli sviluppi del CEA nei media UPSA ma non ne abbiamo riconosciuto subito il potenziale“, così Mark Ritzmann, responsabile Marketing e Vendite, spiega come mai l’azienda abbia introdotto solo di recente il CheckEnergeticaAuto nella sua offerta di servizi. L’intuizione è scattata con un articolo di AUTOINSIDE in cui Garage Tinner di Baden, newcomer CEA di marzo, svelava la ricetta del suo successo. Ritzmann: „Quando ho letto che Garage Tinner aveva integrato il CEA negli interventi di manutenzione è come se mi fosse caduta la benda dagli occhi.“

Più responsabilità per l'ambiente
Il CheckEnergeticaAuto è in perfetta sintonia con il recente riassetto di Garage Ritzmann. „Ci mostriamo molto più responsabili nei confronti del nostro ambiente. È per questo che facciamo smaltire tutte le sostanze chimiche da imprese specializzate. L’impianto di lavaggio, poi, funziona con un sistema di riciclo dell’acqua, così possiamo recuperarne più dell’80%. E con il CEA mettiamo in condizione anche i nostri clienti di gestire con parsimonia le risorse“, dichiara Mark Ritzmann.

CEA integrato negli interventi di manutenzione
Anche Garage Ritzmann esegue automaticamente il CEA nel quadro dei lavori di manutenzione. Ritzmann: „Alla restituzione del veicolo consegniamo al cliente il certificato CEA e gli spieghiamo quali sono i suoi benefici. Sinora il riscontro è stato sempre molto positivo.“
 
 


 
Newcomer CEA di giugno: Garage Raschle GmbH, Walenstadt (SG)
 
„Siamo molto motivati e sosteniamo il CEA in tutto e per tutto!“

 
13 luglio 2016 checkenergeticaauto.ch - „Bisogna dar tempo al tempo“, si è detto il team del Garage Raschle e ha aspettato il momento giusto per lanciare il CEA. E il momento giusto è arrivato a giugno, tanto che il garage di Walenstadt (SG) si è catapultato subito al 4° posto della classifica mensile con 65 CEA all’attivo.

 
„Conoscevamo già da tempo il CheckEnergeticaAuto. Io ne avevo sentito parlare all’UPSA durante la mia formazione continua. Ma a portare la nostra attenzione sul CEA è stata ovviamente la campagna con Dario Cologna“, racconta Ignaz Schelbert, consulente alla clientela di Garage Raschle GmbH. „E poi in una Città dell’energia come Walenstadt è quasi d’obbligo“, sorride compiaciuto.

Molto positiva la reazione dei clienti
Alla domanda quale sia il segreto di tanto successo e come sia stato possibile eseguire così tanti CEA fuori dalla stagione dei cambi di pneumatici Schelbert risponde: „Ci siamo messi tutti all’opera con una forte motivazione e abbiamo fatto un Check gratis su ogni auto passata per il garage. Sosteniamo il CEA in tutto e per tutto.“ E rileva quanto positiva sia stata anche la reazione dei clienti, che alla riconsegna avrebbero chiesto con grande interesse che cosa fosse stato fatto. Poi si è sparsa la notizia che il Garage Raschle stesse eseguendo il CEA e il resto è andato da sé. Schelbert ricorda: „Un maestro conducente è venuto da noi e ci ha fatto ottimizzare tutte le sue auto. Insegnando lo stile di guida EcoDrive ha pensato che fosse un’idea azzeccata.“

Prossima l’azione „pagate quello che volete“
Il laborioso team intorno ai fratelli Raschle (Urs il direttore e Beat il capofficina) non vuole adagiarsi sugli allori del CEA e ha in serbo un’azione per promuovere ulteriormente il Check. „Vorremmo esporre una scatola vistosa con tanto di cartonato a grandezza naturale di Dario Cologna e di label delle Città dell’energia. Non vogliamo più offrire il CEA a costo zero ma lanciare piuttosto il motto: pagate quello che volete per il CEA - per noi l’ambiente è importante“, spiega Ignaz Schelbert.
 



Newcomer CEA di maggio: Auto Regli, Altdorf UR

„Dopo „ur!mobil“ siamo andati a tutto gas con il CEA“

13 giugno 2016 autoenergiecheck.ch - A metà aprile Altdorf ha ospitato la manifestazione „ur!mobil“, in occasione della quale i garage locali hanno illustrato ai cittadini interessati quali sono i benefici del CEA. Tanto è stato il successo che molti abitanti di Altdorf hanno sottoposto la loro vettura al CheckEnergeticaAuto - la rappresentanza Seat Auto Regli ne ha eseguiti 31 solo a maggio.


Il Team di Auto Regli di Altdorf UR. Lasciato alle spalle con la giacca blu è Emanuel Regli.  Foto: Urner Wochenblatt

Auto Regli è stato uno dei cinque garage di Altdorf a partecipare all’iniziativa. Il suo direttore Emanuel Regli spiega: „Sino ad oggi abbiamo proposto il CEA solo a fasi. A ur!mobil ho capito però che il Check è uno strumento di fidelizzazione in più e da allora siamo andati a tutto gas.“ È così che a maggio Auto Regli è schizzata da 0 a 31 CEA nell’arco di un mese. Il risultato ha valso a Emanuel Regli e al suo team il titolo di „Newcomer CEA“ del mese.

Valore didattico per gli apprendisti
„Non credo che i clienti vengano solo per il CEA. Ma è ben accetto se lo si offre come prestazione aggiuntiva gratuita al cambio ruote o all’assistenza“, spiega Regli, che continua: „Con il CEA gli automobilisti, sempre più sensibili ai consumi, capiscono infatti quanto sia grande il risparmio possibile e quanto contenuto il dispendio necessario.“ L’effetto positivo del CEA Regli lo constata anche sui suoi apprendisti: „Quando i ragazzi eseguono il CEA riconoscono i nessi – ad esempio l’effetto della pressione degli pneumatici sul rollio e quindi sui consumi. E così imparano.“
 




Newcomer CEA di aprile: Garage Carrosserie Welti AG, Schattdorf UR

„I nostri clienti sono assolutamente soddisfatti del nostro CheckEnergeticaAuto“

10 maggio 2016 autoenergiecheck.ch - Il Canton Uri è la roccaforte CEA - è lì che hanno infatti sede ben tre dei sei garage CEA in vetta alla classifica di aprile. Tra essi anche Bernhard Welti e il suo team di Welti AG di Schattdorf, con 123 CEA all’attivo.

Dopo aver aderito al programma CEA all’inizio dell’anno, il garage Renault/Dacia ha fatto progressi mese dopo mese. A febbraio i CEA eseguiti erano 62, a marzo 92 e ad aprile 123. E pensare che all’inizio Bernhard Welti, titolare dell’azienda, non ne voleva proprio sapere di offrire il CheckEnergeticaAuto: „Fino a un mezzo anno fa ero ancora assolutamente contrario al CEA. Non volevo pretendere troppo dai nostri clienti.“ Oggi Welti è di tutt’altra opinione. „I clienti apprezzano molto questo servizio aggiuntivo. Quando si rivolgono all’assistenza o passano per il cambio degli pneumatici offriamo gratuitamente il CEA e ne sottolineiamo i vantaggi. Sinora solo un cliente ha rifiutato“, racconta Bernhard Welti.



Il titolare aggiunge che i clienti comprendono bene l’utilità delle misure CEA come lo spegnimento del climatizzatore, la riduzione del carico e lo stile di guida ecologico e spiega quanto sia grande la loro sorpresa quando scoprono che si può risparmiare molto con una pressione maggiore degli pneumatici. „Dico ai miei clienti di provare a sgonfiare un po’ le ruote della loro bici per vedere quanto sia faticoso pedalare“, racconta il ciclista amatoriale sorridendo compiaciuto.

Pur offrendo gratuitamente il CEA, Welti AG incassa. Bernhard Welti: „Quando al controllo dell’olio del motore occorre un rabbocco, riempiamo il serbatoio a pagamento. E se alla verifica degli pneumatici vediamo che la traccia è anomala fatturiamo anche questo servizio.“ Ovviamente Bernhard Welti e il suo team intervengono solo dopo aver ottenuto l’ok del cliente al telefono.

CEA del mese - nuovo modello di premi
A maggio entrerà in vigore un nuovo modello di premi: il garage primo classificato non otterrà più tutto il montepremi ma solo la metà. L’altra metà andrà al secondo e al terzo classificato in rapporto 3:2.


I newcomer tra i garage CEA di marzo: il garage M. Johner AG di Pieterlen (BE) e la Ruedi Tinner AG di Baden (AG)


 
Nel CheckEnergeticaAuto le dimensioni non contano

13 aprile 2016 autoenergiecheck.ch - Un ottimo risultato: sinora i garagisti UPSA certificati CEA sono riusciti a ridurre le emissioni di CO2 di 20‘000 tonnellate - anche grazie ai due newcomer CEA Johner AG e Tinner AG, che a marzo hanno eseguito quasi 200 Check.

Che i due nuovi arrivati siano entrambi garage Opel è un caso. A parte questo, le due aziende non potrebbero essere più diverse. La Johner AG è un piccolo garage di campagna mentre la Tinner AG è una grande azienda di città. Che cosa ci dice questo fatto? Che nel CEA le dimensioni non contano.

La M. Johner AG di Pieterlen, nei pressi di Biel/Bienne, è certificata CEA per merito di Heinz Kaufmann, ostinato consulente alla clientela UPSA. „Quando Kaufmann ci ha fatto visita per la prima volta avevamo altre priorità e abbiamo rinunciato, poi alla seconda visita nello scorso febbraio è riuscito a convincerci“, racconta il direttore Manfred Johner. Una saggia decisione visto che nel primo mese la Johner AG ha effettuato direttamente 53 CEA. „Quando si è in ballo bisogna ballare - noi effettuiamo il CEA su ogni auto che passa per il nostro garage“, così il direttore sintetizza la ricetta del suo successo. E pur non chiedendo niente per il Check, Johner è convinto della sua utilità per gli affari: „Alla consegna del certificato CEA intavoliamo un colloquio con il cliente e approfondiamo così i rapporti.“

Anche la Ruedi Tinner AG di Baden (AG) è certificata CEA da febbraio. „Alla Giornata dei garagisti svizzeri di fine gennaio mi sono reso conto che nel CheckEnergeticaAuto si controllano la pressione degli pneumatici, lo scarico, il climatizzatore e altre componenti che noi verifichiamo comunque. Così ho deciso di integrare il CEA nei nostri servizi di assistenza“, racconta il direttore André Tinner. La Tinner AG ha messo a segno 130 Check nel primo mese di attività CEA, un risultato che catapulta il garagista di Baden al terzo posto della hit parade del mese (vedi classifica). André Tinner: „È vero che il CEA è gratuito ma è pur sempre un servizio aggiuntivo a beneficio della fidelizzazione. Inoltre ci mettiamo in primo piano come consulenti competenti in fatto di mobilità.“


A sinistra il team del Garage M. Johner (capo a sinistra) e a destra il direttore di Ruedi Tinner AG, André Tinner.


Newcomer CEA di febbraio: AMAG SA di Nyon VD

de-oliveira-tiago_910px.jpg
 
«La tutela dell’ambiente è l’argomentazione più convincente del CEA»

10 marzo 2016 autoenergiecheck.ch - A gennaio i CheckEnergeticaAuto (CEA) della filiale AMAG di Nyon (VD) si potevano ancora contare sulle dita di una mano. A febbraio invece di mani ne sarebbero servite 23 per eseguire i ben 115 CEA messi a segno dalla AMAG SA di Nyon.

Se contasse solo il totale dei Check eseguiti, il direttore after-sales Tiago Oliveira e il suo team si sarebbero aggiudicati il titolo di Garage CEA del mese. Ma poiché la classifica tiene conto non solo dei Check effettuati ma anche del numero di collaboratori, la Garage AMAG SA di Nyon è arrivata solo terza. Il 1° posto è andato invece - per la quinta volta consecutiva - alla Garage Moderne SA di Bulle (FR), seguita dalla Turbotec GmbH di Altdorf (UR).

Signor Oliveira, a gennaio aveva eseguito pochissimi CEA, a febbraio invece 115 - come ci è riuscito?
Tiago Oliveira: A dire il vero non ho fatto niente di particolare. Abbiamo semplicemente iniziato a raccomandare in modo coerente il CEA ai nostri clienti, che si sono fatti convincere dagli effetti positivi sull’ambiente e sul portafogli. Praticamente tutti i veicoli che sono usciti dal nostro garage sono stati sottoposti al CEA.

Nella Svizzera francese il CEA non ha vita facile come nella Svizzera tedesca. Da quando però la Garage Moderne di Bulle è partita in quarta, tutto è cambiato. Quanto hanno influito su di lei i successi della Garage Moderne in fatto di CEA?
I risultati della Garage Moderne non ci hanno influenzati. Noi lavoriamo indipendentemente dagli altri, come sempre puntando sull’orientamento al cliente e sul lavoro. Intratteniamo buoni rapporti con la nostra clientela.

Ora salteranno sul treno CEA altri garage della Romandia?
È difficile a dirsi perché ogni garagista decide autonomamente. Se però osservo la classifica dei garage CEA di febbraio, noto che la Garage Moderne SA e noi siamo le uniche aziende della Romandia.

Secondo Lei, qual è l’argomentazione più convincente del CEA?
Senza ombra di dubbio, il rispetto dell’ambiente!

Crede che, eseguendo il CEA, si possa guadagnare denaro anche se lo si esegue gratuitamente?
Sì, perché al colloquio che si conduce con il cliente alla consegna del certificato CEA possono seguire altri incarichi. Ad esempio, si possono vendere al cliente nuovi pneumatici con un attrito volvente minore o equipaggiare l’auto con luci diurne a LED a risparmio energetico.



Newcomer CEA di gennaio

«Dall’inizio dell’anno abbiamo ingranato la quarta con il CEA»



9 febbraio 2016 autoenergiecheck.ch - Il Garage Eugster AG di Thal (SG) è certificato CEA da settembre. Ma all’inizio è stata dura - fino a dicembre Fabian Eugster e i suoi collaboratori hanno infatti eseguito solo quattro CEA. Dall’inizio dell’anno, invece, il giovane team ha ingranato la quarta. Il risultato? 24 CheckEnergeticaAuto nel solo mese di gennaio.


Fabian Eugster e il suo staff sono newcomer non solo in fatto di CheckEnergeticaAuto. Il Garage Eugster AG di Thal, località sulla sponda sangallese del Lago di Costanza, è stato fondato solo nell’aprile 2015. L’azienda, che offre servizi di garage, carrozziere e verniciatore, è membro UPSA dalla scorsa estate. «Il consulente alla clientela UPSA Gustavo Ciardo ci ha presentato il CEA durante una visita e ci è sembrata una gran cosa», ricorda il fondatore dell’azienda.

Da settembre la Eugster AG vanta la certificazione CEA di cui ha bisogno per poter eseguire il CheckEnergeticaAuto. Fabian Eugster: «In autunno siamo stati così carichi di lavoro che non ci siamo potuti concentrare sul CEA». Il giovane garagista ne ha però riconosciuto le potenzialità subito dopo i primi colloqui con la clientela. Dall’inizio dell’anno Fabian Eugster (titolare/direttore), Lino Spengler (meccanico di automobili/capofficina) e il suo team (Thomas Graf, Nic Lettieri, servizio carrozzeria) hanno ingranato la quarta con il CEA.


Thomas Graf, Nic Lettieri, Fabian Eugster e Lino Spengler.

«Il CEA dà spunti per il colloquio con il cliente. Quando gli spieghiamo quali benefici può trarre impiegando semplicemente un buono pneumatico con la pressione giusta, tende le orecchie», racconta il garagista. «E all’acquisto dei prossimi pneumatici si affida alla nostra consulenza», afferma Eugster. Per la Eugster AG il CEA non è fonte diretta di guadagno. «Non mettiamo in conto niente per il servizio - il CEA è parte della nostra buona assistenza», precisa Fabian Eugster.



Autohaus Ryser AG di Oberwil (BL) e il «Garage CEA dell'anno»

22 gennaio 2016 autoenergiecheck.ch/it - Alla presenza di oltre 400 ospiti, accorsi non solo al convegno UPSA ma anche al «Dîner des Garagistes», è stato conferito per la prima volta il titolo di «Garage CEA dell’anno». Ad aggiudicarselo è stata Autohaus Ryser AG di Oberwil (BL).

tdsg2016_aec-gar2015_920px.jpg

Il premio è andato ai tre garage membri UPSA che nel 2015 hanno eseguito più CheckEnergeticaAuto. Il conferimento di questo titolo da parte dell’UPSA intende motivare e ispirare tutte le aziende membri che ancora non offrono questo servizio.

Sono saliti sui tre gradini del podio:
1.    posto: Autohaus Ryser AG, Oberwil BL, rappresentata dal suo direttore Alberto Passeggio
2.    posto: Garage Turbotec GmbH, Altdorf, rappresentata dal suo titolare Robert Brand
3.    posto: Garage Moderne, Bulle, rappresentata dal suo titolare Pierre-Yves Lüthi

Per determinare il piazzamento l’UPSA ha concepito una formula equa che rapporta il numero di CheckEnergeticaAuto eseguiti alle dimensioni dell’azienda, dando così anche a quelle più piccole una chance effettiva di aggiudicarsi un buon posto in classifica. Robert Brand ha esortato i presenti a prendere il treno CEA al volo: «Per questo servizio riscuotiamo solo complimenti dai nostri clienti. Datevi una mossa e offrite anche voi il CEA!» I premi sono stati conferiti dal moderatore del convegno Patrick Rohr e da Markus Peter, responsabile del settore Tecnica automobilistica e Ambiente dell'UPSA.

Il concorso «Garage CEA del mese» proseguirà anche nel 2016. Le ultime informazioni prima della chiusura di redazione di AUTOINSIDE al 20 gennaio vedono in testa l'azienda Garage Moderne di Bulle. La corsa al titolo di «Garage CEA dell’anno» è dunque iniziata...

Garagista CEA del mese
Per dare al CheckEnergeticaAuto (CEA) la dovuta visibilità e per favorire la competizione tra i garage UPSA certificati CEA, l'UPSA premia l'«autofficina CEA del mese». Per decretarla si tiene conto del numero dei collaboratori e dei Check eseguiti. Sulla base di questi fattori si calcola una percentuale con una determinata formula. Il garagista con la percentuale mensile più alta viene premiato e riceve un importo in franchi pari al totale mensile dei Check eseguiti da tutte le autofficine.


Garage CEA del mese di dicembre: tripletta di Garage Moderne

7 gennaio 2016 autoenergiecheck.ch - È un grande storia di successo nell’azione „Garage CEA del mese“. Il Garage Moderne di Bulle si è aggiudicato il titolo per la terza volta consecutiva.

Il Garage Moderne ha trionfato tre volte! Congratulazioni a Pierre-Yves Lüthi e al suo team!

Promemoria per i garage UPSA certificati CEA: in occasione della «Giornata dei garagisti svizzeri» 2016, in programma per il 19 gennaio, verranno incoronate le tre migliori aziende CEA del 2015. Dal 20 gennaio potrete trovare qui il relativo articolo.

garage_moderne_920px.jpg

 


CEA di novembre: il Garage Moderne raddoppia

8 dicembre 2015 autoenergiecheck.ch - Il Garage Moderne di Bulle si adopera perché tutte le auto della regione della Gruyère passino per il check energetico, tanto che Pierre-Yves Lüthi e i suoi collaboratori, con 184 CEA all'attivo, hanno conquistato per la seconda volta di seguito il titolo di «Garage CEA del mese».


Pierre-Yves Lüthi, titolare del Garage Moderne, nel suo officio a Bulle.

Quale pozione magica avranno bevuto i collaboratori di questo garage della Svizzera occidentale per sbaragliare così la concorrenza? E pensare che fino a poco tempo fa erano solo i garage della Svizzera tedesca a eseguire il CEA. Volevamo sapere qual è il segreto di un tale successo e l'abbiamo chiesto a Pierre-Yves Lüthi, direttore del Garage Moderne.

Eseguite il CEA da due mesi e surclassate già tutti gli altri garage. In cosa consiste la vostra pozione magica?
Pierre-Yves Lüthi: Non abbiamo nessuna pozione magica. Abbiamo successo perché lavoriamo sodo. Novembre è un mese difficile. I clienti vengono per il cambio di pneumatici. Ma abbiamo trovato comunque il tempo di offrire il CEA a ognuno di loro - perché ciò che oggi conta in modo particolare per il cliente è che genere di servizio gli fornisca il garage. Il CEA è un servizio aggiuntivo da noi proposto con cui i nostri clienti possono risparmiare.

Questo servizio può essere offerto da tutti i garage. Come si spiega che proprio il vostro esegua così tanti CEA?
Serve a poco dare spiegazioni al cliente prima che abbia ottenuto il servizio. È più probabile che ci dia ascolto una volta offertoglielo - al momento ancora gratuitamente - e avergli spiegato a posteriori perché lo abbiamo effettuato. Per distinguerci dalla concorrenza proponiamo un'assistenza straordinaria e di alta qualità.

Cosa fate voi del Garage Moderne una volta eseguito il CEA?
Dobbiamo restare in contatto con il cliente. Gli interventi di manutenzione vengono eseguiti a intervalli sempre più lunghi e i controlli dei gas di scarico dei veicoli nuovi non sono più obbligatori. Con il CEA rispondiamo alle esigenze dei nostri clienti, che vengono da noi per ottenere ulteriori chiarimenti. Forse è proprio la considerazione che dimostriamo nei loro confronti la ricetta del nostro successo.

Come procederete con il CEA nel 2016?
Proseguiremo il nostro impegno nei confronti dei nostri clienti e continueremo ad eseguire il CEA su tutti i veicoli che passeranno per il nostro garage. Penso che potremo tirare le somme da aprile in poi. Solo allora avremo più informazioni e potremo analizzare con maggior precisione quali effetti produca il CEA sulla nostra clientela..

 


Ottobre 2015: La prima volta per un garage francese

9 novembre 2015 agvs-upsa.ch – CheckEnergeticaAuto è un'iniziativa dell'UPSA che, contrariamente a quanto avviene nella Svizzera tedesca, ha difficoltà ad affermarsi nella Svizzera francese. La maggior parte dei garage affiliati UPSA non ha ancora implementato CheckEnergeticaAuto. Contrariamente a qualsiasi aspettativa, per la prima volta e in via eccezionale, CheckEnergeticaAuto assegna a un garage francese questo riconoscimento. Abbiamo raccolto informazioni relative a questo traguardo direttamente presso il garage Moderne di Bulle.

garage_moderne_920px.jpg

Garage Moderne, Bulle: Pierre-Yves Lüthi (droite), titolare e Dragan Petrovic, direttore Post Vendita.

La franchezza è d'obbligo fin dall'inizio. Né il titolare del garage, Pierre-Yves Lüthi, né il Direttore Post-Vendita Dragan Petrovic erano convinti di CheckEnergeticaAuto. Durante un corso di formazione dell'UPSA presso l'Unione Patronale di Paudex è stata posta la domanda relativa alle innovazioni che i garagisti potevano attualmente proporre ai loro clienti. Dragan Petrovic ha pensato subito a CheckEnergeticaAuto  implementandolo il giorno successivo. Il risultato parla da solo: a ottobre 2015 200 veicoli hanno superato il CheckEnergeticaAuto. E questo solo con sette meccanici.

La clientela ha reagito in modo positivo. Il servizio, della durata di trenta minuti, è attualmente gratis. In futuro potrebbe diventare a pagamento, o addirittura obbligatorio. Il prezzo dell'intervento non dovrebbe superare i 50 franchi. Quali consigli importanti dovrebbero essere dati al cliente dopo il CEA? I primi si riferiscono ai risparmi realizzabili. Dragan Petrovic ci fornisce qualche esempio qui di seguito: «pensi al regolare controllo della pressione degli pneumatici. Una pressione troppo debole farà aumentare i consumi alterando la durata degli pneumatici. O, ancora, non sovraccaricare inutilmente il veicolo. Evitare di lasciare installati il portasci e altri portapacchi tutto l'anno».

La sfida del garagista consiste nel far evolvere la mentalità del cliente in modo tale che modifichi il suo comportamento e sia lui stesso a chiedere di effettuare il CheckEnergeticaAuto. Siamo tutti affezionati al comfort ma, ad esempio, la climatizzazione è necessaria tutto l'anno? Le nostre cattive abitudini e, forse anche una forma di pigrizia, ci impediscono di togliere il portapacchi dal tetto quando non è necessario. Tutto questo influisce sul budget dell'auto. Come garagista, non vorrebbe dare questa buona notizia ai suoi clienti: risparmiare è possibile. E proporre loro il CEA?

 

Garage Bruno: 47 CEA in un mese

5 ottobre 2015 agvs-upsa.ch – Chi ha già eseguito un CEA, può valutare la prestazione di Nino Imbriano, Andrea Ricchiello e Robert Kramer del Garage Bruno di Coira. Nel mese di settembre questa piccola impresa ha controllato 47 auto, conquistando dunque il titolo di garage CEA del mese.

Per quelli che ancora non lo sanno: il CheckEnergeticaAuto (CEA) verifica l'elettronica del motore, il raffreddamento del climatizzatore, eventuali perdite d'olio e d'acqua di raffreddamento, l'impianto del carburante (controllo visivo), la tenuta dell'impianto di scarico, la pressione, l'età e il profilo degli pneumatici e il filtro dell'aria (optional). Il check si conclude con l'emissione di un certificato CEA individuale. Il check dura mediamente mezz'ora. La cosa più sorprendente è che in settembre una piccola impresa (2 posti e 1/3) sia riuscita ad effettuare ben 47 CEA, piazzandosi al secondo posto a livello nazionale per quantità e al primo posto se si considera la quota per collaboratore.

Il titolare dell'autofficina, Nino Imbriano, svela il segreto del suo successo: «Controlliamo automaticamente ogni auto che riconsegniamo ai clienti. Un esercizio che ci fa diventare sempre più efficienti. Proprio come le auto a CEA effettuato.» Gli automobilisti di Coira apprezzano il servizio offerto da questo garage. «I clienti sono molto soddisfatti che il CEA rientri gratuitamente nelle nostre prestazioni base. Molti tornano con il certificato CEA e ringraziano sorpresi che sia possibile, ad esempio, risparmiare così tanto carburante solo grazie all'ottimale pressione delle gomme», racconta il titolare di origine italiana.

Le conseguenze di questo servizio extra sugli utili dell'impresa, Nino Imbriano non riesce a quantificarle: «L'importante che i clienti siano soddisfatti e che noi facciamo qualcosa per l'ambiente.»



Il garage CEA del mese di agosto: Garage Walker – da 0 a 74 CEA nel giro di un mese

8 settembre 2015 agvs-upsa.ch – Gli automobilisti di Altdorf impazziscono per il CheckEnergeticaAuto (CEA). Dopo Turbotec GmbH, incoronato a giugno, si aggiudica il titolo un altro garage del Canton Uri, ovvero Walker GmbH, che ha eseguito più CEA di chiunque altro in Svizzera - congratulazioni!



Questo risultato brillante stupisce ancora di più se si pensa che Patrick Walker (con sua figlia Sina sul braccio) e il suo staff hanno ottenuto la certificazione solo all'inizio di agosto. «Ho visto la sagoma cartonata di Dario Cologna in diversi garage ma non mi era chiaro di cosa si trattasse», confessa il direttore. Non appena Franz Galliker, consulente del servizio esterno UPSA, gli ha però illustrato il CheckEnergeticaAuto non ci ha pensato su due volte. Patrick Walker: «Dato che la soddisfazione dei nostri clienti e il rispetto dell'ambiente sono per noi di massima priorità, mi sono preoccupato di ottenere immediatamente la certificazione CEA.»

Che Walker GmbH sia diventata subito garage CEA del mese è dunque motivo di grande gioia per il meccanico diagnostico d'automobile e il suo team. Patrick Walker sa già cosa fare dei 525 franchi che la sua azienda otterrà a titolo di premio CEA: «Una volta all'anno andiamo tutti insieme a sciare. Con i soldi berremo un aperitivo in più al CEA!»

Dopo appena un mese non è ancora possibile dire quale sarà l'effetto sugli affari prodotto dal CEA che Walker e il suo staff eseguono gratuitamente su ogni auto che passa al garage. «Per noi il contatto personale con i clienti è molto importante. Ora, con il CEA, abbiamo una marcia in più e la possibilità di fare qualcosa di utile per i proprietari d'auto», afferma convinto Patrick Walker.

Classifica

Luglio 2015: Con tanta simpatia e il CEA

«Buongiorno dall'autofficina della simpatia!»: così rispondono al telefono tutti i collaboratori della Wederich, Donà AG. Grazie anche a questa cortesia, il garage di Basilea ha eseguito 40 CEA a luglio.

dominik_jeker_600px.jpg

Non è la prima volta che Autohaus Wederich, Donà AG diventa garage CEA del mese. Il gruppo di autofficine di Basilea si è infatti aggiudicato il prestigioso titolo anche ad aprile e a maggio. Allora la sede principale era a Muttenz (Autohaus Wederich Donà AG, Muttenz, aprile) e a Oberwil (Autohaus Ryser, maggio).

Servizio aggiuntivo gratuito
Il successo dà ragione al gruppo. «Prima che lasci il nostro sito aziendale, eseguiamo coerentemente il CheckEnergeticaAuto su ogni vettura», spiega Dominik Jeker, responsabile della filiale di Basilea Città. Quando il cliente torna a ritirare l'auto, la signora Baranzelli, consulente alla clientela, gli spiega che ha beneficiato del CEA, un servizio aggiuntivo fornito gratuitamente insieme alla prestazione acquistata. Il responsabile della filiale aggiunge: «Diciamo al cliente che abbiamo eseguito una verifica della prestazione energetica dell'auto, studiamo insieme il verbale punto per punto e gli spieghiamo anche come risparmiare denaro con dei semplici accorgimenti.»
 
Possibilità di altri incarichi
Offrendo questo servizio aggiuntivo, l'autofficina spera ovviamente di ottenere altri incarichi. «Non rifiliamo assolutamente nulla al cliente. Se durante il CEA notiamo però che il battistrada è in stato discreto ma che i pneumatici hanno già otto o nove anni, non è sbagliato consigliargli di comprarne di nuovi l'anno successivo», dichiara Dominik Jeker.

Il dialogo con il cliente
Jeker sa, però, che non sempre l'affare è subito fatto: «Quando analizziamo il CEA con il cliente, emergono argomenti come, ad esempio, le luci diurne. Se guida tutto il giorno con i fari spianati perché la sua auto non possiede le luci diurne, gli spieghiamo che così consuma più energia e che sarebbe sensato attrezzare il veicolo di fari a LED. Non basta lasciare nell'auto il modulo CEA. Ciò che conta è il dialogo.»

Il gruppo di autofficine ha interiorizzato la filosofia CEA. E sicuramente questa non è l'ultima volta che si è aggiudicato il titolo di garage CEA del mese.

La classifica generale è reperibile qui:


Giugno 2015: turbo inserito!

Come rivela il nome, tra i clienti della Turbotec GmbH c’è anche una schiera di appassionati di tuning. Sorprende quindi che la concessionaria Toyota abbia svolto ben 69 CheckEnergeticaAuto (CEA), più di tutti gli altri garage.

chef_robert_brand_sekretaerin_flavia_schuler_920px.jpg
 

«Una volta Turbotec era un’azienda dedicata al tuning. E quando tre anni fa ho rilevato la concessionaria Toyota di Altdorf, volevo mantenere il nome», afferma il titolare dell’azienda Robert Brand spiegando le origini del nome sportivo. Oggi solo il 5% della clientela del garage è interessata al tuning, contestualizza Brand. Svolgere 69 CheckEnergeticaAuto in un mese e diventare «Garagista CEA del mese» è un’ottima prestazione. Il segreto del successo targato Turbotec: «Il CEA fa parte dei nostri servizi migliori. Svolgiamo il check su quasi tutte le auto prima che lascino la nostra officina. E a giugno abbiamo avuto molto da fare».

Strumento per fidelizzare il cliente e non per aumentare il fatturato
Il CEA è un ottimo strumento per fidelizzare i clienti, spiega il direttore: i clienti apprezzano quando offriamo loro un servizio completo. Brand e i suoi collaboratori hanno fatto tutto il possibile per richiamare l’attenzione dei clienti sul nuovo servizio, tuttavia «anche se sistemiamo la riproduzione di Dario Cologna al centro dello showroom, nessuno chiede il CEA di propria iniziativa».
Robert Brand e la Turbotec GmbH non smetteranno di promuovere il CheckEnergeticaAuto: «Il CEA ha un effetto positivo sull’ambiente e per questo è di per sé qualcosa che merita».


Maggio 2015: «Un argomento al quale i clienti reagiscono»

Salti di gioia a Oberwil BL: nel febbraio 2015, l’Autohaus Ryser AG è stato nominato il primo «Garagista CEA del mese». Gli 85 CheckEnergeticaAuto svolti hanno catapultato l’azienda guidata da Alberto Passeggio al primo posto.

«All’inizio eravamo un po’ scettici», ammette Alberto Passeggio, «ma ora che abbiamo iniziato non riusciamo più a farne a meno». A maggior ragione dopo questo successo: la sua azienda, l’Autohaus Ryser AG di Oberwil BL, nel mese di febbraio ha svolto il maggiori numero di CheckEnergeticaAuto diventando il «Garagista CEA del mese». «Non ci posso credere!», si rallegra Passeggio, «È incredibile che ce l’abbiamo fatta!». Da febbraio la sua squadra controlla sistematicamente qualsiasi veicolo in vendita, indipendentemente dalla marca. Si tratta inoltre di un argomento di vendita supplementare, rivela Passeggio, «al quale i clienti reagiscono». Il suo consiglio: lui allega il certificato CEA ai documenti del veicolo, in modo che rivesta una maggiore importanza. E poi richiama l’attenzione del cliente sulla vignetta CEA.

CEA come argomento iniziale
Passeggio non è l’unico ad aver scoperto che il CEA è un argomento ideale per affrontare la questione della sostenibilità con i clienti sensibili all’ambiente e ai consumi. «Una volta introdotto l’argomento, si può passare senza problemi ad altri temi come le luci di circolazione diurna e lampadine a risparmio energetico o LED», prosegue Passeggio. Ed esattamente così si comporta anche la sua squadra, senza la quale tutto questo non sarebbe possibile: «Il tuo personale deve seguirti», dice, «e sostenere il prodotto».
 
In ogni caso lui consiglia ai suoi colleghi di occuparsi attivamente del tema CEA. «Basta farlo una volta», confida. «Poi il resto viene da sé». Infatti lui ha partecipato a un corso di formazione sul CEA lo scorso anno e dopo poco tempo la sua azienda è già stata nominata «Garagista CEA del mese». E da scettico si è trasformato in ambasciatore convinto.


«Il CheckEnergeticaAuto può essere offerto in diversi modi»

Uno dei punti forti del CheckEnergeticaAuto (CEA) è che può essere offerto in vari modi, afferma Markus Peter, responsabile del settore Tecnica automobilistica e Ambiente in seno all’Unione professionale svizzera dell’automobile (UPSA). Per il momento è soddisfatto degli sviluppi del CEA.

markus_peter_920px.jpg

Signor Peter, i garagisti dell’UPSA sembrano offrire il CheckEnergeticaAuto in modo molto differente: alcuni lo vendono (a prezzi molto diversi fra loro), mentre altri lo svolgono sistematicamente su ogni veicolo senza addebitare nulla, almeno ufficialmente. Qual è l’atteggiamento dell’UPSA in merito?
Con il CheckEnergeticaAuto, l’UPSA mette a disposizione dei suoi soci uno strumento di fidelizzazione del cliente utile ed ecologico. Uno dei punti forti del CheckEnergeticaAuto è proprio la possibilità di poterlo offrire in vari modi, ad es. durante la vendita di un veicolo, sotto forma di servizio singolo oppure in combinazione con altri interventi d’officina. Da questa variabilità risultano anche i diversi prezzi che il cliente può pagare per il CheckEnergeticaAuto.
 
Qual è la sua opinione personale sulla seconda variante?
Nell’ottica di una forte presenza del CheckEnergeticaAuto nell’opinione pubblica e dei notevoli benefici per l’ambiente, sono contento quando nelle aziende associate all’UPSA vengono svolti molti check. Naturalmente l’ideale sarebbe se fossero i clienti stessi a richiedere sempre più spesso il check e fossero quindi disposti a pagare per questo intervento di 30 minuti. D’altro canto, il CheckEnergeticaAuto è però anche un’occasione per stupire il cliente con un servizio in più che non viene fatturato. Io personalmente lo trovo un approccio molto promettente.
 
Non è rischioso offrire gratuitamente un servizio legato comunque a delle spese?
Markus Peter: Considerando solo le spese e i ricavi diretti del CheckEnergeticaAuto, naturalmente i conti non tornerebbero. Se invece si considera che il CheckEnergeticaAuto garantisce una maggiore fiducia del cliente e un fatturato supplementare nell’After Sales (vendita di pneumatici di valore superiore, dotazione di luci di marcia diurna a LED, ecc.), il bilancio risulta già molto più positivo. E se poi si aggiungono ancora i rimborsi ai garagisti CEA attivi offerti da SvizzeraEnergia, per i garagisti si tratta di un risultato bilanciato.
 
Ma in questo modo i garagisti che continueranno a vendere il servizio CEA non avranno mai la possibilità di vincere il concorso CEA interno all’UPSA. Non si tratta di una distorsione del concorso?
Il concorso CEA è stato lanciato soprattutto per permettere ai garagisti che offrono il check a prezzi molto bassi o addirittura in forma gratuita di ottenere un rimborso per il loro lavoro svolto a favore dell’ambiente e per le reazioni positive dei clienti. Il concorso serve a premiare questo tipo di impegno. I garagisti che vendono il CheckEnergeticaAuto potranno anche svolgere meno check, ma realizzano per ciascun CEA svolto un margine lordo molto più alto. 
 
Con la fornitura gratuita di questo servizio non c’è il rischio che a lungo andare i clienti si abituino a questi interventi gratuiti, che tra l’alto consentono loro di risparmiare molti soldi?
Markus Peter: Questo rischio ci sarebbe nel momento in cui il CheckEnergeticaAuto venisse semplicemente regalato a chiunque, senza che venga combinato con altri interventi d’officina o con la vendita del veicolo. È un po’ come l’autolavaggio: nessun garagista si sognerebbe mai di offrire ai suoi clienti il servizio di autolavaggio gratis senza nessun motivo, mentre per molti è normale lavare l’auto dopo una manutenzione o riparazione, senza includere il lavaggio in fattura.

Ma con questo metodo non si distrugge un servizio che in origine avrebbe dovuto garantire un po’ più di fatturato?
Naturalmente l’ideale sarebbe poter fatturare già solo il singolo CheckEnergeticaAuto svolto. Ma le esperienze maturate da alcuni garagisti hanno dimostrato che il CEA da solo si vende difficilmente, quindi preferiscono includerlo nei loro pacchetti promozionali e aumentare così la fidelizzazione del cliente. In fin dei conti la questione fondamentale per il garagista è se il cliente accetterà la sua offerta e porterà l’auto nella sua officina e non da qualcun altro. In questi casi il CEA può contribuire indirettamente a garantire un maggiore fatturato, perché grazie ad esso il garagista può puntare i riflettori su argomenti sino a quel momento poco interessanti per il cliente, come ad es. pneumatici con bassa resistenza al rotolamento, climatizzatore, olio antifrizione o luci di marcia diurna.
 
Ma non è che una volta che viene fornito un servizio gratuito poi non lo si potrà mai più vendere perché nessuno lo capirebbe? In altri termini: il CEA come servizio a pagamento è già giunto alla fine?
No. Come ho già affermato prima il CEA non viene semplicemente regalato a chiunque, ma è da intendersi come un servizio aggiuntivo che viene svolto gratuitamente in combinazione con la vendita di un’auto o con interventi d’officina di una certa entità. 
 
Con il sistema attualmente adottato per il concorso CEA vengono però premiati coloro che offrono il CEA gratuitamente, cosa che danneggia il valore del servizio in sé.
Un concorso serve in prima linea per motivare a fare qualcosa che altrimenti non verrebbe fatto o solo con meno impegno. Questo effetto lo abbiamo chiaramente riscontrato anche con il concorso CEA. I garagisti più attivi contribuiscono nel complesso ad aumentare il grado di notorietà del CheckEnergeticaAuto e a risparmiare parecchie tonnellate di CO2. Il valore per l’ambiente aumenta quindi con l’aumentare dei check svolti. Una maggiore popolarità rende inoltre il CheckEnergeticaAuto interessante per eventuali collaborazioni con aziende, comuni o autorità.
 
Ci può fornire un breve aggiornamento sul numero di garagisti dell’UPSA che nel frattempo offrono il CEA?
Attualmente sono 920 le aziende che soddisfano le condizioni per poter offrire il CEA. Circa 60 garagisti svolgono effettivamente il check.
 
È soddisfatto del trend riscontrato?
Sì e no. Abbiamo già numerose aziende che mostrano un certo interesse e che sono in grado di offrire il CEA, e di questo sono contento. Il numero dei garagisti che attivamente effettua il CEA potrebbe però essere nettamente più alto e questa continua a essere una sfida. Inoltre sono contento dell’eco positiva che ha avuto il rimborso tra i garagisti, reso possibile grazie al sostegno di SvizzeraEnergia. Grazie a questa misura il numero dei check è aumentato nettamente.


torna su
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie