Axa, Amag & Co. lavorano a un dossier digitale per l’automobile

13 ottobre 2017 agvs-upsa.ch - Gli esperti definiscono la cosiddetta blockchain la prossima rivoluzione digitale. Assieme all’azienda software svizzera Adnova, l’assicurazione Axa studia un dossier veicoli basato proprio su questa tecnologia.


Inizialmente il progetto si concentrerà sul mercato delle auto d’occasione.

sco. L’elenco delle aziende e delle istituzioni partecipanti al progetto è impressionante: oltre a Axa e Adnova sono coinvolti l’università di Zurigo, la scuola universitaria di Lucerna, l’Ufficio della circolazione stradale dell’Argovia, l'azienda importatrice di veicoli Amag e il servizio di carsharing Mobility. L’obiettivo dei partecipanti al progetto è la realizzazione di un dossier digitale per i veicoli fondato sulla rivoluzionaria tecnologia blockchain. Tutte le informazioni rilevanti sul ciclo di vita di un veicolo saranno integrate nella «catena» e potranno essere alimentate e utilizzate dai vari soggetti coinvolti.

Fra questi, secondo i promotori del progetto, vi sono ad esempio i produttori di veicoli, i fornitori di ricambi, le assicurazioni, gli importatori, i garage, i rivenditori così come i portali di auto d’occasione, i valutatori professionali di automobili, gli uffici della circolazione stradale, i gestori di flotte, gli acquirenti privati, i venditori, le aziende di autonoleggio, i loro clienti e le ditte di recupero dei componenti. Il progetto pilota si concentra sul trapasso di proprietà nel mercato dei veicoli usati.

Estratto conto digitalizzato
Volendo fornire una definizione estremamente semplificata, a blockchain è simile a un estratto conto digitalizzato, nel quale sono registrate tutte le transazioni eseguite e conservate su vari computer integrati in una rete decentralizzata. Tutti i soggetti che partecipano alla blockchain hanno accesso in qualsiasi momento alle informazioni necessarie. L’organizzazione decentralizzata permette di ridurre e accelerare notevolmente i processi operativi. Alla nuova tecnologia è riconosciuto un grande potenziale, tanto che persino la Confederazione sostiene questo progetto, cofinanziandolo tramite la Commissione per la tecnologia e l’innovazione.

 
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie