«La lotta per la medaglia d’oro è appena iniziata»

16 ottobre 2017 professioneauto.ch - Ai WorldSkills di Abu Dhabi il meccatronico dell’automobile Riet Bulfoni è partito bene. Nemmeno un cambiamento all’ultimo minuto al programma della prima giornata è riuscito a scalfire la resilienza allo stress del giovane grigionese, che ha superato le prove con disinvoltura.


Giunti a destinazione: la delegazione SwissSkills e Riet Bulfoni si fanno una prima idea di Abu Dhabi.

tki/pd. Domenica Abu Dhabi ha dato il via ai WorldSkills, i mondiali dei mestieri. Per l’occasione, il team svizzero è sceso in campo sventolando la bandiera nazionale al suon dei campanacci da pascolo. Così i circa 400 fan che hanno seguito la delegazione SwissSkills in Medio Oriente hanno conferito un tocco tutto svizzero alla cerimonia di apertura, che ha visto sfilare 1300 concorrenti di 62 nazioni. Lo scampanellio ha accompagnato l’apparizione della delegazione svizzera al seguito di Riet Bulfoni e della bandiera nazionale. 

La tensione come forza motrice
«Per me è un grandissimo onore poter rappresentare la Svizzera nel mondo e portare la bandiera crociata», ha affermato il meccatronico dell’automobile (22). «La tensione è alta ma sappiamo di essere ferrati. Durante le gare trasformeremo il nostro nervosismo in energia positiva», ha aggiunto Riet a nome del resto della delegazione, che come lo stesso Bulfoni ha alle spalle quasi un anno di preparazione intensiva. 

Quattro giorni interminabili
Domenica mattina i 38 giovani professionisti svizzeri sono scesi in campo per affrontare il primo di quattro giorni di gara per 36 mestieri. Fino a mercoledì sera, dovranno misurarsi con concorrenti di tutto il mondo e dar prova del loro talento dinanzi ai circa 100 000 visitatori assiepati nell’Abu Dhabi National Exhibition Centre.

Motori fermi a Parigi
Riet Bulfoni ha già sostenuto due ardue prove, una nella disciplina «Body Electric» e una in «Engine Management». Tra i testimoni della performance: Olivier Maeder. Il responsabile del settore Formazione professionale dell’UPSA ha constatato soddisfatto: «Alla prima postazione Riet era tranquillo e felice di poter cominciare.» La prima prova prevedeva la diagnosi e l’eliminazione di diversi guasti dell’impianto elettrico, tra cui quello dell’illuminazione.

«Domenica mattina Riet e gli altri due concorrenti del gruppo 11 sono stati informati della cancellazione della postazione ‹Engine Test›; i motori necessari alla prova erano infatti fermi a Parigi perché le autorità non ne avevano autorizzato l’importazione. Quindi, la giornata di gara di Riet è stata più breve del previsto. E finora è andata bene», ha riassunto Maeder, che sostiene Bulfoni in qualsiasi modo possibile. 


Riet Bulfoni in azione: i mondiali delle professioni richiedono il massimo impegno.

L’arte dell’improvvisazione e dell’impassibilità
Bulfoni ha reagito all’imprevisto con il suo solito spirito sportivo. Domenica sera si è poi saputo che i motori sarebbero arrivati la notte stessa. Così lunedì il giovane meccatronico ha dovuto fare gli „straordinari“ - la prova da recuperare è stata infatti inserita tra altri due blocchi da due ore l’uno. «La mattinata libera è stata cancellata - e il secondo giorno di gare è stato duro, viste le tre postazioni da assolvere. I concorrenti lavorano senza tregua», ha spiegato Maeder.


Viva la Grischa: i fan grigionesi al seguito di Riet.

Gare più che impegnative
Flavio Helfenstein, campione mondiale 2011 di meccatronica dell’automobile e membro del team di esperti, ha seguito la postazione «Brake». E non ha potuto non valutare il grado di difficoltà delle gare di Abu Dhabi rispetto all’edizione 2016 di San Paolo: «Negli attuali mondiali i concorrenti devono evitare di perdere punti. L’anno scorso, invece, dovevano accumularne il più possibile. Se il grado di difficoltà si sia effettivamente ridotto e sia diventato un po’ più realistico è ancora da appurarsi.»

Queste considerazioni non distraggono però Riet. Il giovane professionista è infatti preso dalle gare, sa di brillare nei lavori sui motori e di poter contare sul sostegno dei suoi fan grigionesi. Per Bulfoni una cosa è chiara: «La lotta per la medaglia d’oro è appena iniziata!»

Forza Riet!

La copertura mediatica dell’UPSA
Gli WorldSkills 2017 si svolgeranno dal 14 al 19 ottobre ad Abu Dhabi. AUTOINSIDE, upsa-agvs.ch e professioneauto.ch vi terranno informati.
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie