Comunicazione Automobili

Contratti di concessionario
I dati del cliente costituiscono la base centrale per un rapporto commerciale proficuo e duraturo con garagisti e concessionari. A questi dati sono interessati naturalmente anche i produttori e gli importatori, che vincolano per contratto i concessionari alla relativa comunicazione. A questo punto sorge la domanda: tutto questo è lecito rispetto al diritto della concorrenza?

Qui è possibile trovare il Executive Summary del studio

 

Le regole per il contratto di concessione e il contratto di manutenzione
L’UPSA ha elaborato un modello di contratto di concessione e il contratto di manutenzione conforme alla legge sui cartelli.

Qui è possibile trovare il modello di contratto di concessione
Qui è possibile trovare il modello di contratto di manutenzione
 
La Comunicazione Automobili della ComCo si trova qui
Nuove regole ComCo in materia di Comunicazione Automobili – Promemoria per trattative contrattuali
Cliccando sul seguente link per la Promemoria.
Rapporto 2016 sulla Comunicazione Automobili (REG) nei paesi UE
Da tre anni vige nell’UE un nuovo regolamento per le case costruttrici e le concessionarie che offre più spazio di manovra alle prime e meno protezione alle seconde. In questo contesto, l’Unione professionale svizzera dell'automobile (UPSA) ha incaricato l'Università delle scienze applicate di Zurigo (ZHAW) di aggiornare il rapporto che analizza e rappresenta le condizioni generali per il settore dell’automobile in Europa.
 
Vai al “Rapporto UE 2016”
 

I consumatori hanno guadagnato 319 milioni di franchi in termini di benessere
Le regole della ComCo per la vendita e la manutenzione di auto sono in vigore dal 2002. Una nuova ricerca dimostra che il guadagno in termini di benessere assicurato dalla Comunicazione Automobili tra il 2007 e il 2013 può essere quantificato in 319 milioni di franchi. Una ricerca della Scuola superiore di San Gallo (HSG) commissionata dalla stessa ComCo ha rilevato inoltre un significativo risparmio per i consumatori, pari ad almeno 188 milioni di franchi tra il 2003 e il 2006.

L’ultima ricerca svolta dall’Università delle scienze applicate di Zurigo per conto dell’UPSA ha analizzato gli effetti della Comunicazione Automobili sul benessere dei consumatori nel periodo dal 2007 al 2013.

Cliccando sul seguente link per la ricerca nueva

Il mercato della concorrenza nel settore svizzero dell’auto
Le regole che incoraggiano la concorrenza nel settore dell’automobile sono in vigore da 10 anni. L’accesa concorrenza che tali regole hanno promosso è un bene soprattutto per le consumatrici e i consumatori, che possono accedere a prezzi di mercato. Le regole ComCo garantiscono inoltre la sicurezza imprenditoriale degli investimenti nel settore dell’automobile e la possibilità di vendere più marche da parte della stessa concessionaria. Basandosi sugli studi promossi dall’UPSA e sulle positive esperienze raccolte, il 15 dicembre la ComCo ha deciso di prorogare queste regole, ovvero la cosiddetta Comunicazione Automobili.

Studio Rapporti "Il mercato della concorrenza nel settore svizzero dell’auto"


XVII. Atelier de la Concurrence dell’Università delle scienze applicate di Zurigo (ZHAW) del 18 marzo 2014

In occasione di questo importante evento per il nostro settore dell’automobile è stato presentato, insieme ad altri interessanti contributi, lo studio empirico "Rapporti di dipendenza nel settore dell’automobile". I requisiti posti dal mercato alle concessionarie e alle autofficine sono molto severi, tanto da minacciare l’esistenza di molti operatori. In occasione del XVII. Atelier de la Concurrence, i rappresentanti del mondo economico, politico e scientifico si sono occupati di queste e altre problematiche.

Studio Rapporti di dipendenza nel settore dell’automobile


I garage multimarca sono nettamente avvantaggiati

I garage che rappresentano più marche agiscono senza dubbio in modo più economico rispetto alle aziende monomarca. Lo dimostra uno studio svolto dall’Università delle scienze applicate di Zurigo (ZHAW) per conto dell’Unione professionale svizzera dell’automobile (UPSA).

Allo studio «Analisi dell’efficienza del mercato multimarca vs. monomarca» (in tedesco) [PDF]


Risoluzione di Interlaken

In occasione del loro incontro annuale, le associazioni nazionali Bundesgremium des Fahrzeughandels (Austria), Consulta di mestiere tecnico autoriparatore APA Bolzano (Italia), Zentralverband Deutsches Kraftfahrzeuggewerbe (Germania) e UPSA (Svizzera) hanno redatto e approvato nel 2012 la «Risoluzione di Interlaken», che mette in evidenza le richieste e le esigenze del settore dell’automobile.


 


L’UPSA è soddisfatta della decisione della COMCO di prorogare le regole sulla concorrenza nel settore dell’automobile

La COMCO ha stabilito la proroga fino al 2015 delle proprie regole in materia di autoveicoli. L’UPSA accoglie con sollievo questa decisione: un orientamento della COMCO verso una totale liberalizzazione del mercato, analogamente all’UE, avrebbe rafforzato soprattutto la posizione di mercato dei produttori, peggiorando nettamente le condizioni per i garagisti. Ciò sarebbe andato a discapito anche delle consumatrici e dei consumatori.

Comunicato stampa [PDF]


Vom Wettbewerb im Autogewerbe profitieren Konsumenten und Garagisten

La concorrenza nel settore dell’automobile fa bene ai consumatori e ai garagisti Nel settore dell’auto la concorrenza funziona, soprattutto grazie alle regole della Commissione federale della concorrenza (COMCO). Sono queste le conclusioni a cui è giunto uno studio scientifico svolto per conto dell’UPSA. L’UPSA richiede pertanto il mantenimento in vigore del regolamento COMCO.

Comunicato stampa 13.3.2012 [PDF]


X. Atelier de la Concurrence: «Il mercato della concorrenza nel settore svizzero dell’automobile»

In collaborazione con l’UPSA, la ZHAW School of Management and Law ha svolto uno studio intitolato «Il mercato della concorrenza nel settore svizzero dell’automobile». Maggiori informazioni sono disponibili sul sito della ZHAW.


Link utili

Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie