Cancellata la fiera breve del GIMS

2 luglio 2019 upsa-agvs.ch – Nel 2020 non si terrà la fiera breve del Salone dell’automobile – una perdita bruciante per garagisti e fornitori. Lo ha reso noto il GIMS martedì. Il padiglione 7 farà posto a un percorso di prova per le auto elettriche.
 

abi. Negli ultimi tre anni il padiglione 7 era diventato un crocevia di garagisti e fornitori svizzeri. «Eppure il loro interesse a esporre al GIMS si è affievolito», recita il comunicato stampa. Per questo, il gruppo di lavoro istituito nel 2018 e formato da tutti i rappresentanti del ramo e del Geneva International Motor Show GIMS aveva elaborato (invano) un concetto per una fiera breve rivolta proprio a questi espositori. Al 1° luglio non era stata infatti raggiunta la soglia delle 70 iscrizioni necessarie. «La fiera breve, dunque, non si svolgerà.»

Ora il GIMS condurrà colloqui con i singoli interessati ed espositori iscritti all’evento cancellato e vaglierà eventuali alternative.

Il padiglione 7 farà spazio al GIMS-Discovery, un percorso di prova al chiuso per le elettriche. «Con il GIMS-Discovery proponiamo un’esperienza unica cucita intorno all’elettromobilità. Si potranno ammirare, scoprire e guidare le auto, il tutto sotto lo stesso tetto. Essendo al chiuso, il percorso di prova non è soggetto a limiti di tempo, traffico e alle condizioni metereologiche. Siamo convinti che entusiasmerà visitatori, media ed espositori», queste le parole di Olivier Rihs, direttore generale del GIMS, riportate nel comunicato.

Questa misura mira a valorizzare l’esperienza dal vivo del Salone dell’automobile. C’è anche la possibilità che il padiglione 7 si trasformi in una nuova Mecca per le propulsioni alternative – una scelta che coglie lo spirito del tempo.

 

Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie

Aggiungi commento

CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.

Commenti