Inizia la rimonta

5 agosto 2019 upsa-agvs.ch – Buone notizie per tanti commercianti di auto svizzeri: i tempi di fermo dei diesel usati continuano a scendere.

sco. «Al momento i diesel usati si vendono in media dopo 86 giorni», conferma René Mitteregger di Auto-i-dat SA. Ogni tre mesi la società specializzata in dati sui veicoli analizza i tempi di fermo in blocchi di sei mesi. Dall’ottobre 2018 al marzo 2019 le occasioni diesel hanno dovuto aspettare 88 giorni prima di passare di mano. «Seppur minima, la variazione conferma un’inversione del trend.» Sembra quindi che i tanti validi argomenti in favore di questa tecnologia propulsiva (consumo, emissioni di CO2, coppia) abbiano fatto di nuovo presa gli acquirenti di veicoli. In ogni caso, il diesel è ben lontano dai picchi registrati negli ultimi due anni (96 giorni).

Quattro anni fa la tecnologia propulsiva avevo subìto un enorme danno d’immagine a seguito del cosiddetto «diesel gate», lo scandalo delle emissioni truccate. In Svizzera la vicenda ha avuto diverse ripercussioni, tra cui l’aumento delle vendite dei benzina, dei valori dei consumi e delle emissioni di CO2 del nuovo.

Ora il diesel sta vivendo un revival – e non solo in Svizzera. Anche l'attuale barometro dei diesel di «Deutsche Automobil-Treuhand» (DAT) segna un aumento della domanda dell’usato. A giugno i tempi di fermo medi del nostro vicino a nord ammontavano infatti a 91 giorni.

DAT segnala un calo non solo dei tempi di fermo ma anche dei valori residui – un dato che, stando a René Mitteregger, non trova riscontro in Svizzera: «I prezzi sono molto stabili.» Tra il 2014 e il 2018 i passaggi di mano dei veicoli diesel è passato da 181'000 a 237'000. Mitteregger: «Il diesel continua a cavarsela bene perché c’è una grande offerta di occasioni appetibili.»
 
Quanto al mercato del nuovo, invece, la situazione cambia. Nel 2018 è stato infatti immatricolato il 20% di diesel nuovi in meno rispetto all’anno precedente. Per Mitteregger, il fenomeno si spiega solo in parte con il calo di fiducia degli automobilisti: «Potrebbe dipendere anche dal fatto che sono in vendita meno varianti.»
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie

Aggiungi commento

CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.

Commenti