Meno distrazioni con il cruscotto digitale

5 aprile 2019 upsa-agvs.ch – Hyundai sta studiando un virtual cockpit con feedback tattile, touch screen nel volante ed effetto 3D. Secondo uno studio, il cruscotto digitale riduce al minimo il livello di distrazione del guidatore.

abi. Il quadro strumenti delle auto mostra al guidatore un numero sempre maggiore di informazioni. Ora Hyundai presenta quello che potrebbe essere un cockpit virtuale del futuro. Come ha fatto sapere il costruttore coreano venerdì, le attività di sviluppo si concentrano sul comando intuitivo di tutte le funzioni fondamentali. I touch screen con feedback tattile – quindi percettibile – nel volante e nella consolle centrale aumenteranno la facilità di utilizzo per il guidatore. Così Hyundai riduce notevolmente il numero di pulsanti, manopole e interruttori scorrevoli. 

Inoltre, gli sviluppatori hanno fatto del quadro strumenti un display multi-strato che consente una visualizzazione tridimensionale. Mentre quelli tradizionali mostrano le informazioni su un solo livello, i display multi-strato ne incorpora due, sovrapposti a 6 mm l’uno dall’altro. Proprio questa distanza consente di realizzare un effetto 3D visualizzando una parte della schermata in primo piano e un’altra parte in posizione più arretrata. «Con questo effetto 3D il guidatore intuisce subito la rilevanza delle informazioni ed è più attento al traffico», spiega Hyundai.

Hyundai sta studiando un virtual cockpit con feedback tattile, touch screen nel volante ed effetto 3D.​


Personalizzazione del touch screen nel volante
Cambiano anche le informazioni sui display integrati nel volante, che variano a seconda del livello del menu riportato sul quadro strumenti combinato e dalla situazione di guida. Inoltre il conducente può modificare in base alle proprie esigenze sia il layout sia la combinazione di tasti visualizzati sul volante, come se fosse uno smartphone. «La personalizzazione delle impostazioni del cockpit è sempre più importante in quanto offre la massima libertà al conducente e rende i comandi più intuitivi e comodi.»

Lo studio dà ragione a Hyundai
Hyundai ha commissionato uno studio sulla distrazione dei conducenti al Würzburger Institut für Verkehrswissenschaft (WIVW). L’obiettivo era quello di valutare le ultime innovazioni puntando l’attenzione in particolare sui comandi intuitivi e sulle eventuali distrazioni del conducente causate dal cockpit virtuale. Per farlo, il cruscotto digitale è stato montato su un veicolo della serie i30.

Il WIVW ha constatato che il livello di distrazione generato dal nuovo cruscotto rientra «ampiamente nei range dell’associazione mondiale della sicurezza automobilistica AAM (Alliance of Automobile Manufacturers) e della NHTSA (National Highway Traffic Safety)». Dallo studio è emerso che la gestione dei comandi, persino quelli più complessi, causa distrazioni minime che non impediscono al guidatore di guidare. 

Ora Hyundai vuole sfruttare i risultati dell’indagine e integrarli nei suoi futuri piani di sviluppo.
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie

Aggiungi commento

CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.

Commenti