Pneumatici online: «Blick» mette in guardia

2 novembre 2018 upsa-agvs.ch - «Pneumatici online: acquisto con fregatura» titola ad effetto l’edizione web del «Blick». Il giornale mette in guardia dalle offerte apparentemente convenienti dei venditori online e rimanda a un’analisi del portale di confronto Comparis.
 
sco. L’estate di San Martino volge al termine. Il termometro scende lentamente, tra sette settimane è Natale e i primi passi alpini sono già chiusi. La mattina gli automobilisti svizzeri tornano a raschiare la brina dal parabrezza – e con le dita gelate pensano al calduccio dell’ufficio e (almeno si spera) al cambio gomme.
 
Fino a 20 anni fa, la vendita di pneumatici era ancora dominio dei garagisti. Oggi una buona parte degli affari si è spostata in rete. I negozi online come reifendirekt.ch, reifen-popgom.ch e pneuexperte.ch si contendono i clienti a suon di prezzi bassi, loro unico argomento di vendita.
 
Ma sono davvero convenienti? Comparis dice di no. Il portale di confronto ha studiato dieci grandi piattaforme svizzere per l’acquisto di pneumatici. E il risultato potrebbe perlomeno frenare il boom online.  Chi non si informa bene rischia infatti un mezzo salasso per il montaggio e la restituzione in caso di errore nell’ordine. Secondo Comparis, i costi complessivi possono essere addirittura il doppio del prezzo d’acquisto. Inoltre, dalle prove a campione risulta che i prezzi di montaggio indicati sono fuorvianti.


Spesso i portali online sembrano convenienti ma non lo sono: i garagisti possono fare la differenza con la loro consulenza.

Un esempio: Toyota Yaris
Comparis ha fatto un calcolo per un set di gomme 175/65 R15 per la Toyota Yaris. Il prezzo online oscilla tra i 160 e i 200 franchi. Ma la storia non finisce qui: manca ancora il montaggio. «Il servizio va studiato attentamente», ammonisce Comparis in un comunicato ai media. I costi possono infatti variare di 200 franchi a seconda della regione e del partner che esegue il montaggio per il venditore. Quello di reifendirekt.ch, ad esempio, ne chiede 50 a ruota. Nel caso della Toyota Yaris, il montaggio costa quindi tanto quanto l’intero set di pneumatici.
 
E non solo: spesso i prezzi del servizio indicati online sono fuorvianti. «Prima dell’acquisto gli automobilisti dovrebbero informarsi sui prezzi presso i partner di montaggio nelle loro vicinanze», consiglia Andrea Auer, esperta di mobilità di Comparis.
 
Un’altra grande voce di spesa è la restituzione. Sei dei dieci portali addebitano infatti al cliente le spese di spedizione della merce resa, che possono arrivare anche a 240 franchi (60 a pneumatico su reifen-pneus-online.ch). Nel caso della Yaris, la cifra è superiore al prezzo d’acquisto. pneuwirbel.ch e reifen-pneus24.ch emettono persino una nota di accredito invece di rifondere il prezzo d’acquisto. Ma non è tutto: i venditori online mettono in conto addirittura una tassa per determinate modalità di pagamento.
 
L’esperta: «Non guardate solo ai prezzi»
«Chi compra pneumatici in rete fa bene a non concentrarsi solo sul prezzo», consiglia Andrea Auer. «Ciò che conta è la qualità degli pneumatici, che è la principale garanzia di sicurezza sulla strada.»
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie