Raduno di garagiste, sin dal 1992

28 novembre 2019 upsa-agvs.ch – Le partecipanti al seminario UPSA per le donne apprezzano molto la varietà di relazioni proposte dall’evento – e la possibilità di curare i rapporti interpersonali. I media UPSA sono stati in Appenzello per assistere alla 28a edizione. Ne è nato un reportage sull’arte del colloquio con i collaboratori e su donne con idee e problemi affini.

xxx_bildung_agvs-frauenseminar_1.jpg

cst. Ogni anno il seminario UPSA per le donne tratta i temi più diversi, dal diritto del lavoro alla gestione del tempo, passando per la digitalizzazione. E fa sempre centro. Giunto alla sua 28a edizione, l’evento gode di un’enorme popolarità, come si è visto in Appenzello.

«I temi trattati sono fonte di grande ispirazione. Io ne ho già tratto tanti spunti utili», afferma il secondo giorno di corso Hildi Huber, membro della direzione di Huber Nutzfahrzeuge AG di Sirnach. «Sono felice di essere qui e non faccio altro che consigliare questo evento. Penso che parteciperò anche il prossimo anno», aggiunge sorridendo. Hildi Huber non è l’unica a dare un riscontro positivo; le fanno eco anche altre delle 26 partecipanti. Ma di questo parleremo più avanti.

Il seminario UPSA è rivolto a tutte le garagiste della regione germanofona che si occupano di amministrazione e personale e vogliano far evolvere la loro azienda. Il corso di formazione si tiene una volta all’anno e prevede due tornate, ciascuna di tre giorni consecutivi.  Il suo svolgimento è affidato al «Gruppo di lavoro Seminario per le donne» dell’UPSA, di cui fanno attualmente parte Susanne Leirer, Madeleine Maier, Irene Nyffeler, Ruth Johner ed Esther Alfter-Würgler.

Oggi, all’Hotel Säntis è in programma la trattazione del tema «Il colloquio con i collaboratori – croce o virtuosismo dal grande effetto?». Il relatore Roland Gasche illustra in teoria e in pratica quali fattori vadano considerati per improntare alla funzionalità il colloquio con i collaboratori, di modo che l’officina e il personale ne traggano vantaggio.

xxx_bildung_agvs-frauenseminar.jpg

In apertura, il consulente aziendale ricorda alle garagiste quale sia il ruolo del superiore. «Il capo non è solo un capo. È anche un esempio da seguire e un coach», sottolinea Gasche. «Tenendo sempre presente questo concetto, dovete instaurare un contesto lavorativo che motivi i collaboratori.» Alla sua creazione concorrono fattori come l’integrazione e l’apprezzamento. Nei contrasti, spiega Gasche, il capo non deve parlare del collaboratore ma con il collaboratore – e farlo in modo diretto. In questi casi – come peraltro nei colloqui con i dipendenti – va applicato il principio «coriaceo nel merito ma apprezzativo nel confronto personale.»
 

Rimanete aggiornati e iscrivetevi alla newsletter sulle professioni dell’auto!
Iscriviti ora


 

Secondo Gasche, lo scambio è proficuo quando segue determinate fasi, ovvero preparazione, apertura del colloquio, parte principale e follow-up. «Durante il colloquio è importante che il superiore illustri al collaboratore la sua performance e che vengano concordate delle misure per lo sviluppo del collaboratore stesso e degli obiettivi realistici», spiega il relatore. E consiglia alle partecipanti di puntare a delle soluzioni anziché battere su un problema. Infine Gasche raccomanda di fare attenzione all’atteggiamento da tenere: «Il capo deve parlare con il collaboratore come se fosse un suo pari, altrimenti il dialogo è inibito.»

Manuela Latzer, responsabile dell’amministrazione e del personale di Garage Latzer AG di Gossau, stila un bilancio positivo della sua prima partecipazione: «Trovo coinvolgenti i temi e molto utili i suggerimenti per il lavoro di ogni giorno. E sono anche entusiasta dell’atmosfera. Non devo spiegare a nessuno la mia situazione. Qui infatti si incontrano donne con idee e problemi affini. È una cosa grandiosa.» Rahel Gut è della stessa opinione. La responsabile dell’amministrazione e della contabilità di Garage Gut AG di Maienfeld ha partecipato più volte al seminario: «Aspetti specialistici a parte, mi piace molto essere insieme a rappresentanti del mio sesso. Nel mio campo di attività sono perlopiù da sola o al massimo ho a che fare con donne che provengono da altri rami. Qui invece posso incontrare donne con cui condivido modi di pensare e problemi.»

Madeleine Maier e Susanne Leirer, che hanno organizzato l’evento UPSA in Appenzello insieme al gruppo di lavoro, sottolineano come sia proprio l’occasione d’incontro tra donne d’affari del ramo dell’auto ad aver fatto la fortuna del seminario UPSA, insieme ai tanti temi trattati. «Vediamo maturare ottimi colloqui. Le partecipanti sono davvero estroverse e raccontano molto di sé. Ciò dipende anche dal fatto che vengono da tutta la Svizzera tedesca e quindi non sono in competizione tra di loro», spiega Madeleine Maier, consulente di vendita d᾿automobili di Auto Maier Töss AG di Winterthur.

xxx_bildung_agvs-f.-seminar_madeleinemaier_susanneleirer.jpg
Madeleine Maier e Susanne Leirer (d.).

Maier e Leirer, entrambe garagiste, fanno parte del gruppo di lavoro da più di dieci anni. Quest’ultima, membro della direzione di Sportgarage Leirer AG di Stein, dichiara: «È bello vedere che l’evento riscuote grande favore e che i posti vanno subito a ruba.» «Ci diverte molto organizzare il seminario per le donne. I temi della 29a edizione, quella del prossimo anno, sono già stati decisi. E il gruppo di lavoro registra compiaciuto un notevole interesse», aggiunge sorridendo.
 
Save the date
Il 29° seminario UPSA per le donne si svolgerà dal 26 al 28 ottobre 2020 e dal 2 al 4 novembre 2020 all’Hotel Flora Alpina di Vitznau. I temi saranno pubblicati prossimamente. Per iscrizioni: brigitte.hostettler@agvs-upsa.ch (dall’agosto 2020).

Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie

Aggiungi commento

CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.

Commenti