Rihs sulla sua uscita di scena

1 novembre 2019 upsa-agvs.ch – L’annuncio delle dimissioni di Olivier Rihs ha sorpreso tutto il ramo automobilistico svizzero. Il direttore del Geneva International Motor Show (GIMS) si esprime ai microfoni dei media UPSA..
 
sco. Il 90° Geneva International Motor Show sarà la prima e ultima edizione del salone dell’automobile curata da Olivier Rihs. Venerdì mattina Tamedia ha infatti comunicato che dal 1° maggio 2020 il direttore sarà il nuovo CEO del business «Classifieds & Marketplaces» dell’editore zurighese. Da un anno circa, Rihs fa parte del consiglio di amministrazione di Doodle, la piattaforma di pianificazione degli appuntamenti interamente posseduta da Tamedia.

«La decisione di lasciare il GIMS è stata sofferta», dichiara Rihs raggiunto al cellulare dai media UPSA, e precisa: «Sono molto felice al GIMS, abbiamo un concetto valido, sono soddisfatto del numero di iscrizioni e il rapporto con il consiglio di fondazione è eccellente.» Quest’ultimo ha ufficializzato il passaggio subito dopo Tamedia facendo riferimento a «motivi personali».

Consapevole dello scalpore suscitato dalla sua decisione, Rihs utilizza una metafora per spiegarne le ragioni: «Ci sono varie opportunità nella vita. Quando il treno arriva sul binario si può restare sulla banchina o salire a bordo.» A quanto pare Rihs, che dal 2011 al 2018 è stato CEO dei mercati online del gruppo Scout24, non ha saputo dire di no alla proposta di Tamedia di curare il business galoppante degli annunci online. A maggio il baricentro della sua vita si sposterà a Zurigo.

La tempistica dell’annuncio, diramato a circa quattro mesi dal 90° Geneva International Motor Show, è stata scelta in modo consapevole e di concerto con i responsabili e il presidente del consiglio di fondazione Maurice Turrettini: «Adesso possiamo parlare due o tre giorni dell’uscita di Rihs. Dopodiché si parlerà solo del salone!» Fino al 1° maggio, afferma Rihs, si impegnerà con tutte le sue forze per la riuscita del GIMS: «Quando faccio una cosa la porto a termine. Sono convinto che vivremo un grandioso salone di Ginevra e che porremo la prima pietra per un futuro di successi.» Un futuro che dal maggio 2020 sarà nelle mani di un nuovo direttore.
 

Rimanete aggiornati e iscrivetevi alla newsletter AGVS!
Iscriviti ora

 


 

Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie

Aggiungi commento

CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.

Commenti