Riparare batterie diventa un modello di business

Pit stop con Arnd Franz

Riparare batterie diventa un modello di business

12 maggio 2022 agvs-upsa.ch – Nella rubrica «Pit stop», personaggi di spicco raccontano l’attualità e le strategie del ramo dell’auto. Si afferma spesso che la mobilità elettrica è il "becchino" dei garage. Arnd Franz, CEO della ditta di pezzi di ricambi LKQ Europe, ritiene tuttavia che offra opportunità anche ai garagisti.

20220414_franz_artikelbild.jpg
Fonte: media UPSA

srh. Signor Franz, secondo lei una batteria deve essere riparata per la prima volta dopo otto-dodici 
anni. Il garagista è in grado di farlo?
Arnd Franz (CEO LKQ Europe):
È una buona domanda e la risposta varia da un fabbricante all’altro. Alcuni preferiscono sostituire la batteria completa perché per loro è la soluzione più conveniente durante il periodo di garanzia. Finora i guasti erano quasi esclusivamente coperti dalla garanzia, che vale per lo più per batterie fino a otto anni. In futuro le cose cambieranno. I BEV invecchiano e la garanzia scade. Il consumatore finale, ossia l’automobilista, deve pertanto cercare una soluzione economicamente interessante per garantire nuovamente al suo veicolo un’autonomia di 300 km. Ed è qui che la riparazione potrebbe diventare un modello di business interessante per i garage indipendenti. Nei prossimi cinque anni l’attività sarà forse ancora marginale, ma prevediamo che entro il 2030 in Europa si dovranno riparare da 1,1 a 1,4 milioni di batterie. Ciò può significare sostituirle completamente o rimpiazzarne solo singoli componenti, come un modulo batteria che presenta un degrado irregolare. In altre parole: diagnosticare il problema, localizzarlo tramite il sistema di gestione della batteria, aprire la batteria, sostituire il modulo, richiudere la batteria e verificare tenuta e funzionamento. Per questo lavoro il garagista può fatturare circa 4000 franchi.

Quali sono le tendenze nel campo della riparazione? Come garagista devo rivolgermi al costruttore di auto o a un fabbricante di batterie?
Saranno disponibili soluzioni sul mercato libero. Abbiamo aziende che si occupano della riparazione delle batterie. Al momento ci stiamo concentrando sull’idruro metallico prodotto dalle auto completamente ibride di Toyota, Honda e Hyundai. Si tratta di batterie più piccole con una capacità di alcuni kWh. Nel prossimo futuro saremo in grado di riparare anche batterie agli ioni di litio. Dovrebbe risultare molto meno costoso che sostituirle interamente.

Nel 2027 si inizieranno a riparare le prime batterie fuori garanzia. È meglio che i garagisti si aggiornino professionalmente ora per essere pronti nel 2027?
Certo, prima del 2027! Gran parte dei garage svizzeri è costituita da rappresentanze di marchi. Già oggi nelle loro officine vedono arrivare veicoli con batterie difettose.
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie

Aggiungi commento

3 + 0 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.

Commenti