Siamo rimasti deliberatamente piccoli ma potenti

Mostra interna di LKQ Rhiag

Siamo rimasti deliberatamente piccoli ma potenti

26 settembre 2022 agvs-upsa.ch - Una fiera oggi deve offrire risposte concrete a domande attuali per mantenere i proprietari di garage in forma per il futuro: Questo è il compito a cui si è dedicata la mostra interna di LKQ Rhiag. In un'intervista, l'amministratore delegato Christoph Kissling ci spiega cosa distingue la sua mostra interna dalle altre e perché non viene volutamente ingrandita. 

kro. Perché una mostra interna?

Christoph Kissling: Per i nostri clienti è importante avere un contatto diretto con i nostri fornitori. Questo è molto utile perché di solito non hanno la possibilità di farlo. Qui hanno a disposizione le innovazioni in loco e possono affrontare le sfide e le preoccupazioni personali con gli esperti presenti. È un'opportunità unica per tutti e noi vogliamo offrirla. Inoltre, c'è l'opportunità di fare rete, perché questa fiera ci dà anche la possibilità di passare del tempo con i nostri clienti in un ambiente diverso. Di solito, i nostri clienti non hanno molto tempo durante l'anno quando la nostra forza vendita li visita. Così tutti trovano il tempo di scambiare idee in modo rilassato, distaccandosi dagli affari quotidiani. E non si tratta sempre e solo di affari. Anche questo è molto importante perché crea ulteriore fiducia.

 



Come si colloca l'esposizione interna di LKQ Rhiag nel contesto delle giornate dell'autotecnica di Hostettler e dello Swiss Automotive Group's Swiss Automotive Show?
Non possiamo nemmeno reinventare la ruota. Siamo rimasti volutamente piccoli ma gentili, gestibili e familiari. Qui nella Markthalle di Langenthal abbiamo un luogo armonioso che in qualche modo sembra anche un laboratorio. Questo piace ai visitatori e agli espositori. Inoltre, Langenthal è geograficamente ben posizionata. Questo corrisponde al feedback che stiamo ricevendo anche quest'anno.

Ciò significa che la vostra fiera non vuole affatto ingrandirsi...
No, questo non è né previsto né voluto. Quando anni fa siamo entrati in questo posto mentre cercavamo una location, ho capito: è questo. È stato come un amore a prima vista.

Quali sono oggi le sfide per una fiera interna in termini di espositori e ospiti?
La sfida più grande è essere attraenti. E questa attrattiva risiede soprattutto nella capacità di presentare innovazioni e di fornire risposte alle sfide future del garagista, come l'elettrificazione della mobilità motorizzata. Il tempo non si ferma e il futuro è alle porte. Si tratta quindi di contribuire a mantenere il proprietario del garage in forma per il futuro. Questo, a sua volta, è indissolubilmente legato a un elevato livello di competenza consulenziale da parte degli espositori. In Svizzera, inoltre, una fiera di questo tipo deve essere almeno bilingue, il che rappresenta una sfida soprattutto per gli espositori tedeschi.

...e in relazione ai visitatori?
La sfida consiste soprattutto nel trasmettere loro l'importanza di continuare a imparare, soprattutto al giorno d'oggi. Per questo motivo, con la LKQ Academy offriamo un ampio programma di conoscenze, al quale il proprietario dell'officina può partecipare e trarre vantaggio dal lavoro in officina. Si tratta anche di accompagnarli nel processo di digitalizzazione.

Quando - a partire da sabato a mezzogiorno - tracciate un bilancio preliminare della vostra mostra interna: Quanto siete soddisfatti?
Fondamentalmente molto soddisfatto. Ho parlato con molti espositori dopo l'apertura della fiera, venerdì, e il loro feedback è stato molto positivo, perché la qualità delle discussioni ha soddisfatto le loro aspettative. Ovviamente, questo ha anche a che fare con il fatto che siamo in grado di offrire ai nostri fornitori il giusto mix di frequenze sufficienti, ma non eccessive - nemmeno troppe vanno bene, perché altrimenti non hanno abbastanza tempo per i colloqui individuali. E il nostro compito è quello di offrire loro la frequenza necessaria. E ancora una volta ci siamo riusciti molto bene.


Sia le giornate dell'autotecnica a Lucerna che lo Swiss Automotive Show a Friburgo non hanno raggiunto il numero di visitatori previsto. E tu?
Tutti pensavamo che, dopo la pandemia di Corona, i proprietari di garage e i loro dipendenti avrebbero voluto uscire dalle loro attività per dedicarsi alle fiere. Per quanto ne so, sia Hostettler che Swiss Automotive Group hanno avuto questa esperienza in termini di numero effettivo di visitatori. E ora anche noi. Ma ancora una volta: alla fine, quando si tratta di numero di visitatori ed espositori, è tutta una questione di qualità e non di quantità. E di avere tempo a sufficienza per approfondire i contatti personali, esprimere gratitudine e poter contribuire a mantenere in forma i nostri clienti.
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie

Aggiungi commento

6 + 14 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.

Commenti


Enzo Matrascia 26. Settembre 2022 - 19:28
E stata una bella Fiera e stata pure bella organizzata e il servizio e stata Meraviglio un grandissimo complimenti ai organizzatori Braviiiiii al promo anno.