Modificata l’ordinanza sull’ammissione degli autisti

Le principali novità nel dettaglio

Modificata l’ordinanza sull’ammissione degli autisti

22 dicembre 2021 agvs-upsa.ch – Nella seduta del 10 dicembre 2021 il Consiglio federale ha adattato l’ordinanza sull’ammissione degli autisti (OAut), recependo diverse disposizioni UE sulla formazione iniziale e periodica dei conducenti professionali nel quadro dell’Accordo sui trasporti terrestri. La maggior parte degli aggiornamenti entrerà in vigore il 1° marzo 2022.
 
pd. L’Unione europea ha rivisto, con effetto da maggio 2020, le norme sulla qualificazione iniziale e la formazione periodica degli autisti impiegati nel trasporto di persone e merci. La direttiva europea aggiornata fa parte dell’Accordo sui trasporti terrestri tra la Svizzera e l’UE (ATT). Anche le disposizioni elvetiche sull’ammissione degli autisti vengono adeguate.

Con le modifiche in parola, tra cui rientra l’aggiornamento dei contenuti della formazione iniziale e periodica, il Consiglio federale intende migliorare la sicurezza stradale e promuovere la guida ecologica nonché dirimere i dubbi interpretativi in merito alle deroghe al certificato di capacità. L’allineamento della legislazione svizzera consente altresì di garantire la certezza del diritto e pari condizioni nel traffico transfrontaliero, oltre a evitare problemi attuativi e distorsivi della concorrenza.
 
Le principali novità nel dettaglio
Modifiche in vigore dal 1° marzo 2022:
  • Chi trasporta macchinari utilizzati nell’esercizio della propria attività non avrà più bisogno del certificato di capacità, a condizione che la guida del veicolo non superi in media la metà dell’orario di lavoro settimanale.
  • Saranno esentati da detto certificato anche i trasporti non commerciali di persone o merci, dove l’espressione «non commerciale» sostituisce l’aggettivo «privato», fonte di continui problemi interpretativi.
  • L’esenzione è inoltre prevista per il trasporto merci delle filiere agricole, forestali, ortofrutticole, vivaistiche, apicolturistiche e ittiche, purché finalizzato alla gestione dell’azienda e circoscritto entro un raggio di 20 km dalla sede della stessa e la guida del veicolo non superi in media la metà dell’orario di lavoro settimanale del conducente.
  • Durante le lezioni e gli esami di guida i conducenti saranno autorizzati a trasportare merci a titolo commerciale senza certificato di capacità solo se l’accompagnatore è in possesso di tale documento o in alternativa di un’abilitazione a maestro conducente.
  • Gli autisti residenti in uno Stato membro dell’UE o dell’AELS e impiegati da un’impresa con sede in Svizzera non dovranno più convertire il proprio certificato di idoneità professionale in un documento svizzero.
Modifiche in vigore dal 1° luglio 2022:
  • I contenuti della formazione periodica obbligatoria sono ampliati, in particolare con tematiche quali la sicurezza e la salute sul lavoro e la riduzione dell’impatto ambientale della guida. Sarà inoltre possibile svolgere parte della formazione in modalità e-learning.
  • Sono aggiornate anche le nozioni e competenze richieste per ottenere il certificato di capacità, introducendo in particolare l’utilizzo dei sistemi di assistenza alla guida e di automazione, l’ottimizzazione del consumo di carburante e la capacità di prevedere i rischi stradali.
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie

Aggiungi commento

4 + 5 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.

Commenti