Sono disponibili i piani di protezione aggiornati

29 giugno agvs-upsa.ch – Il 22 giugno sono state allentate le misure di contrasto al Covid-19 ancora in vigore. L’UPSA e la soluzione settoriale SAD hanno aggiornato i piani di protezione.

20200604_aktualisierte_schutzkonzepte.jpg
Fonte: Media UPSA
 
cst. In marzo il Consiglio federale ha emanato disposizioni di legge come divieti e norme igieniche e di comportamento per proteggere la popolazione e arginare notevolmente la diffusione del coronavirus. A causa della positiva evoluzione epidemiologica, sono stati introdotti degli allentamenti per il 27 aprile, l’11 maggio e il 6 giugno. Il 22 giugno sono state allentate ulteriori restrizioni. Questo ha spinto l’UPSA e la soluzione settoriale SAD ad aggiornare i piani di protezione.
 
Disposizioni per il contenimento del contagio: piani di protezione
I piani di protezione si basano, da un lato, sulle regole di igiene e di comportamento e, dall’altro, sui principi di tutela della salute e dei lavoratori stabiliti dall’UPSA, dalla SAD e dalla Segreteria di Stato dell’economia Seco. L’obiettivo dei piani di protezione è fornire a clienti, dipendenti e partecipanti ai corsi di formazione e perfezionamento la migliore tutela possibile contro il contagio da coronavirus. La responsabilità principale per l’attuazione dei piani di protezione spetta alle aziende, alle istituzioni o alle scuole stesse. Il controllo sull’attuazione compete ai Cantoni.
 
Cos’è cambiato nei piani di protezione UPSA/SAD?
A partire dal 22 giugno 2020 valgono le seguenti misure: tutti i luoghi accessibili al pubblico devono continuare a disporre di un piano di protezione specifico. Per tutti i piani valgono le stesse misure. La distanza minima che deve essere mantenuta tra una persona e l’altra è di 1.5 metri. Quando non è possibile mantenere questa distanza minima, devono essere indossate le mascherine o installate delle pareti divisorie. L'app SwissCovid per il tracciamento dei contatti da installare sui telefoni cellulari contribuisce ad arginare la diffusione del virus. Grazie ad essa si possono fermare le catene di trasmissione. Non esistono più i modelli di piani di protezione vincolanti. Da oggi, al posto del modello di piano di protezione della SECO c’è il Promemoria per i datori di lavoro – Protezione della salute sul posto di lavoro – Coronavirus (Covid-19).

Per facilitare l'attuazione alle aziende, l’UPSA e la soluzione settoriale SAD hanno deciso di sostituire i vecchi piani di protezione per i settori Vendita, Post-vendita e Impianti di autolavaggio con un unico piano di protezione (Piano di protezione per autofficine).

Cliccate qui per accedere al piano di protezione aggiornato con le modifiche:
- Piano di protezione per corsi interaziendali e corsi di formazione continua nel settore dell’automobile
 
Piani di protezione aggiornati validi dal 22 giugno
I piani di protezione dell’UPSA e della SAD descrivono i requisiti che le istituzioni e le aziende devono soddisfare dal 22 giugno nell’ambito dei loro obblighi di tutela della salute generale dei loro dipendenti e in conformità all’Ordinanza 2 Covid-19 per la protezione della popolazione. Tali disposizioni si rivolgono ai gestori delle strutture, agli organizzatori di eventi e ai datori di lavoro e definiscono le misure di protezione interne che devono essere attuate con la partecipazione dei dipendenti.
 
L’UPSA e la SAD hanno realizzato, al meglio delle loro conoscenze e convinzioni, dei modelli che coprono il maggior numero possibile di situazioni di lavoro e indicano le misure di attuazione. I piani di protezione sono ausili, non testi di legge. Ogni azienda è responsabile dell’attuazione dei punti richiesti dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP).
 
 
Come ottenere il piano di protezione per la vostra azienda:
 
1. Scaricate dalla nostra homepage il piano o i piani di protezione standard adeguati alla vostra attività.
 
2. Per ogni obiettivo di protezione (colonna di sinistra), verificate le misure di protezione standard proposte (colonna di destra).
 
3. Se sono attuate tutte le misure standard, contrassegnate il campo corrispondente nella pagina riassuntiva e passate al punto 5; se non sono attuate tutte le misure, passate al punto 4.
 
4. Se determinate misure non sono obiettivamente attuabili nella vostra attività, annotatelo nella corrispondente rubrica sulla pagina riassuntiva, indicando il motivo. L’obiettivo di protezione deve comunque essere raggiunto e quindi potrebbe essere necessaria una misura diversa.
 
5. Presentate queste misure ai vostri dipendenti.
 
6. Attuate le misure.
 
7. Datate e firmate il documento (da conservare per un eventuale controllo). Il vostro piano è attuato.
 
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie

Aggiungi commento

CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.

Commenti