Mobilità ancora più sostenibile

3 settembre 2019 upsa-agvs.ch – Coca-Cola HBC Svizzera SA lancia un segnale importante in linea con il suo impegno per la sostenibilità: la filiale svizzera del produttore statunitense di bibite mette in servizio la flotta di veicoli a gas naturale e biogas più grande del Paese.

coca-cola_artikel_3.jpg

pd. Venerdì i primi collaboratori di Coca-Cola hanno preso in consegna 52 dei 180 veicoli a GNC a Hinwil – e si sono anche accomiatati dai loro diesel. Da anni l’azienda si impegna con successo per la sostenibilità. Nel 2017 Coca-Cola HBC Svizzera è stata persino premiata dall’Ufficio federale dell’ambiente per i suoi encomiabili obiettivi ambientali. Nell’arco di cinque anni, l’impresa ha infatti ridotto dell’11% le emissioni di CO2 nella distribuzione del suo crescente portafoglio di bibite.

Ora Coca-Cola HBC Svizzera fa un altro passo avanti mettendo in servizio la flotta a GNC più grande del Paese. «Con il passaggio alla flotta a GNC ridurremo di nuovo e in misura significativa la nostra impronta ambientale in termini di CO2», dichiara Patrick Wittweiler, Country Sustainability Manager di Coca-Cola HBC Svizzera e responsabile della sostenibilità. «Perciò i veicoli aziendali a GNC verranno dati in uso sia ai collaboratori del servizio esterno sia a quelli dirigenziali.»

Nel 2019 tutti i dipendenti di Coca-Cola avranno in dotazione vetture di marca Audi e Skoda e mezzi commerciali targati VW, tutti a GNC. La riduzione delle emissioni di CO2 è il motivo principale per cui Coca-Cola ha optato per questa propulsione nel settore della mobilità. I veicoli a GNC alimentati a gas naturale fossile ne producono infatti il 25% in meno rispetto alle auto a diesel o a benzina. E ognuno dei 180 mezzi di Coca-Cola HBC Svizzera percorre i primi 1000 km esclusivamente a biogas, quindi praticamente a emissioni zero.

«La collaborazione con Coca-Cola è una tappa fondamentale per la nostra missione», spiega Pascal Lenzin, coordinatore nazionale per la mobilità a gas naturale e biogas. «Il GNC e soprattutto il biogas possono diventare una componente fondamentale della svolta energetica nel settore dei trasporti. Ciò rende i veicoli a GNC tanto allettanti quanto quelli elettrici. Sono quindi molto felice che Coca-Cola HBC Svizzera metta ora in servizio 52 dei 180 mezzi a GNC.»

L’esperto spera che altre aziende riconoscano i vantaggi che la tecnologia offre in termini di mobilità e flotte. La propulsione a GNC esiste già, è collaudata, non è soggetta agli sbalzi di prezzo dei carburanti ed è quindi uno strumento per la protezione dell’ambiente e del clima di pronto utilizzo e conveniente. Per ulteriori informazioni, novità e informazioni di contorno sulla mobilità a gas potete consultare il sito www.cng-mobility.ch.

coca-cola_artikel_2.jpg
Hanno presenziato alla cessione della flotta Pascal Lenzin (coordinatore nazionale per la mobilità a gas naturale e biogas, Energie Wasser Bern), Roger Rölli (Sales Director, Arval Suisse SA), Isabelle Deville (Fleet Manager Skoda, Amag Import SA), Tobias Rohrer (Key Account Manager, Amag Import SA), Roberto De Miguel (Fleet Contract Manager Supply Chain Services, Coca-Cola HBC Svizzera SA), Silvan Hofer (Arval Suisse SA) e Dominik Bächi (Key Account Manager, Amag Retail) (da sx a dx).
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie

Aggiungi commento

CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.

Commenti