«È emersa una tendenza»

I costi di riparazione continuano a

«È emersa una tendenza»

2 aprile 2024 agvs-upsa.ch – I costi di riparazione dei veicoli non fanno eccezione all’aumento generale dei costi: Cargarantie ha analizzato le sue statistiche e messo alla prova le cifre. I sistemi elettrici ed elettronici continuano a essere i re dei difetti, mentre il re dei costi rimane invariato: il motore. Timothy Pfannkuchen


«L’attuale aumento è eccezionale», afferma Marcus Söldner, CEO di Cargarantie, ma sottolinea anche che è iniziata la tendenza verso costi di riparazione sempre più elevati. Foto: Cargarantie


Un milione! Questo è il numero di polizze di assicurazione in garanzia per veicoli nuovi e usati di tutte le marche che CG Car-Garantie Versicherungs-AG ha valutato per determinare i costi medi di riparazione per il 2023 nell’ambito di una retrospettiva a livello europeo. Le cifre parlano chiaro: nel 2023, un sinistro assicurato costerà in media 657 euro (circa 631 franchi svizzeri). Questa tendenza è in atto da anni: nel 2022 il valore di 618 euro ha superato per la prima volta la soglia dei 600 euro. Oggi il salto di prezzo è ancora maggiore e sfiora i 40 euro.

La tendenza al rialzo continua
«La tendenza è in atto da anni. Nei cinque anni precedenti, i costi di riparazione erano già aumentati di circa 100 euro. L’attuale aumento di quasi 40 euro in un anno è ancora eccezionale», afferma Marcus Söldner, CEO di Cargarantie. Ma da dove deriva questa tendenza? «Le ragioni sono molteplici: le crisi internazionali fanno aumentare il costo delle materie prime e dei pezzi di ricambio, provocando un aumento dell’inflazione e dell’incertezza economica. Purtroppo non c’è una fine in vista», afferma Söldner. «Questo rende ancora più importante essere coperti. Le nostre assicurazioni per la garanzia e i costi di riparazione aiutano il commercio ad ammortizzare i costi di riparazione e ad aumentare la soddisfazione dei clienti».

Il componente più costoso è ancora il motore
Non è cambiato nulla per quanto riguarda i componenti che costano di più in caso di danni e che sono più spesso causa di difetti. Il motore rimane in pole position per i costi più elevati. La sua quota di sinistri è aumentata di due punti percentuali per i veicoli di seconda mano, al 25,9 %, e dello 0,6 % per le auto nuove, al 20,4 %. Il sistema di alimentazione, compreso il turbocompressore, si è piazzato al secondo posto (17,6 % per le auto usate e 17,1 % per le auto nuove), con l’impianto elettrico di nuovo al terzo posto (13,4 % e 14,7 %). L’ammontare dei danni legati a sistemi elettrici ed elettronici sempre più complessi è aumentato dell’1,5 % per le auto nuove. Per quanto riguarda le cause dei guasti, le statistiche del TCS e della Cargarantie mostrano che è in testa in tutta Europa: per le auto usate, la percentuale di tutti i guasti è passata dal 21,3 % al 22,1 %, e addirittura dal 20,2 % al 22,2 % per le auto nuove. Il difetto più comune è il sistema di alimentazione (rispettivamente 17,7 % e 15,1 %). Al terzo posto troviamo il motore (14 %) per le auto usate e il sistema elettrico di comfort (14,2 %) per le auto nuove. Secondo le statistiche di Cargarantie, i danni alle auto di seconda mano si verificano in media con un leggero ritardo rispetto all’anno precedente.
Chi è Cargarantie?
CG Car-Garantie Versicherungs-AG, in breve Cargarantie, opera da oltre 50 anni e dal 1993 è presente con successo sul mercato svizzero. L’azienda opera in un totale di 19 Paesi ed è uno dei principali assicuratori europei di programmi di garanzia e di fidelizzazione dei clienti. Oltre quaranta produttori/importatori e 23’000 negozi/garage partecipano come partner.
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie

Aggiungi commento

7 + 3 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.

Commenti