Piazzamenti sul podio e un biglietto per i Campionati del Mondo

EuroCup a Bolzano

Piazzamenti sul podio e un biglietto per i Campionati del Mondo

15 gennaio 2024 agvs-upsa.ch - Ancora una volta una delegazione di giovani talenti svizzeri è riuscita ad affermarsi con successo in una competizione internazionale tra tecnici meccatronici dell'automotive specializzati in veicoli commerciali e autovetture. L'EuroCup si è svolta questo fine settimana presso la Scuola professionale provinciale per il commercio e l'industria di Bolzano, in Alto Adige, Italia. Per i giovani talenti svizzeri si trattava anche di accedere alla finale di WorldSkills 2024. Cynthia Mira

20240115_eurocup_artikelbild2.jpg
La delegazione svizzera si è distinta a Bolzano IT (da sinistra a destra): Markus Schwab, Nevio Bernet (3° posto), Abinas Uthayarasa (4° posto), Noah Frey (6° posto), Sophie Schumacher (2° posto, specializzata in veicoli commerciali). La delegazione era accompagnata da Olivier Maeder, dalla direzione di AGVS e da Michel Tinguely. Foto: Media UPSA

Il campione svizzero in carica Nevio Bernet di Ufhusen LU ha ottenuto un eccellente terzo posto. Solo 0,2 punti lo separano dal secondo classificato, l'italiano Tobias Forer. Per il ventenne, la medaglia di bronzo significa anche un biglietto d'ingresso per le WorldSkills 2024, specializzazione veicoli passeggeri, a Lione FR. "Il risultato significa molto per me e non vedo l'ora di affrontare un periodo duro, ma sicuramente fresco, che ne varrà la pena", ha dichiarato dopo la competizione. Tuttavia, c'è poco tempo per assaporare il suo successo. Tra una settimana sarà in viaggio con la delegazione di SwissSkills per il primo weekend di squadra per prepararsi al campionato mondiale. 

Lo stesso vale per Sophie Schumacher di Hagneck BE, che a Bolzano ha ottenuto il secondo posto nella categoria meccatronica dei veicoli commerciali. Per la bernese, l'EuroCup è stata una competizione internazionale preparatoria per le WorldSkills in questa specialità. Si era già qualificata in autunno. "È stato molto interessante per me e ottimo il fatto che ci fossero anche posizioni esplicite per gli autocarri. Ho gestito bene anche quelle". Ha dovuto recuperare un po' di tempo, soprattutto per quanto riguarda il motore e le misurazioni. "Questa volta i freni erano per le auto, cosa che sarà diversa ai campionati mondiali", ha detto. In sostanza, le è mancato solo un po' per arrivare sul gradino più alto del podio.

A Bolzano hanno gareggiato 14 candidati provenienti da Germania, Italia, Lussemburgo e Svizzera. Tutti erano specializzati in autovetture o veicoli commerciali. Per i tre medagliati dei Campionati SwissSkills 2023 - Nevio Bernet, Abinas Uthayarasa e Noah Frey - l'obiettivo era qualificarsi per le WorldSkills. Come agli SwissSkills 2022, Uthayarasa ha dovuto ancora una volta accontentarsi di un ingrato quarto posto. Frey ha ottenuto un ottimo sesto posto. La competizione è durata in totale 1,5 giorni e comprendeva 12 compiti da 40 minuti. Come per WordSkills, è stato praticamente impossibile trovare e correggere tutti gli errori a causa del numero di compiti da svolgere. 

Le conoscenze sono state testate in aree quali la geometria del telaio/sterzo, la meccanica del motore, il controllo e la gestione del motore, i sistemi elettrici, l'elettronica del comfort e i freni. Olivier Maeder, responsabile della formazione di AGVS, ha tratto una conclusione positiva dopo la competizione: "Gli organizzatori hanno preparato una competizione completa e impegnativa in Alto Adige, che si è svolta in condizioni eque e che ha potuto essere utilizzata anche come competizione di qualificazione per le WorldSkills. La qualità della competizione ha soddisfatto pienamente le nostre aspettative e possiamo essere molto soddisfatti delle prestazioni dei nostri partecipanti."

Sul posto era presente anche Markus Schwab, responsabile di Automotive Engineering & Testing di AGVS. Era responsabile dell'impianto frenante, suddiviso in quattro aree: freni a tamburo, pinze dei freni, controllo e riparazione delle pompe dei freni e sostituzione o ricostruzione di un tubo dei freni. È rimasto colpito dal fatto che i candidati tedeschi e italiani erano particolarmente bravi quando si trattava di tubi dei freni e che quelli lussemburghesi hanno fatto un buon lavoro con la pompa del freno. "La nostra delegazione svizzera ha lavorato con la documentazione esistente, il che si spiega con i focus formativi specifici per ogni Paese".

20240115_eurocup_artikelbild.jpg
In una fase, tutto ruotava intorno a un sistema di freni ad aria. Il compito consisteva nell'etichettare i componenti, spiegarne la funzione e trovare e correggere due guasti. 

Michel Tinguely era il secondo esperto svizzero in servizio. Ha aiutato Florent Lacilla a vincere le WorldSkills 2022. Tinguely era responsabile della gestione del motore. "Abbiamo dovuto affrontare il reclamo di un cliente che lamentava un comportamento di guida stridente e lento del veicolo. I candidati hanno dovuto fare una diagnosi e trovare vari guasti nel sistema di accensione e nell'alimentazione del carburante utilizzando apparecchiature di test e misurazione standard e le loro conoscenze specialistiche". Ha dichiarato di essere orgoglioso dei giovani talenti e si è congratulato con tutti e quattro i partecipanti svizzeri per la loro eccezionale performance.
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie

Aggiungi commento

3 + 1 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.

Commenti