Saluti politici e grande onore

AD di Carrosserie Suisse

Saluti politici e grande onore

6 giugno 2024 agvs-upsa.ch - Carrosserie Suisse ha invitato i suoi delegati all'assemblea del 6 giugno 2024 a Bussigny, nel Canton Vaud. Nella sala conferenze dell'hotel Novotel, gli elettori hanno spianato la strada all'elezione della presidenza centrale per un ulteriore mandato. Carrosserie Suisse ha inoltre informato i delegati sui piani del governo federale per l'ampliamento delle autostrade svizzere.

artikelbild_53773504148_ece4b525f1_k.jpg
Tutto esaurito: l'assemblea dei delegati di Carrosserie Suisse. Foto: Carrosserie Suisse

pd. Dopo un breve benvenuto di Hélène Bra, presidente della sezione ospitante di Vaud, Felix Wyss, presidente centrale di Carrosserie Suisse, ha moderato l'incontro dei delegati. Nel suo discorso, il carrozziere ha sottolineato l'importanza dell'industria della carrozzeria e della costruzione di veicoli per la Svizzera: “Facciamo formazione, offriamo posti di lavoro sicuri e, grazie a tutti i nostri specialisti impegnati, ci teniamo al passo con gli ultimi sviluppi della tecnologia. In questo modo, rendiamo il nostro settore un posto di lavoro attraente". Anche personalità di spicco della politica svizzera sono salite sul palco per dare un messaggio di benvenuto. Susana Camarda, direttrice dell'Ufficio della formazione professionale e continua del Cantone di Vaud, ha tenuto il suo discorso di benvenuto. Ha descritto alcuni degli obiettivi che il Cantone di Vaud persegue nel campo della formazione professionale: “I giovani devono poter iniziare la formazione di base dopo la scuola dell'obbligo, nel modo più diretto possibile. Per garantire ciò, lavoriamo a stretto contatto con partner quali aziende, associazioni professionali e scuole professionali. Con la nostra comunicazione non ci rivolgiamo solo ai giovani stessi, ma anche a chi è loro vicino, come i genitori". 

Heinz Theiler ha parlato in video direttamente dalla Berna federale. Il proprietario della Carrosserie Theiler GmbH di Goldau è membro del Consiglio nazionale dal dicembre 2023. In seno alla Camera alta, si impegna in particolare per una forte formazione professionale. Il 53enne di Svitto trova sempre un'eco nelle discussioni politiche a Palazzo federale: “Ogni anno, più di 170.000 giovani in Svizzera ricevono una formazione di base che consente loro di entrare rapidamente nel mercato del lavoro. La nostra formazione professionale deve essere ulteriormente rafforzata e incoraggiata". Ha anche aperto la possibilità agli operatori di utilizzarlo come porta d'accesso per essere coinvolti in prima persona in eventi politici a livello regionale, cantonale o addirittura nazionale: “Siete invitati a contattarmi se avete bisogno di determinati contatti o se cercate un collegamento diretto con l'amministrazione”. 
 

A favore dell'ampliamento dell'autostrada

Anche la politica ha giocato un ruolo importante dopo l'Assemblea dei delegati. Nel settembre 2023, il governo federale ha deciso di ampliare diverse autostrade da quattro a sei corsie. Questo per tenere conto dell'aumento del traffico e combattere la congestione. All'inizio di quest'anno, l'alleanza “Stop alla follia della costruzione delle autostrade”, guidata dall'Associazione per i trasporti e l'ambiente (ATE) e dall'organizzazione di politica dei trasporti active-trafic, ha lanciato un referendum. Il popolo ha ora l'ultima parola. Carrosserie Suisse ne ha parlato con Olivier Fantino. Il direttore della Federazione stradale svizzera FRS ha presentato la situazione dei piani di espansione della Confederazione. Ha sottolineato che l'ampliamento delle autostrade nazionali dovrebbe, in particolare, decongestionare le zone residenziali vicine alle autostrade: “L'ampliamento a sei corsie dovrebbe evitare il più possibile il traffico di bypass nelle regioni interessate. Progetti di questo tipo sono attualmente previsti nella Svizzera francese e tedesca. Un sì a novembre è decisivo per questi progetti. Per raggiungere questo obiettivo, abbiamo bisogno del sostegno del popolo svizzero nel novembre 2024".
 

Confermata la presidenza centrale

Le elezioni per la guida di Carrosserie Suisse sono state ricche di emozioni. Mentre il presidente centrale Felix Wyss e i vicepresidenti Armin Haymoz e Marco Flückiger hanno ricevuto il via libera dai 65 delegati aventi diritto di voto su un totale di 79 per un nuovo mandato, il terzo vicepresidente Andi Stalder si è dimesso. Con sua grande sorpresa, il Consiglio direttivo ha trasmesso i saluti video dei compagni di viaggio del lucernese, sia privati che professionali. I delegati lo hanno inoltre eletto membro onorario di Carrosserie Suisse. La sua posizione di vicepresidente non sarà al momento riassegnata. Anche Thomas Rentsch è stato ringraziato in questa occasione. Felix Wyss ha ringraziato l'argoviese per i suoi molti anni di servizio come responsabile della formazione ed ex direttore di Carrosserie Suisse.
 

Focus sui mestieri

Verso la fine dell'evento, l'amministratore delegato Daniel Röschli ha richiamato l'attenzione dell'assemblea sui temi che verranno affrontati nel prossimo futuro, in particolare nel campo della formazione professionale. “Colgo l'occasione per annunciare l'avvio dell'esame quinquennale per le professioni di lattoniere:CFC, carrozziere:CFC e assistente verniciatore:AFP”. Il 1° ottobre 2024 inizierà l'indagine su tutti gli operatori del settore interessati dall'esame. L'obiettivo dell'indagine è aiutare le aziende a valutare la qualità e i requisiti futuri delle professioni.

Ulteriori informazioni: carrosseriesuisse.ch
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie

Aggiungi commento

1 + 2 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.

Commenti