Cosa devono sapere le autofficine in qualità di intermediari assicurativi

Cambiamento di legge nel 2024

Cosa devono sapere le autofficine in qualità di intermediari assicurativi

10 dicembre 2023 agvs-upsa.ch – Per molte officine, l'intermediazione nell'assicurazione dei veicoli a motore è un'importante attività accessoria. Per questo è ancora più importante essere consapevoli delle profonde modifiche introdotte dalla Legge sulla sorveglianza degli assicuratori a partire dal gennaio 2024 e dei tre modelli di intermediazione che saranno possibili in futuro. Tahir Pardhan, responsabile dell'Ufficio legale dell'UPSA
 
artikelbild_vertragsunterzeichnung_autokauf_istock.jpg
Modifiche importanti: In futuro ci saranno tre varianti per svolgere l'attività di intermediario assicurativo come officina. Foto: iStock
 
Molte officine offrono l'intermediazione assicurativa presso il punto vendita come parte dei loro servizi completi di mobilità. Il reddito generato in questo modo è considerato un'interessante fonte di guadagno aggiuntivo. Tuttavia, la nuova legge sulla vigilanza delle assicurazioni (ISA), che entrerà in vigore il 1° gennaio 2024, prevede cambiamenti fondamentali e avrà un impatto sul modo in cui le officine gestiranno l'intermediazione assicurativa in futuro.
 
L'obiettivo di questa revisione della legge è garantire che la consulenza assicurativa sia corretta e affidabile. La legge distingue tra intermediari assicurativi non affiliati e intermediari assicurativi affiliati. Al momento dell'entrata in vigore della legge, le officine devono aver deciso quale variante scegliere: non è possibile scegliere entrambe contemporaneamente. In caso contrario, a partire dall'1.1.2024 non potranno più fornire consulenza o fare offerte dirette ai clienti!
 

Intermediari non collegati con obbligo di registrazione

Gli intermediari assicurativi non collegati sono quelli che hanno un rapporto di fedeltà con il contraente (cioè il cliente) e che agiscono nel suo interesse. Gli intermediari non collegati non sono legati a una compagnia assicurativa, né economicamente né in altro modo. Secondo questo modello, le officine possono collaborare con diversi assicuratori e offrire ai loro clienti una scelta di prodotti diversi. A partire dal 1° gennaio 2024, le officine che desiderano offrire liberamente assicurazioni in questo modo dovranno registrarsi presso l'Autorità svizzera di vigilanza sui mercati finanziari (Finma) come intermediario assicurativo disaggregato!
 
Questa registrazione è soggetta a condizioni relativamente rigide e comporta l'obbligo di supervisione da parte della Finma. La vigilanza è a pagamento e richiede, tra l'altro, la pubblicazione delle remunerazioni pagate ai clienti e altri obblighi informativi. Inoltre, devono soddisfare determinati criteri di gestione aziendale, godere di una buona reputazione e aver seguito una specifica formazione iniziale e continua. Per questa formazione iniziale e continua è previsto un periodo di transizione di due anni. Durante questo periodo, l'intermediario non vincolato deve aver seguito una formazione e superato un esame di brokeraggio assicurativo che copra tutti i rami assicurativi.
 

Intermediari vincolati non soggetti a registrazione

In qualità di intermediario assicurativo vincolato, si occupa di polizze assicurative di un'unica compagnia assicurativa. Poiché non è possibile scegliere tra prodotti e assicuratori diversi, la consulenza fornita non è più nell'interesse del cliente, ma nell'interesse della compagnia assicurativa a cui l'intermediario è legato - da qui il termine "intermediario assicurativo legato". Secondo le informazioni fornite dalla Finma, tuttavia, l'intermediazione assicurativa vincolata consente la collaborazione con diverse compagnie assicurative, a condizione che vi sia una sola compagnia assicurativa per ogni marca di auto e che vi sia una rigorosa separazione delle compagnie assicurative per marca. Tale separazione per compagnia assicurativa è possibile anche per il metodo di finanziamento dell'attività con i clienti. Ad esempio, al momento dell'acquisto di un veicolo, si potrebbe offrire una compagnia assicurativa diversa rispetto a quella del leasing, a condizione che le due siano rigorosamente separate - anche se la Finma non si è ancora pronunciata in modo definitivo su questo punto.
 
I requisiti per gli intermediari vincolati sono meno severi di quelli per gli intermediari assicurativi non vincolati. Ad esempio, non è più richiesta la registrazione presso la Finma, la remunerazione non deve essere comunicata ai clienti, i requisiti di gestione aziendale sono meno severi e i requisiti di formazione iniziale e continua sono inferiori.
 

La terza via e l'entusiasmo dell'UPSA

L'Association pour la formation professionnelle en assurance (AFA) sta attualmente chiarendo la forma che assumerà la formazione vincolata degli intermediari assicurativi. L'UPSA si impegna a rendere l'accreditamento il più semplice possibile e a ridurre al minimo i requisiti di formazione presso l'AFA. Per coloro che non possono o non vogliono soddisfare questi nuovi requisiti per l'attività di intermediazione, rimane una terza possibilità: l'attività di broker a indirizzo semplice. In questo caso, l'indirizzo del cliente viene trasmesso all'assicuratore per una consulenza; al momento della stipula della polizza, l'assicuratore viene incaricato di trasmettere l'indirizzo. Una struttura mista come intermediario assicurativo vincolato per una compagnia assicurativa con la possibilità di svolgere un'attività di pura intermediazione di indirizzi al di fuori dell'attività vincolata senza consulenza per altre compagnie assicurative rimane possibile in questo caso.
 
Nell'ambito della collaborazione dell'UPSA con Allianz Suisse per il prodotto «UPSA tuttobene», l'UPSA e Allianz collaboreranno in futuro per fornire informazioni sulla revisione della legge e sulle sue conseguenze e per sviluppare soluzioni per le officine. Il grafico seguente mostra chiaramente le tre nuove opzioni di investimento a partire dal 1° gennaio 2024.

tabelle_it.jpg
Questi tre modelli per l'intermediazione assicurativa da parte delle officine saranno disponibili a partire dal 1° gennaio 2024. Grafico da pagina: Allianz
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie

Aggiungi commento

6 + 2 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.

Commenti