Al momento di cambiare le gomme non dimenticate i cerchi

10 ottobre 2019 agvs-upsa.ch – Nella stagione del cambio delle gomme si consiglia di non pensare solo agli pneumatici, ma anche ai cerchi: se questi ultimi sono ben curati non solo catturano l’attenzione, ma contribuiscono anche a mantenere alto il valore dell’auto. I garagisti dell’UPSA sono in grado di aiutare gli automobilisti anche in questo campo.

20191010_saisonale_mi_oktoberratgeber.jpg

cst. Valorizzano l’aspetto dell’auto e attirano gli sguardi: parliamo dei cerchi. Per quanto possano essere belli, devono soprattutto essere molto resistenti visto che sono esposti permanentemente a pulviscolo dei freni, sporco, umidità e altri agenti atmosferici. Proprio in questo periodo di cambio delle gomme, conviene quindi controllare e curare bene anche i cerchi, prima di immagazzinarli per l’inverno.

In questo caso è opportuno rivolgersi a un professionista: i garagisti dell’UPSA saranno lieti di aiutare gli utenti della strada. «Uno specialista è in grado di localizzare eventuali danni che un occhio meno esperto probabilmente non riuscirebbe a notare. Questi possono essere ad es. segni abrasivi nella parte interna del cerchio», afferma Markus Peter, responsabile del reparto Tecnica & Ambiente in seno all’UPSA. I garagisti richiamano l’attenzione sui danni e durante i mesi invernali possono occuparsi di una riparazione professionale, in modo che i cerchi siano pronti per l’estate successiva.

La cura dei cerchi è sempre importante, indipendentemente dalla stagione. Con la regolare azione di frenata si forma sui cerchi – soprattutto su quelli anteriori –una pellicola di pulviscolo. «Più si aspetta a pulire i cerchi, più sarà difficile eliminare questa pellicola», spiega Peter. Questa patina non ha alcun effetto sulla sicurezza, visto che i cerchi sono molto robusti. «Tuttavia, siccome catturano l’attenzione e rivelano molto sullo stile di guida del proprietario, una pulizia periodica contribuisce a mantenere alto il valore dell’auto.» Indipendentemente dal fatto che l’auto venga effettivamente venduta o che il contratto di leasing sia disdetto.

Quando l’automobilista porta i cerchi dallo specialista, quest’ultimo può controllare allo stesso tempo anche gli pneumatici, soprattutto i fianchi e il battistrada. «A seconda della profondità del battistrada, il garagista può informare il cliente se le gomme possono affrontare ancora una stagione o se devono essere sostituite con pneumatici nuovi. In tale occasione viene controllata anche l’età delle gomme, dal momento che con il passare del tempo la mescola si indurisce e infragilisce. Ecco perché le gomme non devono mai avere più di 8 anni.», prosegue Markus Peter. Lo specialista non garantisce solo la sicurezza, ma tutela gli automobilisti anche da eventuali multe o conseguenze peggiori.

Se il cliente decide di immagazzinare le gomme e i cerchi in officina durante l’inverno, può inoltre beneficiare di ulteriori vantaggi: «Il garagista non solo offre lo spazio sufficiente, ma garantisce anche condizioni di temperatura e di illuminazione ideali per la conservazione, cosa che per un privato spesso non è possibile», conclude Peter. «L’automobilista può così passare serenamente l’inverno e in primavera godersi cerchi brillanti e gomme sicure».
 

Rimanete aggiornati e iscrivetevi alla newsletter AGVS!
Iscriviti ora


 

Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie

Aggiungi commento

CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.

Commenti