Più di un «semplice» garage

Anche sulla carrozzeria dell'auto

Più di un «semplice» garage

16 maggio 2023 agvs-upsa.ch – L'azienda familiare Automobiles Senn AG ha investito in una cabina di verniciatura e asciugatura particolarmente grande presso la sede di Yverdon-les-Bains VD per espandere la propria attività di carrozzeria e per essere all'altezza della propria reputazione di essere più di una «semplice» officina. Un'apertura di occhi.

06_inhalt_920xpx.jpg
Automobiles Senn AG ha investito in una cabina di verniciatura e asciugatura particolarmente grande presso la sede di Yverdon-les-Bains VD. Foto: UPSA media

jas. Situata proprio al confine comunale tra Montagny-près-Yverdon e Grandson, la filiale di Automobiles Senn AG è cresciuta ripetutamente negli ultimi anni. Già nel 2012 ha quasi raddoppiato le sue dimensioni con l'acquisto delle officine vicine. Con il terminale Audi inaugurato nel 2015, Yverdon VD si è affermata come centro di competenza Audi e VW nella regione. Anche se l'officina, con la sua stazione di rifornimento BP e l'autolavaggio, non sembra molto grande a prima vista, ha recentemente aggiunto una carrozzeria all'avanguardia.

«Fino ai progetti di rinaturalizzazione sull'altra sponda del canale, nel comune di Grandson, avevamo ancora una rivendita di auto usate. Ma abbiamo dovuto rinunciarvi e l'attività di vendita di auto usate si è trasferita a Neuchâtel. Semplicemente, qui non avevamo abbastanza spazio», spiega Alain Papaux, responsabile del servizio post-vendita e assistenza clienti. Utilizziamo lo spazio in modo ottimale e abbiamo separato in modo ordinato i nostri marchi Audi e VW secondo le specifiche del produttore. «E nell'ex Audi Dome - riconoscibile dalla sua architettura – siamo riusciti ad accogliere i veicoli commerciali VW».

01_inhalt_920xpx.jpg
Alain Papaux (a sinistra), responsabile Aftersales e Customer Service, e suo fratello Yvan Papaux, responsabile Carrosserie.

Ogni metro quadro utilizzato in modo ottimale
Insieme ad Alain e a suo fratello Yvan Papaux (responsabile della carrozzeria), 42 dipendenti si occupano dei clienti che beneficiano del buon servizio e dell'offerta completa della filiale. «Nel frattempo, circa un terzo dei veicoli è di altre marche, per le quali eseguiamo interventi di assistenza e riparazione», aggiunge Alain Papaux mentre ci guida attraverso le aree dell'attività, a volte complesse, ma sempre utilizzate in modo ottimale. Nel seminterrato, le auto nuove ricevono la lucidatura finale prima di essere consegnate ai clienti. Accanto alla pulizia e al ricondizionamento c'è l'hotel dei pneumatici, molto frequentato prima della stagione dei cambi. «Qui stiamo pensando di fare qualcosa di nuovo, perché stiamo lentamente esaurendo lo spazio per le moto dei clienti», ammette Alain Papaux lungo il tortuoso percorso che porta al nuovo cuore dell'officina nella Svizzera occidentale.

Si trova sul retro, vicino alla linea ferroviaria tra Yverdon e Neuchâtel. «A causa della vicinanza alla linea delle FFS, abbiamo dovuto rispettare alcune norme in materia di altezza, motivo per cui il tetto del nuovo edificio della carrosserie presenta un gradino speciale», spiega Papaux. Automobiles Senn ha optato per un sistema Tricon di ESA e ha scelto deliberatamente una cabina di grandi dimensioni in modo da poterla attrezzare anche per i veicoli commerciali leggeri e i pick-up. «In questo modo possiamo offrire un buon servizio alla Posta e alle FFS, ma naturalmente anche ad altri clienti commerciali», riferisce Papaux.

03_inhalt_920xpx.jpg
L'ampia cabina di verniciatura e asciugatura offre spazio sufficiente per lavorare su pick-up e veicoli commerciali leggeri.

Cabina di verniciatura piccola per pezzi piccoli
La vecchia cabina di verniciatura più piccola è ancora presente e viene utilizzata. «È molto più efficiente per i veicoli o i pezzi più piccoli. Il passaggio al gas come fonte di energia ha portato un vantaggio anche in questo caso: Ora possiamo portare le cabine alle temperature necessarie molto più velocemente e in modo più efficiente. Naturalmente, durante la guerra in Ucraina, i prezzi del gas, e non solo quelli dell'elettricità, sono aumentati in modo massiccio», sottolinea il responsabile post-vendita. Lo spazio chiaramente più generoso nell'ampliamento ha creato ulteriore flessibilità e capacità e consente anche un lavoro molto più ergonomico.

«Ora abbiamo una struttura super e lavoriamo circa 30 veicoli con i nostri tre o quattro verniciatori. Stiamo ancora cercando un lattoniere, ma in tempi di carenza di manodopera specializzata non è facile, anche con un impianto assolutamente nuovo», ammette. «Forse prima o poi cercheremo di assumere un apprendista». Vengono utilizzate vernici André Koch, ma non ancora una Daisy Wheel. Papaux ride: «No, non ancora, ma il sistema è piuttosto interessante e, a seconda della quantità di vernice che lavoreremo qui, questo sistema di dosaggio completamente automatico potrebbe essere molto interessante per noi». Vengono utilizzate anche le nuove pitture e vernici a base d'acqua. Sono un po' più costose, dice, ma hanno dimostrato la loro validità e sono anche migliori per l'ambiente. «Oggi questo è un aspetto sempre più importante per i clienti, ma anche per noi come azienda», sottolinea il giardiniere di AGVS.

04_inhalt_920xpx.jpg
Mentre un pick-up viene verniciato in una stanza, un'utilitaria sta già aspettando il dipendente di Automobiles Senn AG nella seconda stanza, accanto all'essiccatoio combinato a infrarossi e UV con potenti tecnologie a lampada.

Buona esperienza con la struttura
La nuova parte dell'officina di carrozzeria, con cabine di verniciatura e asciugatura, ma anche una zona multifunzionale con aspirazione centrale delle polveri di carteggiatura e radiazioni UV e infrarosse, è stata costruita durante la crisi di Corona. Questo ha comportato dei ritardi perché, ad esempio, le cabine provengono dall'Italia o alcune parti più piccole non erano disponibili, «ma siamo tutti molto soddisfatti del risultato finale», spiega Yvan Papaux. Perché hanno scelto proprio un prodotto ESA? «Il Gruppo Senn aveva già un sistema ESA a La Chaux-de-Fonds e aveva un'ottima esperienza con esso», dice Alain Papaux. «Quindi era ovvio utilizzare lo stesso fornitore».

Il lavoro di carrozzeria è ancora molto dispendioso dal punto di vista energetico, anche con le attrezzature più moderne. Con la crescente elettrificazione dei veicoli e l'infrastruttura di ricarica parzialmente bidirezionale, hanno preso in considerazione il fotovoltaico per superare i picchi energetici? «A Neuchâtel i fratelli Senn stanno progettando un impianto fotovoltaico, ma qui non si è ancora posto il problema», dice Alain Papaux. «Attualmente abbiamo sei punti di ricarica per i veicoli elettrici, ma la situazione è destinata a cambiare. Dal momento che la parte Audi della filiale era già riscaldata a gas, la scelta del gas come fonte di energia per la carrosserie ad alto consumo energetico era al momento più vicina.» In ogni caso, Automobiles Senn AG è ora equipaggiata in modo ottimale con le nuove strutture, per lavorare sia sui propri marchi che su altri.
 
torna su
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie

Aggiungi commento

2 + 1 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.

Commenti