Tante esperienze e un attestato che ripaga

20 ottobre 2017 professioneauto.ch - La performance è da record. Ai WorldSkills di Abu Dhabi il team svizzero conquista il secondo posto, portando a casa undici ori, sei argenti e tre bronzi. E nel confronto europeo, il nostro paese surclassa la concorrenza. Il meccatronico dell’automobile Riet Bulfoni di medaglie non ne ha vinte ma ha fatto tesoro di tante esperienze preziose.


Massima concentrazione: nonostante una performance con luci ed ombre, ai WorldSkills 2017 di Abu Dhabi Riet Bulfoni ha incarnato in modo impeccabile la professionalità del ramo dell’auto. 
 
tki. «Negli ultimi dieci anni la concorrenza ai WorldSkills si è fatta più accanita. Ci sono paesi, soprattutto in Asia e in America del Sud, che preparano per anni e anni i loro giovani in vista delle gare», così i responsabili del team SwissSkills fanno il sunto dei mondiali delle professioni di Abu Dhabi, terminati lo scorso giovedì sera.
 
«Il fiore all’occhiello della CH #Berufsbildung»
Nella delegazione svizzera dilaga la soddisfazione per la performance conseguita. Il team SwissSkills porta infatti a casa undici medaglie, un risultato che nessun’altra compagine del nostro paese è riuscita a mettere a segno. Il bilancio rallegra il Consigliere federale Johann Schneider-Ammann: « Le mie congratulazioni a @SwissSkills per lo straordinario risultato! Il fiore all’occhiello della CH #Berufsbildung. Well done!», ha twittato il Ministro dell’economia.
 
Un attestato che ripaga
Pur non avendo vinto alcuna medaglia, il meccatronico dell’automobile Riet Bulfoni ha maturato un bagaglio di conoscenze ed esperienze nuove che gli torneranno utili nel suo lavoro. «E può portare a casa un attestato, che in un certo senso è come una medaglia», dichiara soddisfatto il responsabile UPSA della formazione professionale Olivier Maeder tra cerimonia di fine evento e aeroporto.
 
Tutto il sostegno possibile a Riet
Anche la direttrice della delegazione Christine Davatz non lesina lodi: «Sono incredibilmente orgogliosa del nostro team. I nostri giovani ed esperti hanno fatto la miglior pubblicità possibile al nostro sistema formativo e, più in generale, alla Svizzera intesa come piazza economica.» Tra i presenti ad Abu Dhabi spiccano l’UPSA e Flavio Helfenstein, meccatronico dell’automobile e vincitore dei WorldSkills 2011, che durante le gare ha fornito sostegno morale. 
 
Volete saperne di più?
Il 3 novembre 2017 uscirà il n°11 di AUTOINSIDE con un minuzioso reportage.
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie