Nella maggior parte dei Cantoni i controlli aziendali vengono svolti dall’Ispettorato dell’ambiente

Sinora il controllo sull’uso di liquidi nocivi o sul corretto smaltimento dei rifiuti era sostanzialmente una questione riservata alle autorità. Visto che però spesso mancano i fondi e le risorse, l’amministrazione e lo svolgimento dei controlli sono stati affidati all’Ispettorato dell’ambiente dell’UPSA.

umweltinspektorat_hauptbild_920px.jpg

1. Situazione di partenza

Le autorità d’esecuzione sono competenti e responsabili per l’esecuzione dei controlli nei settori acque di scarico, smaltimento dei rifiuti e stoccaggio di liquidi nocivi. Per questa attività sono tuttavia necessarie risorse finanziarie e umane. Da qualche tempo in alcuni Cantoni scarseggiano entrambe. Ciò ha indotto l’UPSA a proporre ai Cantoni una privatizzazione dei controlli e la creazione di un’organizzazione ad hoc. Lo sviluppo della proposta si è basato sui seguenti principi:

1. Sgravio per i Cantoni in un periodo contrassegnato da scarsezza di personale e di mezzi
2. Esecuzione il più possibile uniforme in tutta la Svizzera
3. Soluzione più conveniente possibile per i proprietari delle aziende


2. Origine

agvs_und_ag_so_sg_zh.jpg
In stretta collaborazione tra UPSA e i Cantoni AG, SO, SG e ZH, nel 1999 è nato l’Ispettorato dell’ambiente UPSA (IA), che si occupa di tutta l’amministrazione dei controlli, ma che affida i controlli veri e propri a società esterne legate da contratto. L’ispettorato è disponibile per tutti i Cantoni e tutte le città che desiderano delegare parzialmente o completamente le attività di controllo. L’ispettorato è gestito come parte dell’UPSA dalla sua sede centrale presso la Mobilcity di Berna.


3. Perché l’UPSA

Grazie all’Ispettorato dei distributori (ID), che viene gestito già da diversi anni dall’UPSA e che organizza per conto di oltre 20 autorità d’esecuzione i controlli del sistema di ricupero dei vapori di benzina presso i distributori di carburante, esiste già un buon rapporto di collaborazione con le autorità ambientali. Le esperienze maturate con l’ID nel settore dell’esecuzione rendono l’UPSA il partner ideale anche per lo svolgimento di altri compiti. L’IA collabora con 54 società di controllo. Complessivamente sono 105 le persone in possesso di un’autorizzazione personale.
 

 


4. Cosa viene controllato?

korrekte_lagerung_1000x200px.jpg

Ai fini della semplificazione, le società di controllo incaricate dall’IA svolgono più controlli durante la visita aziendale. I reparti interessati sono acque di scarico, rifiuti, stoccaggio di liquidi nocivi e verniciatura, laddove sono comunque possibili differenze da un Cantone all’altro.


5. Quali aziende sono interessate?

Il controllo riguarda tutte le aziende che operano nel settore dell’automobile: autofficine, carrozzerie, officine di verniciatura, aziende di trasporto, di macchine agricole ed edili, centri di manutenzione cantonali e comunali. Il Cantone decide in via definitiva sull’obbligo di controllo delle singole aziende.


6. Dove vengono svolti i controlli dell’Ispettorato dell’ambiente dell’UPSA?

Attualmente è in vigore un contratto di collaborazione con le seguenti regioni:

19 Cantoni (AG/BS/BL/GE/GR/LU/NW/OW/SG/SH/SO/SZ/TG/TI/UR/VD/VS/ZG/ZH) e due città (San Gallo e Zurigo)


7. Struttura dell’Ispettorato dell’ambiente

Per la collaborazione devono essere soddisfatte sostanzialmente quattro condizioni:

ok_icon_100px.jpgContratto autorità d’esecuzione / ispettorato dell’ambiente
Le autorità d’esecuzione che delegano i controlli all’UPSA stipulano con l’Unione un contratto ad hoc e informano i proprietari delle aziende sulla delega. A sua volta, anche l’IA si presenta al proprietario dell'azienda, in occasione della prima richiesta di controllo, tramite un promemoria. Sebbene i controlli vengano svolti dall’IA in modo sostanzialmente identico in tutti i Cantoni, esistono lievi differenze, dovute alle differenti norme vigenti nei singoli Cantoni, che rendono più difficile il lavoro degli ispettori. Attraverso bollettini periodici, le società di controllo vengono quindi costantemente informate dall’IA sugli sviluppi.

ok_icon_113px.jpgContratto Ispettorato dell’ambiente UPSA / società di controllo
Chi desidera operare in qualità di società di controllo nelle regioni di pertinenza dell’Ispettorato dell’ambiente dell’UPSA deve stipulare con l’UPSA un contratto di collaborazione valido per queste regioni.

ok_icon_113px.jpgSvolgimento dei lavori esclusivamente da parte di titolari del tesserino
Tutti i controlli possono essere svolti per conto dell’IA solo dagli ispettori delle società di controllo incaricate che hanno superato l’esame organizzato dall’IA e dalle autorità d’esecuzione, cioè dai titolari del relativo tesserino. I controlli svolti da una persona sprovvista di tesserino non vengono accettati.

ok_icon_113px.jpgControlli in base al manuale
L’IA fornisce ai titolati del tesserino e alle società di controllo un manuale nel quale viene stabilito con precisione lo svolgimento prescritto dei controlli. Insieme ai contratti stipulati, esso rappresenta la base vincolante per tutti i controlli.


8. Quale società svolge il controllo aziendale?

Ciascun proprietario di un’azienda riceve, insieme all’invito al controllo, anche un elenco delle società di controllo accreditate. Sarà lui stesso a scegliere da questa rosa di società quella che intende incaricare dei futuri controlli. Dal momento che l’IA non fornisce indicazioni sui prezzi, mette a disposizione delle aziende un apposito modulo per la richiesta di un’offerta.


9. Svolgimento del controllo aziendale

  • I Cantoni partner informano costantemente l’IA sui cambiamenti che riguardano le aziende.
  • L’IA informa i proprietari delle aziende sui loro obblighi, sulle modalità di lavoro dell’ispettorato e sulle società di controllo.
  • Il proprietario dell’azienda comunica all’IA la società di controllo da lui scelta, che fino a ordine contrario svolgerà i controlli nella sua azienda.
  • L’IA prepara tutti i moduli necessari e li mette a disposizione della società di controllo.
  • Entro quattro mesi, la società di controllo svolge senza preavviso il controllo in base al manuale.
  • Per eventuali domande vi preghiamo di rivolgervi direttamente all’UPSA: umwelt@agvs-upsa.ch
     

Documenti utili:

Panoramica dei Cantoni [PDF] che collaborano con l’Ispettorato dell’ambiente

Panoramica di tutte le società di controllo [PDF] riconosciute dall’Ispettorato dell’ambiente nel settore dell’automobile e dei trasporti.
 
Modulo per richiedere un’offerta per un controllo [PDF] da parte dell’Ispettorato dell’ambiente.
 
Modulo di risposta via fax [PDF] per la scelta della società di controllo.

Manuale per i controlli aziendali per il settore garage e aziende di trasporto.
 

torna su

Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie