Apprendisti in tour per tre mesi nel Cantone di Berna

6 settembre 2017 agvs-upsa.ch - La nuova campagna promozionale per le professioni UPSA è già in marcia. Da settembre a novembre il nuovo soggetto pubblicitario sarà esposto sui bus di linea del Cantone di Berna.

bus_im_text.jpg
Apparenza forte: Un bus del trasporto pubblico STI AG alla stazione di Thun.

sco. La flemma dei bernesi è un vecchio e logoro cliché. Stavolta, almeno per quanto riguarda la promozione delle nuove leve nel settore dell’auto, i bernesi sono stati più veloci degli altri: dal 1° settembre, sette autobus delle aziende di trasporto bernesi circoleranno esponendo la nuova campagna di promozione professionale e lo slogan «Le professioni dell’auto hanno un futuro». L’idea alla base della campagna: «Molti giovani si servono degli autobus per spostarsi. L’autobus è dunque un supporto pubblicitario mobile visibile al vasto pubblico. Inoltre, con il nostro nuovo soggetto pubblicitario ci presentiamo con un’immagine fresca e moderna», spiega Barbara Germann della sezione UPSA dell’Oberland bernese. Barbara Germann presiede il gruppo di lavoro Promozione professionale nel Cantone di Berna e fa parte della commissione PR di UPSA Svizzera.
 
In circolazione sulle tratte ad altissima frequentazione
I sette «bus UPSA» circoleranno sulle tratte delle aziende di trasporto ad Aarberg, Berna, Biel/Bienne, Burgdorf, Langenthal, Langnau e Thun esponendo la campagna per la formazione professionale di base nel settore dell’automobile. «La topografia del nostro cantone rappresenta una vera e propria sfida», aggiunge Barbara Germann, «ma con questo progetto siamo riusciti a superarla. Inoltre i bus sono in servizio su tratte molto frequentate.»
 
Una vasta gamma di misure
La promozione sui bus è frutto della collaborazione tra la sezione di Berna e i sottogruppi Oberland bernese, Bienne Seeland ed Emmental/Alta Argovia: «Abbiamo deciso di unire le nostre forze.» La promozione sui bus è però solo una delle varie misure pubblicitarie messe in atto dai bernesi. «Cerchiamo di lavorare su diversi livelli; il Rocket Air è l’occasione per presentarci a un vasto pubblico nel contesto del tempo libero; l'evento per i kart è la vetrina ottimale per fornire ai giovani e ai loro genitori informazioni approfondite sul mondo delle nostre professioni, in un clima di azione e intrattenimento. Ovviamente non manca il duro lavoro svolto presso le scuole e le autorità», spiega Barbara Germann. Altre piattaforme pubblicitarie usate sono quelle più classiche, come il cinema e i manifesti. «L’importante è cercare di completarci nelle nostre attività, sebbene il successo di una campagna pubblicitaria sia difficilmente misurabile.»
 
Questo è il dilemma di chi fa pubblicità. Per dirla con le parole di Henry Ford: «Metà del denaro che spendo in pubblicità è sprecato, il guaio è che non so quale metà sia.»
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie