Mercato dell’automobile di settembre 2016: Vendite del nuovo al di là delle aspettative

6 ottobre 2016 upsa-agvs.ch - Per il ramo svizzero dell’automobile quello conclusosi venerdì scorso è stato un mese da record. Il settembre più brillante del millennio dopo quello del 2011 ha infatti chiuso con un attivo di 26’145 auto nuove immatricolate.

Lo scorso mese hanno calcato le strade di Svizzera e Liechtenstein 2’009 (+8,3%) veicoli nuovi in più rispetto al settembre precedente, che era già andato a gonfie vele. Nei primi tre trimestri del 2016 sono stati dunque immatricolati 232‘183 mezzi nuovi - un dato che pur corrispondendo a una flessione di 7’410 unità (-3,1%) supera ampiamente le previsioni di auto-schweiz. L’associazione degli importatori svizzeri di automobili aveva infatti pronosticato un calo del 5% per l’anno in corso.

Continua l’avanzata dei 4x4
Andreas Burgener, direttore di auto-schweiz, interpreta così le statistiche: «L’incremento delle vendite è dovuto principalmente all’aumento della domanda di veicoli a trazione integrale, un fenomeno tipico dell’autunno.» A settembre i 4x4 sono infatti schizzati di 1‘879 unità a quota 12‘150 veicoli venduti (+18,3%), raggiungendo così una quota di mercato da record del 46,5%. «Con l’inverno alle porte i nostri clienti optano sempre più spesso per le trazioni integrali. Da un lato il fatto ci riempie di gioia, dall’altro però il maggior peso dei veicoli fa aumentare le emissioni di CO2 e quindi anche gli oneri finanziari dei nostri membri», aggiunge Burgener, secondo cui il valore limite di 95 g/km, che varrà per le emissioni dal 2021 in poi, andrebbe adeguato cum grano salis alle particolarità del mercato svizzero dell’auto.

Le cifre dettagliate riportate per marca sono disponibili alla pagina www.auto.swiss.
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie