Morta Johanna Quandt, erede dell'impero BMW



7 agosto 2015 agvs-upsa.ch - Johanna Quandt, erede dell'impero BMW e imprenditrice, è morta la sera del 3 agosto all'età di 89 anni.

„La grande azionista di BMW ha sempre dimostrato all'azienda entusiasmo e passione e le ha dato sostegno e sicurezza“, ha dichiarato Harald Krüger, nuovo Presidente del CdA di BMW, alla testata Süddeutsche Zeitung. Manfred Schoch, alla testa del comitato aziendale di tutto il Gruppo, ha ricordato come Johanna Quandt „sia sempre rimasta con i piedi per terra nonostante le divergenze di interessi e come non abbia mai dimenticato gli interessi dei semplici collaboratori, neanche in tempi difficili“

Insieme ai suoi figli Stefan Quandt e Susanne Klatten, anche'essi membri del consiglio di vigilanza della casa d'auto, Johanna Quandt ha detenuto circa la metà delle azioni BMW. Die Geschwister sitzen auch im Aufsichtsrat des Autobauers. La posizione che la famiglia Quandt ha occupato saldamente negli ultimi anni ha garantito una grande continuità al Gruppo automobilistico monacense. Johanna Quandt è stata Vice presidente del consiglio di vigilanza di BMW AG dal 1986 al 1997 e membro dello stesso organo dal 1982 al 1997. Secondo la rivista economica statunitense „Forbes“, Johanna Quandt è stata anche uno dei più grandi miliardari tedeschi, con un patrimonio stimato in oltre dieci miliardi di Euro.


 
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie