«L'età dei neoconducenti cresce costantemente»

L'auto perde sempre più importanza tra i giovani, l'età dei nuovi automobilisti è in crescita costante e il Crash Recorder è un mezzo efficace di prevenzione degli incidenti. Sono questi i risultati di un nuovo studio condotto dall'assicuratore Allianz.
 

allianz_interview_lanfermann_610px.jpg

Dal 2008 Thomas Lanfermann è responsabile di tecnica assicurativa/prodotti nel settore Assicurazioni beni materiali Clienti privati presso Allianz Suisse.

Signor Lanfermann, i diciottenni di oggi sostengono l'esame di guida con la stessa urgenza di prima o questa quota inizia a cambiare?
Thomas Lanfermann: Osserviamo che l'età dei nuovi automobilisti cresce sempre più e dunque la quota sta calando. Tuttavia, in città il fenomeno è più visibile che in campagna. In questa fascia d'età l'auto sta nettamente perdendo importanza. Sta passando da status symbol a oggetto di consumo, il che è evidenziato anche dal fatto che le auto sono meno curate e meno sottoposte a manutenzione.

Qual è il problema principale per i giovani automobilisti?
La mancanza di esperienza alla guida, evidente soprattutto nelle situazioni critiche. Anch'io ho avuto il mio primo incidente a causa del ghiaccio… I giovani conducenti, spesso troppo spavaldi, hanno difficoltà a valutare in modo realistico la velocità e la capacità di reazione.

Qual è la causa d'incidente più frequente tra i giovani?
Sfortunatamente non abbiamo statistiche in merito, ma mi sento di affermare che la causa principale è la velocità eccessiva o inadeguata.

La vostra azienda ha calcolato anche a quanto ammontano i costi medi di un incidente?
Non sono in grado di darle una cifra concreta, perché l'assicurazione non registra gli incidenti in quanto tali, bensì i danni del sinistro. E quanto ad essi, l'incidenza tra i diciottenni è praticamente doppia rispetto a quella dei quarantenni. Gli incidenti che coinvolgono i giovani neoconducenti sono solitamente più violenti, spesso con danni alle persone e totali. Spesso sono riconducibili all'alta velocità.

Quale misura ha contributo di più alla diminuzione degli incidenti d'auto tra i giovani automobilisti?
Chiaramente anche i maggiori sistemi tecnici di sicurezza di cui sono dotati gli autoveicoli.

Spesso i giovani guidano veicoli obsoleti, anche perché hanno un budget spesso limitato. Dove sta il pericolo maggiore?
Nella sicurezza stradale. Generalmente i veicoli meno costosi, perché più datati, non sono dotati né di ABS né di ESP. Il pericolo sta nel fatto che, nella pratica a scuola guida e con i genitori, i giovani usano auto moderne, e non i vecchi macinini che guideranno in seguito e che poi, in determinate situazioni, reagiscono naturalmente in modo del tutto diverso.
 
Una misura di prevenzione evidentemente efficace contro gli incidenti è anche il Crash Recorder da voi offerto. Come va la domanda?
È molto positiva. Sapendo che un Crash Recorder registra la tua auto, guidi automaticamente con maggior prudenza. E chi è più prudente, corre meno il rischio di causare incidenti e sinistri. In tal senso, il Crash Recorder ha un'effettiva azione preventiva. Inoltre, i sinistri che coinvolgono auto dotate del Crash Recorder sono molto meno gravi di quelli senza. Un fattore positivo sia per l'assicurazione che per il conducente: entrambi risparmiano denaro, in particolare il conducente, perché con il Crash Recorder il premio viene ridotto.

Cosa consiglierebbe ai genitori che vogliono aiutare un figlio diciottenne nell'acquisto di un'auto?
Di cercare un'auto con un minimo di sicurezza, almeno con i sistemi ABS ed ESP. E che non spingano il figlio a diventare un pericolo pubblico con l'acquisto di un’auto: il peso del veicolo e il livello della motorizzazione devono essere in equilibrio tra loro. Infine, dovrebbero dedicare tutto il tempo necessario per offrire ai figli neoconducenti una sufficiente pratica di guida. Perché la pratica è veramente fondamentale.

Studio come strumento di vendita
Questo studio di Allianz è un ulteriore, utile strumento di vendita per garagisti e concessionari. Consigliate questo studio ai genitori con figli che desiderano acquistare la loro prima auto. Argomentate che i veicoli più nuovi e moderni sono sì più costosi, ma anche più sicuri. Spiegate infine che, oltre ad un'auto più sicura, i giovani hanno bisogno anche di molta pratica e raccomandate ai genitori di accompagnarli nelle loro guide, anche dopo che hanno superato l'esame di guida.

torna su

Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie