FAQ

Volete saperne di più sul fondo per la formazione professionale? Qui è disponibile un elenco di risposte alle domande più frequenti.

faq_920px.jpg

Perché ai fondi professionali può essere conferito il carattere obbligatorio generale?

La nuova legge sulla formazione professionale (LFPr) entrata in vigore nel 2004 prevede la possibilità che il Consiglio federale possa dichiarare obbligatoria la partecipazione a un fondo a favore della formazione professionale per tutte le aziende di un ramo, se almeno il 30% delle imprese partecipa già finanziariamente al fondo.
 

Dove posso trovare il fondamento giuridico?

  • Art. 60 della legge federale sulla formazione professionale (LFPr) (Raccolta sistematica del diritto federale 412.10)
  • Art. 68 dell’ordinanza sulla formazione professionale (OFPr) (Raccolta sistematica del diritto federale 412.101)

Diritto federale: www.admin.ch


Quali sono lo scopo e gli obiettivi del fondo dell’UPSA dichiarato di obbligatorietà generale?

Una formazione professionale che funziona è nell’interesse di tutte le aziende. Le associazioni professionali forniscono servizi di economia collettiva che tornano utili a tutto il ramo.

Tra le altre cose, l’Unione professionale svizzera dell’automobile (UPSA) si occupa di garantire le nuove leve di lavoratori qualificati e di fare in modo che questi vengano formati secondo le necessità del settore.

Sino a pochi anni fa, gli oneri sostenuti dall’UPSA venivano coperti esclusivamente dalle circa 4000 autofficine del settore (soci dell’UPSA). Attraverso il fondo professionale dichiarato di obbligatorietà generale, anche le altre aziende vengono obbligate a versare un adeguato contributo di formazione.


Di chi è la competenza per il conferimento del carattere obbligatorio generale?

Del Consiglio federale.


Dove posso consultare il decreto del Consiglio federale sul conferimento del carattere obbligatorio generale?

Il decreto è disponibile nei seguenti documenti:

  • Foglio federale svizzero, fascicolo N° 43 del 25 ottobre 2011
  • Foglio ufficiale svizzero di commercio, fascicolo N° 207 del 25 ottobre 2011

Come viene utilizzato il denaro che confluisce nel fondo professionale?

L’utilizzo del denaro che confluisce nel fondo viene fissato dall’art. 7 del Regolamento del fondo per la formazione professionale UPSA. In tutta la Svizzera il Fondo finanzia a livello federale le seguenti prestazioni nell’ambito della formazione di base nei diversi settori e della formazione professionale superiore:

a. sviluppo e mantenimento di un sistema complessivo di formazione professionale di base e superiore. Ciò include in particolare analisi, sviluppo, progetti pilota, misure di attuazione, informazione, trasmissione di conoscenze e controllo;

b. sviluppo, mantenimento e aggiornamento di ordinanze sulla formazione professionale di base e dei regolamenti per le proposte di formazione professionale superiore;

c. sviluppo, mantenimento e aggiornamento di documenti e materiale didattico di supporto alla formazione professionale di base e superiore;

d. sviluppo e aggiornamento di procedure di valutazione e qualificazione nelle proposte di formazione gestite dall’UPSA, coordinamento e supervisione delle procedure, incluso il controllo qualità;

e. pubblicità e promozione della formazione professionale di base e superiore rivolta alle giovani leve;

f. sviluppo, gestione e aggiornamento di metodi di valutazione e contributi alla partecipazione a concorsi professionali nazionali e internazionali;

g. copertura delle spese di organizzazione, amministrazione e controllo maturate dall’UPSA;

h. promozione dei centri di formazione continua.


Possono accedere al fondo anche le aziende non associate all’UPSA?

Sì, il denaro che confluisce nel fondo torna a vantaggio di tutto il settore. Non è ammessa una disparità di trattamento tra soci e non soci.


In che modo viene garantito che il denaro del fondo non venga utilizzato indebitamente?

Il fondo professionale è sottoposto alla sorveglianza della Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI). Alla SEFRI devono essere inoltrate entro due mesi dal termine della revisione una copia della gestione contabile del fondo e della relazione sul controllo.

Come faccio a sapere se la mia o le nostre aziende rientrano nei limiti di validità del fondo professionale?

L’art. 4 del Regolamento del fondo per la formazione professionale UPSA definisce per quali aziende vale il fondo.


Cosa deve fare un’azienda che non appartiene al settore?

È necessario comunicarlo immediatamente per iscritto all’UPSA, Come documento giustificativo è p.es. sufficiente un estratto del registro di commercio.


Cosa è necessario fare se non si è d’accordo con l’importo fatturato?

È necessario comunicarlo immediatamente per iscritto all’UPSA, allegando i relativi documenti giustificativi (ad es. fattura dell’altro fondo a favore della formazione professionale, regolamento del fondo interessato, ecc.).


Sono obbligate a versare la quota contributiva del fondo anche le aziende che si occupano di formare le persone in formazione?

Sì. Il fondo professionale serve a coprire le spese che maturano all’UPSA per fornire prestazioni a tutto il settore.


Sono obbligate a versare la quota contributiva del fondo anche le aziende che non si occupano di formare le persone in formazione?

Sì. Tutte le aziende approfittano di un sistema di formazione professionale che funziona. Per esempio, grazie alla disponibilità di lavoratori provvisti di una buona formazione.


Sono obbligate a versare la quota contributiva del fondo anche le aziende che non hanno mai utilizzato i servizi dell’UPSA o che non sono iscritte all’UPSA?

Sì. Anche se il fondo viene gestito dall’UPSA, il denaro torna a vantaggio di tutte le aziende del settore.


Cosa succede se ad es. la mia azienda mista riceve una fattura da due diversi fondi professionali?

In questo caso vale il principio che la stessa prestazione debba essere pagata un’unica volta.

Le prestazioni che vengono fornite dall’UPSA sono rilevabili dall’art. 2 del Regolamento del fondo per la formazione professionale UPSA.


Con il fondo professionale UPSA vengono finanziate anche prestazioni cantonali?

No. Il fondo professionale UPSA è stato istituito per finanziare attività nazionali.


Cosa succede se contribuisco già a un fondo per la formazione professionale cantonale?

L’obbligo contributivo al fondo per la formazione professionale dell’UPSA rimane valido anche per chi contribuisce a un fondo per la formazione professionale cantonale. Dal momento che il fondo dell’UPSA finanzia esclusivamente prestazioni sovraordinate a livello nazionale, non sussiste una sovrapposizione con altri fondi eventualmente esistenti. Viene così rispettato il principio secondo il quale nessuno paga due volte per la stessa prestazione.


A chi posso rivolgermi in caso di eventuali domande?

Unione professionale svizzera dell’automobile (UPSA),

Alain Kyd, responsabile Amministrazione, tel. interno 031 307 15 43, bbf@agvs.ch